Adiura, la prima esperienza privata nel settore dell'assistenza sanitaria integrata a domicilio

Sono stati recentemente inaugurati, in via Ravegnana, 79 a Ravenna, i nuovi uffici della società ADIURA, prima esperienza privata nel settore dell'assistenza sanitaria integrata a domicilio.

La società nasce, infatti, nel 2008 con l'obiettivo di integrare i servizi pubblici sanitari e assistenziali offrendo servizi di aiuto domiciliare, fino ai servizi assistenziali completi (badanti al domicilio o presso strutture ospedaliere), servizi infermieristici e medici specialistici a domicilio.

Nel 2008, con il supporto della CNA - spiegano i fratelli Gismondi, legali rappresentanti  della società - abbiamo intrapreso questa iniziativa che ci sta dando molte soddisfazioni. Anche in una territorio come il nostro, dove fortunatamente e storicamente il livello e la qualità dei servizi socio assistenziali sono sempre stati alti, è necessario che il pubblico ed il privato collaborino secondo un principio di sussidiarietà che inevitabilmente si affermerà in un prossimo futuro".

"Pensiamo - continuano i fratelli Gismondi - che l'integrazione costruttiva ed efficiente tra pubblico e privato possa, da un lato, permettere di mantenere la quantità - e per noi di ADIURA soprattutto la qualità - dei servizi sociosanitari erogati complessivamente nel territorio, e dall'altro offrire un servizio flessibile e vario che indubbiamente va incontro alle sempre più diverse esigenze dei pazienti e dei familiari. Abbiamo ottenuto ottimi risultati con l'assistenza integrata a domicilio, che permette ai familiari di stare vicino ai propri cari nella propria casa, scegliendo insieme con noi l'esatta tempistica, con appuntamenti programmati, degli interventi sanitari che proponiamo.
Con l'aiuto di qualificati e affiatati collaboratori sanitari, che lavorano in un team integrato, possiamo risparmiare tempo per gli assistiti e i loro familiari, tempo sugli spostamenti e le attese, e tanto stress per tutti!
Vi facciamo due esempi di come possiamo risolvere situazioni di difficoltà per le famiglie. Per un'anziana signora che diviene rapidamente allettata per una frattura di femore, possiamo integrare i pasti, le pulizie, le badanti (o la loro sostituzione temporanea per ferie), la visita ortopedica ed il percorso fisioterapico. Dopo una dimissione per scompenso cardiaco possiamo, al domicilio, eseguire controlli cardiologici, pneumologici, ECG, esami ematici e poi valutazione fisiatrica per un percorso riabilitativo domiciliare...
Il bouquet dei nostri servizi è liberamente componibile. Viviamo a Ravenna da sempre, siamo ravennati da generazioni. Con ADIURA desideriamo offrire un servizio di qualità per i nostri concittadini".

"La CNA da anni sta lavorando sulle tematiche socio assistenziali contribuendo e partecipando ai tavoli istituzionali convinti di un principio molto chiaro: non c'è sviluppo economico solido per un territorio se non è affiancato da una forte rete di welfare" - aggiunge Daniela Toschi, responsabile Relazioni Industriali della CNA provinciale.

"Questo principio - prosegue Toschi - è tanto più forte se parliamo di micro imprese spesso familiari o di imprenditrici. I servizi offerti da ADIURA, vanno proprio nella direzione che spesso ci viene sollecitata dai nostri imprenditori".
"Siamo soddisfatti - commenta Roberta Suzzi, responsabile di CNA Benessere e Sanità- che sempre più piccole e medie imprese che operano nel settore dei servizi alla persona e nello specifico dei servizi di tipo sanitario-assistenziale, si rivolgano alla CNA. Oggi associamo oltre trenta imprese nel settore sanitario sull'intero territorio provinciale. Sono attività che garantiscono servizi, assistenza e prestazioni specialistiche di alto valore aggiunto, che scelgono appunto la nostra Associazione per il livello di rappresentanza che esprimiamo e per le opportunità di messa in rete tra operatori che possiamo garantire, oltre ovviamente per i servizi che eroghiamo".
26/03/2010


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.