Al Liceo scientifico una mostra dedicata al "paradosso di Caravaggio"

Da lunedì 17 dicembre il Liceo scientifico di Ravenna ospiterà l'esposizione Ex Umbris in veritatem. Il paradosso di Caravaggio. La mostra didattica, a cura di Marco Bona Castellotti, riportata su panelli di alluminio, intende delineare un percorso sintetico dell'opera del sommo pittore. Sono esposte le immagini di alcuni dei dipinti più significativi, distribuiti nel periodo compreso tra gli esordi romani e gli ultimi giorni napoletani, dal 1592 circa al 1610. Il titolo è significativo dell'evoluzione del pensiero e della tecnica del grande pittore lombardo, proteso in una ricerca della realtà che si accompagna, idealmente, a una sempre più profonda e drammatica ricerca della verità ultima delle cose.

Nello studio del Caravaggio è impossibile separare l'opera dalla personalità dell'artista e la mostra punta proprio sugli effetti realistici e "teatrali" della rappresentazione, ma anche su alcune problematiche nodali, quali i rapporti del pittore con la committenza, in un momento di intensi dibattiti culturali.

La mostra, composta di 90 pannelli fotografici, sarà allestita presso l'Aula Magna del Liceo Scientifico "A.Oriani" di Ravenna da lunedì 17 febbraio a sabato  1 marzo  2014.

Orari di apertura Mattina: 8.00-13.00, Pomeriggio  14.00 17.30 (martedì,  mercoledì e giovedi). È possibile prenotare visite guidate condotte da quindici ragazzi dell'istituto che si sono resi disponibili, presso i collaboratori scolastici della portineria del Liceo Scientifico: 0544-33085. Per ulteriori informazioni:  339-6021125.

La presentazione della mostra, riservata alle classi quarte del Liceo Scientifico e del Liceo Classico, è prevista alle ore 11 di lunedì presso la Sala Congressi in Largo Firenze con la partecipazione di Marco Bona Castellotti.



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.