IL PARERE DEI LETTORI / Ai nostri lettori sta bene il naturismo a Lido di Dante

L'esito finale del parere.
L'esito finale del parere.
L'esito del parere chiesto ai nostri lettori fra ieri e oggi è molto chiaro. E non è mai stato in discussione. Il naturismo a Lido di Dante deve restare, non degrada, non scandalizza e non fa paura. Semmai - ma questo non poteva essere oggetto della domanda e noi lo abbiamo colto da diversi commenti apparsi sulla nostra pagina facebook o arrivati in redazione - le persone si interrogano sul come regolare e rendere sereno e tranquillo il naturismo a Lido di Dante, senza l'interferenza di troppi guardoni e di troppi traffici. E questo è un altro discorso.
Ed è di questo che dovrebbe occuparsi chi è preposto alla tutela della spiaggia, a nostro modesto parere, anziché accanirsi contro il naturismo come di fatto sta succedendo da diversi anni. Alla grande maggioranza dei nostri lettori, dunque, sta bene il naturismo a Lido di Dante. E anche a noi.
10/06/2014

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
....e si!!! questo è un'altro discorso!!! ma perche' un "giornale" come il vostro, attento sempre a quello che succede nel territorio, non cerca di mettere il dito sulla piaga per questo traffico illecito che si svolge sotto gli occhi di tutti a Lido di Dante???
10/06/2014 - bilancia
66+31+1+3 = 101%
10/06/2014 - il matematico
Questo sondaggio non ha alcun valore statistico in quanto uno stesso utente poteva intervenire ripetutamente nell'opzione che preferiva. Mancava ogni qualsiasi controllo sistematico sull'utente.
10/06/2014 - Mauro
Nessuno si è mai accanito contro il naturismo a Lido di Dante. La precisazione è d’obbligo, poiché nessuno ha mai detto di essere contrario al naturismo. Il nudismo modaiolo, o altre pratiche, cioè quello che in prevalenza è praticato sulla spiaggia del Lido, non ha niente a che vedere con questa nobile filosofia di vita e che danneggia, in principal modo, proprio i naturisti (per la netta differenza, suggerisco quanto riporta Wikipedia al riguardo, digitando nella ricerca su Google “naturismo”). È questo che non ci sta bene e non sta bene neanche ai veri naturisti. Oggi qualcuno deve farsene una ragione poiché, per i noti vincoli che gravano sul territorio, non è possibile insediare alcuna struttura. Aldilà di questo, Ravenna non può permettersi di privarsi di questa considerevole fetta di turismo, ma l’amministrazione è rimasta muta a seguito del tratto di costa segnalato da Lista per Ravenna, ove sarebbe possibile insediare un campo nudisti.
10/06/2014 - Pasquale Minichini
meno male che nessuno si è accanito se no chissà cosa succedeva, spero che dopo l'ultima sfilza di sentenze abbiate capito che in realtà il naturismo familiare a Dante lo avreste potuto avere se invece che inventarsi storielle sulla presunta illegalità aveste appoggiato le iniziative "private"(es aner e Gianpreti) per pulire la spiaggia, ora avreste il naturismo familiare perché sono bastati due vigilantes pagati da Gianpreti che le famiglie hanno incominciato a venire negli anni 2011 2012, ovvio che l'hanno scorso sono sparite e voi avete un'idea di naturismo solo per adulti perché ovviamente chi ha famiglia preferisce l'estero perché là sono garantiti: ora dal sindaco in giù pensateci se preferite una spiaggia di naturisti (però stavolta dovete aiutarci non venirci contro) o se preferite che se la prenda chi l'ha presa l'anno scorso
10/06/2014 - Andrea vi
Io ritengo di essere un perseguitato per la mia idea naturista anche per fatti avvenuti a Ravenna come la denuncia, da parte di 4 agenti della municipale, per violazione all'art.1161 del codice navale per aver posto sulla spiaggia, il 30 luglio 2011, due cartelli larghi meno di 70 cm ed assolto lo scorso 28 maggio perchè il fatto non costituisce reato. Sono stato denunciato per i cartelli ma non per l'ombrellone (uno dei tanti in spiaggia alla Bassona che normalmente hanno un raggio di 80 cm). Mi sto avvicinando al numero dei processi di Berlusconi (però lui ha 11anni più di me e potrei raggiungerlo): ho contato ben sette proscioglimenti  per sette denunce collegate al naturismo.
10/06/2014 - Fidenzio
sono d'accordo, perchè non mi disturba, io non ci vado pertanto....
10/06/2014 - macchi
Ma sa dit? Un'amministrazione che toglie le panchine perche' non riesce a mandar via un barbone e tiene chiusi i bagni in un giardino pubblico perche' "non ha parsonale" da impiegare la dice lunga sulla VOLONTA' di fare qualcosa. A pensar male (come diceva andreotti) si fa peccato ma ci si prende e cosi' mi viene d pensare che l'incendio della pineta ramazzotti abbia dato una bella mano a codesta illuminata amministrazione comunale e alla forestale e al demanio etc etc. Mi sbaglio di molto???
10/06/2014 - cocco
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.