Nelle scuole di Ravenna l'educazione ambientale è più Gioconda

Nelle scuole di Ravenna l'educazione ambientale è più Gioconda
Gli alunni della 2E della Scuola Mattei di Marina di Ravenna

Aperto il dialogo con i giovani della scuola secondaria di primo grado Mattei di Marina di Ravenna e del Liceo scientifico Oriani di Ravenna sui problemi dell’ambiente

GIOCONDA (acronimo de “i GIOvani COntano Nelle Decisioni Ambientali”) è un progetto europeo che nasce dall’esigenza di coinvolgere i cittadini più giovani nelle decisioni in materia di ambiente e salute.

La scelta di dedicare a loro il progetto si fonda su tre ragioni: la prima, i giovani sono i soggetti più vulnerabili alle pressioni ambientali; la seconda, avranno un ruolo nel prossimo futuro come decisori; infine, la loro percezione dei rischi ambientali riflette paure e speranze di tutta la società.
Il progetto viene coordinato dall’Istituto di fisiologia clinica del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) ed i partner locali sono ARPA Emilia-Romagna ed il comune di Ravenna. Le aree in cui è in svolgimento GIOCONDA sono: Ravenna, il Valdarno Inferiore, Napoli e Taranto. Questo progetto è già stato avviato nelle scuole della città di Ravenna e vede coinvolte le classi seconde della scuola secondaria di primo grado “E. Mattei” di Marina di Ravenna e tre classi del Liceo scientifico “A.Oriani”.
Nelle classi sono previsti degli incontri dove gli studenti esporranno, discuteranno, rifletteranno e si confronteranno sui luoghi, sulle cause e sui danni legati all’inquinamento. I ragazzi e le ragazze della scuola secondaria di 1°grado E. Mattei hanno finora partecipato ad un incontro con la tecnica del “brain storming”, cioè una raccolta di idee riguardo a un certo tema. Nel primo incontro il tema affrontato è stato il rischio. Contemporaneamente all’interno e all’esterno della scuola sono stati installati degli strumenti per misurare la qualità dell’aria. In particolare polveri sottili, inquinanti gassosi e rumore. I dati scientifici daranno ai ragazzi elementi di riflessione e di consapevolezza sui temi ambientali e di rischio ed infine i giovani potranno cercare delle soluzioni a questi problemi.
Il prodotto di GIOCONDA sarà uno strumento in grado di aiutare le amministrazioni a prendere decisioni in tema di salute e ambiente in modo informato, sia tenendo conto dell’ opinione dei giovani e delle loro famiglie, sia dei dati ambientali locali.
Gli alunni della classe 2E della Scuola secondaria di primo grado “Mattei” di Marina di Ravenna
(prof.sse Anna Rambaldi e Stefania Beccari)

02/02/2015


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.