L'avvocato ravennate Andrea Maestri entra in Parlamento dopo le dimissioni di Pistelli, deputato Pd

L'avvocato ravennate Andrea Maestri entra in Parlamento dopo le dimissioni di Pistelli, deputato Pd
Andrea Maestri

Maestri è il primo dei non eletti nelle fila del partito da cui è fuoriuscito più di un anno fa

Con le dimissioni di Lapo Pistelli, che diventerà Senior Vice President con funzioni di Stakeholder Relations for Business Development Support all’interno di Eni Spa, il Partito democratico perde un parlamentare. Il primo dei non eletti - scrive l'Ansa -, che per legge gli deve subentrare, è infatti l'avvocato ravennate Andrea Maestri che da oltre un anno è uscito dal Partito Democratico, in polemica sia con la linea del segretario Matteo Renzi, sia con la gestione locale del partito.


Secondo l'Ansa, Maestri entrerà a Montecitorio nei banchi del gruppo misto. Ricordiamo che il noto avvocato ha fondato nel dicembre 2014 la nuova associazione politica Li.Be.Ra., Ravenna Libera e Bella.

15/06/2015

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
dopo che si era lamentato perché in fase di candidatura nella lista Pd era in posizione arretrata, entra in parlamento con i voti Pd, non è più nel Pd, lui sempre polemico come si rapporta in parlamento ?? dicendo che è un bravo avvocato con 110 e lode. Non basta caro Andrea, la dignità di appartenenza ha un valore morale, non è sufficiente che altri abbiano cambiato appartenenza e siano ancora in parlamento, uno può cambiare idea ed è comprensibile però si rifà il percorso per arrivare al traguardo. Pensa che anche tanti attuali Renziani hanno cambiato appartenenza in corsa ma anche loro non hanno dignità morale ed è per questo che il Pd sta perdendo identità e fiducia
15/06/2015 - gb
Buon lavoro, Che sono sicuro sará pregno di competenza e buon senso.
15/06/2015 - Marco
...ma l'avvocato, dimostrando di essere persona seria e coscienziosa, rinuncerà al mandato dato che come è noto si trova in disaccordo con il partito, e conseguentemente, con gli elettori che lo hanno votato. DRIIINNNNN....scusate spengo la sveglia, mi rendo conto ora che stavo sognando.....
16/06/2015 - marco
Visto che non e' piu' nel PD se fosse coerente dovrebbe rinunciare alla poltrona. O si e' gia' attaccata?
16/06/2015 - luciano
Domanda.Ma se è stato primo dei non eletti con i voti degli elettori PD, ora che non è più nel PD perché ha accettato? Mi sa che cominciamo male .Sarà mica l'aria di Roma?
16/06/2015 - nicola
Coerenza italiana.....
16/06/2015 - elio62
e' un un comportamento semplicemente ridicolo!!
16/06/2015 - alessandra
Da un partito o movimento all'altro, il Parlamento ne è pieno, PD compreso, che accetta, e quindi non rifiuta, chi arriva da un altro schieramento. Io preferisco augurargli buon lavoro, quest'ultimo spero a favore del nostro Territorio, facente parte della nostra Regione, facente parte del nostro Paese.
16/06/2015 - fede f.
E ora che fa? scioglie la neonata associazione politica, con buona pace di chi vi avesse aderito? ma che commedia, ma per favore!
16/06/2015 - azteco
Ma quanto vi rode? Ancora non avete capito che nelle vostre regolarissime primarie era arrivato prima di altri che gli sono poi stati messi avanti? ...ops è vero il vostro capo padrone ha detto che da ora in poi basta primarie. Adesso deciderà tutto da solo. Auguri di nuovo, e tanto di capello Andrea, solo per il fatto di aver cestinato la tessera. Riguardo LI.BE.RA, non credo che esista solo Maestri, nell'associazioneci sono anche altre degnissime persone capaci. Avanti così!
18/06/2015 - Marco
Per Marco. A me non rode niente, alle primarie non ci vado mica. Altri gli sono stati messi davanti? si può provare? se non si può o si diffamano le primarie, oppure bisognerebbe concludere che sono una farsa. L'avv. Maestri è stato a lungo - correggetemi - un esponente di primo piano del partito democratico ravennate, e fu anche capogruppo in consiglio comunale. Se c'era del marcio non l'ha mai visto? Marco, ti rendi conto che la tua affermazione getta una luce sinistra (ops) sulle primarie, delegittimandole completamente ab origine? non dovevano essere una prova e garanzia di democrazia? Meditate gente. Quanto al neo deputato, ma anch'io gli faccio gli auguri. Rappresenti degnamente il territorio e la gente se ne accorgerà. E forse dovrà anche rivedere qualcosa del suo passato politico, o no? azteco
18/06/2015 - azteco
Grazie azteco per la risposta. Maestri ha militato a lungo nel PD, e ha visto che le cose non funzionavano. Ha provato a combattere e alla fine ha fatto una scelta coraggiosa. Ho parlato com lui molte volte, malgrado io non sia del suo gruppo politico, ma apprezzo la sua passione politica e spontaneità. Posso anche sbagliarmi, ma secondo me farà bene....vediamo come si evolve la situazione Azteco, tanot non ci costa nulla. Buona domenica
20/06/2015 - Marco
Certo. Non ho pregiudiziali, e non conosco personalmente l'on. Maestri. La politica ha disperato bisogno di gente per bene. Già l'adesione al gruppo misto mi sembra un gesto coerente con le scelte operate negli ultimi anni. Mi auguro che l'aria romana non modifichi le buone intenzioni. azteco
22/06/2015 - azteco
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.