Intitolazione del Piazzale Piloti del Porto a Marina di Ravenna

Intitolazione del Piazzale Piloti del Porto a Marina di Ravenna

Questa mattina, domenica 3 maggio, all'interno delle celebrazioni per il XIX Raduno Nazionale dei Marinai d'Italia, si è svolta a Marina di Ravenna, in via Molo Dalmazia, la cerimonia di intitolazione del Piazzale Piloti del Porto e l'inaugurazione dell'installazione artistica realizzata da Lilli Doriguzzi.

Sono intervenuti il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, Felicio Angrisano, Comandante Generale Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, Galliano di Marco, Presidente dell'Autorità Portuale di Ravenna e Roberto Bunicci, Capopilota del Porto di Ravenna.

 

E’ stata intitolata ai Piloti del Porto di Ravenna la piazza collocata tra i circoli nautici e la Lega navale sulla diga di Marina di Ravenna. Alla cerimonia, svoltasi questa mattina, sono intervenute le autorità cittadine e militari. Con loro l’ammiraglio Paolo Pagnottella, presidente dell’ANMI. La cerimonia si è, infatti, svolta nell’ambito del programma per il XIX Raduno nazionale dei Marinai d’Italia.

I Piloti del porto di Ravenna effettuano ogni anno circa 8.500 movimenti nave. Il Corpo annovera 14 piloti, 5 marinai e 3 amministrativi.

“I Piloti sono un fiore all’occhiello del nostro porto – ha detto il sindaco Fabrizio Matteucci – perché garantiscono la sicurezza dei traffici portuali. Quella mattina del 28 dicembre scorso abbiamo guardato con orgoglio e ammirazione lo sforzo dei soccorritori, tra i quali i Piloti, in seguito alla drammatica collisione tra due mercantili. Anche in forza di questa abnegazione condividiamo le forti preoccupazioni espresse da tutti i lavoratori portuali e dei servizi tecnico nautici per le riforme che limiterebbero la sicurezza negli scali. Noi riteniamo, invece, che la sicurezza sia un elemento di competitività al quale non vogliamo rinunciare”.

“Questo piazzale Piloti del porto di Ravenna – ha commentato il Direttore marittimo e comandante del porto, Capitano di Vascello (CP) Giuseppe Meli – costituirà nel tempo un punto di riferimento per la memoria dei ravennati. La dedica ai Piloti racchiude simbolicamente tutti gli uomini di mare. In questo contesto rendiamo omaggio a Gaetano Trombini, il primo pratico locale”.

Per il presidente dell’Autorità portuale, Galliano Di Marco “i servizi tecnico-nautici, quindi piloti, ormeggiatori e rimorchiatori, sono coloro che mandano avanti lo scalo con la difficoltà di operare in un porto-canale. Per questo ho chiesto al premier Matteo Renzi e al ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, di non adottare riforme che prevedano liberalizzazioni troppo spinte. Non è pensabile mettere a gara servizi come quelli dei piloti e degli ormeggiatori. Il rimorchio è già assegnato a gara”.

“I piloti operano qui dal 1898 – ha esordito il Capo pilota Roberto Bunicci – e sono stati testimoni e artefici di grandi trasformazioni. Agli inizi del ‘900 il canale era uno stretto budello che conduceva alla darsena di città. I fondali erano a – 4 metri, i traffici si svolgevano su bragozzi, poi su vaporetti. Tra le trasformazioni cito nel 1956 la nascita della raffineria Sarom, tra il 1958 e il 1961 l’avvio dell’Anic e la realizzazione delle dighe foranee; nel 1966 la modifica dell’imboccatura dei moli guardiani da 35 a 70 metri; nel 1970 la creazione del bacino San Vitale; nel 1984 la seconda modifica all’imboccatura dei moli guardiani da 70 a 140 metri. Poi i tempi recenti: nel 2002/2004 il potenziamento dell’impianto di illuminazione e il taglio del profilo di curva”.

“Continua incessantemente – ha aggiunto Bunicci – lo stravolgimento della morfologia portuale e dell’organizzazione del pilotaggio, con quest’ultima che si struttura e modella per far fronte alle nuove richieste dei traffici e del naviglio”. Un rammarico in chiusura: “Lo Stato destina ai porti solo l’1,4% delle risorse destinate alle infrastrutture, eppure gli scali sono un volano dell’economia”.

Al termine della cerimonia è seguito lo scoprimento dell’opera realizzata dall’artista Lilli Doriguzzi.

Un tappeto in ceramica applicato sulla nuova pavimentazione del molo guardiano sud a Marina di Ravenna, sul quale è riportata una scritta che sottolinea con i tre verbi "entrare, uscire, manovrare" il lavoro del pilota ed è, allo stesso tempo, un omaggio alla città da parte del corpo Piloti che, da sempre, opera sul porto di Ravenna.

A seguire, la premiazione della gara remiera vinta dall’armo di Pescara che, in collaborazione con il Circolo Canottieri di Ravenna, si è svolta nel Canale Corsini. L’ammiraglio Pagnottella ha premiato tutti gli atleti (uomini e donne) partecipanti sottolineando che nello “spirito del marinaio” v’è sempre spazio per qualsivoglia sport a carattere marinaresco. Ecco perché nel quadro del raduno nazionale, ha concluso elogiandogli atleti, le competizioni sportive come il canottaggio non mancheranno mai.

 

TAPPETO #1
Opera di Lilli Doriguzzi, anno 2015.
Omaggio dei Piloti del Porto di Ravenna alla città, in occasione della inaugurazione del "Piazzale Piloti del Porto" avvenuta il 3 maggio 2015.
Con il contributo di Casalgrande Padana, Edi. Cera

03/05/2015

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
ottima scelta, gente con le palle (vedi salvataggio incidente navi), ancora complimenti!!
04/05/2015 - VA
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.