Domenica 26 Ottobre 2014

Successo per la presentazione del libro di Bazzoni - Cornazzani sui segnalamenti marittimi

Mercoledì 14 Agosto 2013
Un momento della presentazione, gli autori con il Vice-presidente del Comitato Beppe Rossi

A Marina di Ravenna il Comitato Fabbrica Vecchia ha presentato, con successo di pubblico e di vendite, la pubblicazione di Giancarlo Bazzoni e Claudio Cornazzani, Fari, fanali, semafori e segnalamenti marittimi del litorale ravennate, dal 1859 al 1944, di circa 270 pagine corredate da oltre 300 immagini dell'epoca, per le Edizioni CAPIT. Il periodo indagato evidenzia il notevole sviluppo dei segnalamenti marittimi seguito all'Unità d'Italia ed alla dichiarazione del porto di Ravenna quale "porto nazionale", fino al termine del secondo conflitto mondiale.

All'inquadramento generale dei segnalamenti marittimi e alla situazione del litorale ravennate dell'epoca, seguono le tipologie di segnalamento presenti sul nostro litorale: il Fanale maggiore o principale, precursore del Faro, posto sulla terraferma in prossimità della battigia, riposizionato per seguire il recedere del mare e i Fanali indicatori, ubicati all'estremità delle palizzate, ricollocati o ricostruiti più volte, a causa dei ripetuti prolungamenti delle stesse ma anche dei frequenti danni prodotti dalle burrasche o dalle collisioni con le barche. Sono trattati poi i Semafori, gli altri fanali e i vari segnalamenti.

Nella pubblicazione trovano spazio anche aspetti particolari quali l'evoluzione dei combustibili utilizzati, delle lanterne e dei lumi e, più in generale, delle tecnologie imposte dal progresso ed infine sono riportate notizie e aneddoti sul personale addetto e sui loro compiti, dai Comandanti del Porto fino ai faristi (o guardiani del faro).

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits   CMS