L'impianto Vinyls va alla IGS di Varese, arriveranno anche gli stipendi arretrati

Una delle tante proteste dei lavoratori Vinyls
Una delle tante proteste dei lavoratori Vinyls
Via libera alla cessione della Vinyls alla IGS di Varese. La comunicazione è stata data oggi durante un incontro tra sindacati e ministero per lo Sviluppo economico. 
"Dopo il parere positivo del Comitato di sorveglianza - affermano i sindacati - attendiamo il completamento dell'operazione con la formalizzazione dell'acquisto vero e proprio.

Le prime notizie divulgate parlano di pagamento in tre tranche, la prima delle quali consentirebbe il pagamento degli stipendi non corrisposti in febbraio e marzo per tutti e tre i siti.

Già dalla prossima settimana i vertici di IGS saranno a Ravenna per organizzare e definire i dettagli operativi.

Dopo 2 anni di sofferenza la prospettiva di tornare finalmente a lavorare è sicuramente fondamentale, anche se  non possiamo trascurare due fattori importanti: per lo stabilimento di Ravenna questo non è un punto di arrivo ma solo una nuova partenza, visto che sarà indispensabile compiere uno sforzo considerevole per rimettere gli impianti in condizioni di produrre, per reintegrare ed addestrare rapidamente il personale mancante, per riavviare finalmente gli impianti.


Il secondo elemento che dobbiamo mettere in evidenza è che pur avendo ottenuto un consolidamento produttivo e occupazionale nel ns. Sito, non sussistono al momento risposte soddisfacenti per l'occupazione a P.Marghera e P.Torres.

E' evidente che, nonostante tutti gli appelli rivolti dalle organizzazioni sindacali al governo, in Italia non si è riusciti a salvaguardare il ciclo del cloro, vanificando la speranza di renderlo, come è sempre stato, integrato e quindi potenzialmente più forte, ma anzi riducendo la produzione di PVC in Italia.
 
In attesa di ulteriori dettagli sull'aggiudicazione è doveroso sottolineare come le Istituzioni Locali siano state in questi 2 anni sempre al nostro fianco supportandoci in modo puntuale, e per questo motivo li ringraziamo sentitamente.

Ma ciò che va sottolineato e considerato come eccezionale è il comportamento tenuto dai lavoratori del sito di Ravenna, in particolare negli ultimi sei mesi indescrivibilmente provanti e dolorosi sia psicologicamente sia economicamente.

Sono stati sicuramente un esempio di coerenza e dignità, fermi nella volontà di volere salvaguardare e rimettere in marcia gli impianti, e mai trascinati dalla disperazione in posizioni irrazionali e pericolose, nemmeno quando sono stati chiamati a garantire la sicurezza e l'integrità degli impianti senza ricevere alcuna retribuzione ma soltanto mossi dal senso di responsabilità, a loro va il merito piú grande se oggi siamo riusciti a concretizzare una soluzione per l'impianto Vinyls di Ravenna".
25/06/2011


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.