Paolo Fresu & “Pazzi di Jazz” Young Project in concerto in Darsena per Ravenna Jazz

Paolo Fresu & “Pazzi di Jazz” Young Project in concerto in Darsena per Ravenna Jazz

250 giovanissimi diretti da Tommaso Vittorini, Ambrogio Sparagna & Alien Dee sul palco Palinuro alla Darsena ore 21

Oggi Ravenna Jazz 2015 esce all’aperto con il mastodontico concerto a ingresso gratuito che si terrà dalle ore 21 sul Palco Palinuro, alla Darsena di Città, come evento conclusivo del progetto didattico Pazzi di Jazz. Dopo mesi di preparazione ben 250 giovanissimi musicisti provenienti dalle scuole ravennati (l’Orchestra dei Giovani, l’Orchestra di Percussioni, il Coro Swing Kids, il Coro Teen Voices) si esibiranno diretti da Tommaso Vittorini, Ambrogio Sparagna e Alien Dee, con inoltre l’aggiunta di Paolo Fresu come solista alla tromba.

 

Una magniloquente produzione originale incentrata in particolare sulle canzoni di Frank Sinatra (in occasione del centenario della nascita) e dedicata al compianto Carlo Bubani, fondatore del festival Ravenna Jazz nel 1974. Come già nel 2014, anche quest’anno l’iniziativa Pazzi di Jazz ha ricevuto la prestigiosa Medaglia del Presidente della Repubblica e ha inoltre ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che si aggiunge a quello e dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna/MIUR e al sostegno del Comune di Ravenna e di Ravenna 2015 Capitale Italiana della Cultura.


In attesa dei grandi numeri di Pazzi di Jazz, nel pomeriggio un concerto in completa solitudine per il cantante e chitarrista Andrea Grossi: il suo “StorieNote” sarà l’odierno appuntamento con gli Aperitifs musicali (ai Furfanti, ore 18:30, ingresso gratuito).
Ravenna Jazz è organizzato da Jazz Network con la collaborazione degli Assessorati alla Cultura del Comune di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna, con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e con il patrocinio della SIAE.

Dopo aver portato il jazz all’interno di numerosi istituti scolastici ravennati, tra gennaio e maggio, per un lungo programma di seminari, approfondimenti e prove musicali, Pazzi di Jazz esce all’aperto. È il momento, per oltre 250 degli studenti coinvolti, di esibirsi dal vivo in un concerto le cui caratteristiche vanno ben al di là del saggio. Infatti sul palco, assieme ai giovani allievi, saliranno quelli che per mesi sono stati i loro coach: Paolo Fresu, Alien Dee, Ambrogio Sparagna, Tommaso Vittorini. Un eterogeneo ventaglio di talenti capaci di conferire alla musica un’espressività ad ampio raggio, oltre che di trasmettere ai giovani le più varie esperienze e conoscenze. Il valore del progetto in ambito didattico e culturale è stato confermato dal conferimento, per il secondo anno consecutivo, della Medaglia del Presidente della Repubblica, alla quale si aggiunge per la prima volta il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.


Fresu è solista lirico e dall’ingegno e la creatività incontenibili. Alien Dee è il fenomeno italiano del beatboxing, tecnica vocale tramite la quale è capace di inimmaginabili acrobazie ritmiche. Con Ambrogio Sparagna si spalancano invece i coinvolgenti mondi della musica popolare, mentre Tommaso Vittorini è compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra tra i più affermati sulla scena newyorkese.
Al fianco di questi ‘numi tutelari’ i ragazzi ravennati si cimenteranno in un omaggio a Frank Sinatra (in occasione del centenario della sua nascita), con un programma musicale il cui filo conduttore sarà la luna. Tommaso Vittorini ha appositamente preparato gli arrangiamenti per il gigantesco organico formato dall’Orchestra dei Giovani della Scuola Media Don Minzoni, dall’Orchestra di Percussioni della Scuola Media Ricci-Muratori e dal coro Swing Kids della Scuola Primaria Mordani, mentre il coro a cappella Teen Voices è affidato alle cure di Alien Dee.


Ospitato su un grande palcoscenico galleggiante allestito sull’acqua del Canale Corsini “Candiano”, con alle spalle la meravigliosa scenografia fornita dall’imponente Palinuro, storica nave goletta della Marina Militare, ormeggiata alle spalle dei musicisti, Pazzi di Jazz 2015 mira a confermare il sensazionale esito della precedente annata, quando il concerto finale (allora in Piazza del Popolo) attirò un pubblico di 4000 persone.

Andrea Grossi, nato a Castel San Pietro Terme nel 1980, scrive canzoni e le canta. Nel 2010 è uscito il suo disco d’esordio, Rossi intimi ascolti, i cui tredici brani originali legano assieme le sonorità del jazz, il tango e la canzone popolare. Negli anni a seguire porta queste sue musiche in giro per l’Italia, oltre a partecipare a numerosi concorsi nazionali: riceve il premio della critica al PMC 2009 e arriva in finale al Premio De André 2008, al Premio Daolio 2009, al “Coop For Words” del Festival della Letteratura di Mantova 2014 e in molti altri contest.

Quest’anno è uscito CONCRETO / ASTRATTO, il suo secondo disco di inediti, realizzato avvalendosi di collaboratori come Giancarlo Bianchetti, Maurizio Pagnozzi, Marco Frattini e tanti altri. Le canzoni del disco prendono spunto dalla parola per insinuarsi in atmosfere musicali sempre diverse e spesso distanti tra loro, evidenziando le numerose sfumature del cantautorato di Andrea Grossi.

05/05/2015


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.