La fisica che si studia a scuola va sott'acqua all'ITIS di Ravenna

Un incontro con gli studenti per parlare di leggi fisiche nella subacquea: cenni storici, filmati e dimostrazioni pratiche con l'utilizzo di attrezzature contemporanee e pionieristiche

"Le leggi fisiche regolano ogni momento della nostra vita, che ne siamo consapevoli o meno, conoscerle non è un mero esercizio teorico, ma è sapere il perché delle cose"

Per questo motivo Il Circolo Subacqueo Ravennate ha proposto, agli alunni di alcune "seconde classi" dell'ITIS Nullo Baldini di Ravenna, un pomeriggio diverso. Le leggi fisiche nella subacquea, una attività che negli anni ha visto spesso camminare assieme scienza ed incoscienza. Un modo diverso per capire le forze che regolano il rapporto tra il nostro corpo e ciò che ci circonda.
Non si è trattato di una lezione, ma di un vero e proprio incontro dove gli enunciati sono stati talvolta stravolti, le formule mai nemmeno accennate e il subacqueo ha raccontato quello che fa e si è capito perché lo fa.

Il racconto quindi non ha potuto fare a meno di alcuni cenni storici ed alcune dimostrazioni pratiche con l'utilizzo di attrezzature contemporanee e pionieristiche.

Nella seconda parte, anche per alleggerire le due ore abbondanti, sono stati mostrati alcuni filmati, e si è voluto evidenziare quello che  può offrire il nostro mare.

Le immagini della vita sottomarina nella nostra valle e del relitto del Paguro hanno catalizzato l'attenzione dei ragazzi ed è stato anche possibile una guida virtuale, alla piattaforma affondata, grazie a un plastico che la rappresenta.

Il Circolo Subacqueo Ravennate si è poi congedato invitando i ragazzi ad una prova delle attrezzature in piscina, perché l'ideale sarebbe di parlare il minimo indispensabile delle leggi fisiche, dedicandosi prevalentemente a vederle agire, a sentirle pulsare direttamente sul corpo e a capirle, con la testa sott'acqua.
28/03/2014


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.