Si è concluso il progetto Nemo del Circolo Subacqueo Ravennate per ragazzi/e da 9 a 13 anni

Si è concluso il progetto Nemo del Circolo Subacqueo Ravennate per ragazzi/e da 9 a 13 anni

Si è conclusa, domenica 14 dicembre. la prima fase del progetto Nemo del Circolo Subacqueo Ravennate. Il Progetto Nemo, nato 5 anni fa, vuole offrire la possibilità a ragazzi e ragazze dai 9 ai 13 anni, di "giocare" in acqua, assieme, utilizzando come mezzo, lo strumento della subacquea.


Non si limita ad essere un corso di minisub, anche se i ragazzi, giocando, apprendono l'utilizzo delle attrezzature, l'importanza di corretti movimenti in acqua, e anche un po' di come funziona il corpo umano, ma ha come principale obiettivo, quello di fare divertire i ragazzi, in sicurezza e in gruppo. 

Anche quest'anno, 15 ragazzi/e normodotati e con disabilità intellettive e sensoriali, si sono trovati assieme, imparando e giocando in un ambiente non usuale (ma non competitivo) e quindi dovendo spesso collaborare per superare piccoli e grandi ostacoli.

Motore del Progetto Nemo è lo Staff del Circolo Subacqueo Ravennate che oltre ai responsabili ODA UISP, (Operatori Divers Abili) è composto da istruttori, aiuto istruttori, volontari e, parte molto importante, da tutor, che sono ragazzi/e provenienti dal progetto Nemo che hanno voluto continuare, mettendosi in gioco, assumendosi delle piccole responsabilità. Il progetto Nemo in fondo è questo; sport, integrazione, e curiosità, con la speranza di contribuire alla formazione di adulti consapevoli, magari subacquei, ma anche no.

15/12/2014


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.