Calcio femminile / Costanza Razzolini è una giocatrice del San Zaccaria

La U.S.D. San Zaccaria comunica di aver raggiunto l'accordo con la Fiorentina Women’s per il trasferimento in prestito della calciatrice Costanza Razzolini, attaccante classe 1997. Costanza, dopo aver giocato fino ai quattordici anni con la maglia dello Scandicci, è stata subito tesserata dal Firenze ed ha immediatamente debuttato in Serie A nella stagione 2012/2013. 


Da quel momento e fino alla stagione scorsa con la maglia viola Costanza ha collezionato una sessantina di presenze nelle quali ha messo a segno un totale di tredici reti.

"Sono felice di aver scelto il San Zaccaria - ha dichiarato Costanaza -. Credo che il metodo di lavoro dell'allenatore sia quello giusto per la mia crescita sportiva. Lavoreremo parecchio su tattica e tecnica e questo mi piace molto. Inoltre la società ha deciso di puntare molto sulla crescita delle giocatrici e credo che stia allestendo una squadra con il giusto mix tra giocatrici giovani e giocatrici più esperte dalle quali sicuramente si possono imparare tante cose".

Riconosciuta come una tra le calciatrici più promettenti del panorama italiano, Costanza ha abbandonato danza classica a cinque anni. Le è bastato accompagnare il fratello ad un allenamento di calcio per farle amare il pallone. "Da allora il rettangolo verde è diventata casa mia", racconta. Tra le sue caratteristiche oltre alla tecnica anche un fisico molto potente che ne fanno un’attaccante molto temibile in area di rigore. "Tecnica e potenza sono aggettivi che penso mi descrivano nel modo giusto. Riesco ad essere anche abbastanza veloce nonostante sia alta 1,75. Credo di avere un buon tiro, ma vorrei migliorare il colpo di testa e San Zaccaria può essere il posto giusto dove poter affinare anche questa mia caratteristica. In campo? Mi trovo molto bene al centro dell'attacco, specialmente quando ci sono tre punte".

13/08/2016


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.