Domenica 22 Gennaio 2017

Ravenna in Darsena: 12 progetti, di cui 4 pubblici e 8 privati per la riqualificazione urbana

Martedì 30 Agosto 2016

Fra i progetti il Prolungamento del sottopasso, il Potenziamento di Piazzale Aldo Moro, un Pontile, il Servizio trasporto passeggeri, la Infrastrutturazione fognaria e per il cablaggio in fibra ottica in Dx canale, il Recupero del cosiddetto SigarOne e del magazzino cosiddetto Area T

Questa mattina in municipio nel corso di una conferenza stampa è stato presentato il progetto Ravenna in Darsena il mare in piazza, candidato dal Comune di Ravenna al bando statale per il Programma Straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia. Si tratta di un unico progetto organico di candidatura che si compone di 12 interventi, strategicamente ed univocamente finalizzati alla riqualificazione della Darsena: 4 interventi pubblici proposti dal Comune e 8 interventi proposti dai privati

 

I materiali si trovano sul sito del Comune al link http://goo.gl/HaPKkI

 

"Venerdì 26 agosto abbiamo presentato il progetto unitario "Ravenna in Darsena il mare in piazza" deliberato nella giunta del 25 agosto attraverso il quale ci candidiamo al bando - ha esordito l'assessore alla Rigenerazione urbana Federica Del Conte -. Abbiamo così raggiunto un primo traguardo, non scontato vista la ristrettezza dei tempi, lavorando in squadra con i privati che hanno manifestato interesse a partecipare al bando. Con i soggetti privati abbiamo sancito gli impegni e le modalità per le rispettive progettazioni definitive ed esecutive da realizzarsi in caso di aggiudicazione dei contributi. Ringrazio tutti i tecnici comunali e privati che si sono impegnati nella redazione di questo progetto unitario, gli enti pubblici e tutti i privati che hanno partecipato rispettando i termini del bando. Colgo l'occasione per sottolineare che come Amministrazione comunale manteniamo una grande apertura nei riguardi dei privati che non avevano le condizioni per partecipare a questo bando e che vorranno proporci idee per la riqualificazione della Darsena".

 

“Voglio ringraziare tutti i tecnici dell’amministrazione e degli enti che ci hanno supportato, l’Autorità Portuale in primis, e anche i tanti privati e i loro tecnici che, nel poco tempo a disposizione, hanno dato vita ai progetti per prendere parte a questa candidatura. La dimostrazione di una città che manifesta una così forte generosità e attenzione rispetto ai suoi luoghi pubblici simbolo, è già una bella vittoria - ha dichiarato il sindaco Michele de Pascale -. Tanta progettualità e la conseguente disponibilità a investire appare tutt’altro che scontata, rappresenta una scelta coraggiosa da parte degli imprenditori che con la partecipazione a questo bando s’impegnano ufficialmente a realizzare gli investimenti. Nel progetto c’è il mix di tutti quegli aspetti di cui da tempo si parla per la nostra darsena, dagli interventi meno impattanti di riuso temporaneo (come Darsena Pop Up), fino a interventi di riqualificazione più strutturati (come quello che riguarda il Sigarone); è chiaro che l’intervento macro di risanamento ambientale d’investimento sulla rete fognaria rappresenta la pre-condizione alla realizzazione degli altri interventi. Sono molto contento del risultato che abbiamo conseguito, ottenere il finanziamento sarebbe un successo straordinario, in ogni caso questo progetto ci ha dato modo di quantificare in maniera molto chiara le criticità, le priorità d’investimento e non ultimo di sapere che c’è un numero significativo di privati che, a fronte delle opere di risanamento, sono disponibili a prendersi l’impegno ad investire”.

 

 

L'ELENCO DEGLI INTERVENTI

OTTO INTERVENTI PRIVATI E QUATTRO INTERVENTI PUBBLICI

1 - Prolungamento sottopasso binari stazione e mobilità sostenibile (intervento pubblico)

2 - Potenziamento nodo intermodale di Piazzale Aldo Moro

3 - Le piattaforme per il diritto alla cittadinanza digitale - Politiche inclusive nella Darsena di Ravenna (intervento pubblico)

4 - Pontile per l’accesso all’acqua e collegamento con il mare in mobilità sostenibile

5 - Servizio trasporto passeggeri - visite guidate - itinerari didattici

6 - Controllo integrato in Darsena (intervento pubblico)

7 - Infrastrutturazione fognaria e per il cablaggio in fibra ottica in Dx canale - 1° stralcio (intervento pubblico)

8 - Passeggiata lungocanale - 1° Stralcio

9 - POP UP 2° stralcio - sport nautica ricerca

10 - Archeologia industriale - recupero del cosiddetto SigarOne

11 - Archeologia industriale - recupero del magazzino cosiddetto Area T

12 - Orti inclusione sociale e welfare urbano

 

 

I 12 PROGETTI PRESENTATI IN CONFERENZA STAMPA

 

 

IL COMMENTO DI MARIO PETROSINO (CNA): UN BEL SEGNALE PER RAVENNA

“Quando lo scorso giugno è stato emanato dal Governo il “Bando Periferie” con uno stanziamento di 500  ml di euro per un “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città” abbiamo subito auspicato che il Comune di Ravenna presentasse un progetto sulla Darsena di Città su cui come CNA stiamo lavorando da tempo” - afferma Mario Petrosino, responsabile della CNA comunale di Ravenna - La presentazione del progetto unitario sulla riqualificazione di parti importanti della Darsena di città illustrato questa mattina in Comune, è un bel segnale per RavennaUn esempio positivo di collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e i privati senza la quale nessun progetto concreto potrà mai partire in quella zona. Un progetto concreto e realizzabile in tempi certi  con il pieno coinvolgimento degli operatori privati e con un cambio di passo importante rispetto agli ultimi anni. Viene data anche una prima fondamentale risposta alla bonifica delle acque che è quella premessa infrastrutturale necessaria per un piano di bonifica futuro, cioè la realizzazione dell’impianto fognario”.

 

“A questo punto - prosegue Petrosino - speriamo di vincere il bando per avere le risorse indispensabili per avviare i lavori che, nel momento difficile che conosciamo, possono essere anche una opportunità per le imprese locali del settore delle costruzioni. La CNA – conclude il responsabile comunale CNA - è sempre stata in prima linea non solo con idee e contributi, ma anche con la presentazione di un progetto Europeo MED sul recupero e riuso di spazi ex portuali di 7 città portuali europee, inclusa Ravenna. Se il progetto sarà approvato avremo a disposizione risorse anche  per un progetto pilota in Darsena. Ci tengo a ribadire che il nostro lavoro si è sempre concentrato non sugli usi residenziali, ma sul mix di funzioni  legate all’industria creativa, coworking, artigiani 2.0, commercio e turismo, con al centro l’acqua nella sua funzione catalizzatrice. Linee direttrici che si ritrovano nel progetto presentato questa mattina.“

 

22Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • Ho il nome da candidare come coordinatore per essere sicuri di arrivare....secondi!

    30/08/2016 - angelo

  • euuuh che cambiamenti e che progetti, cosi si rivalutano Matteucci e Mercatali! beuuuuhhh! siete uguali nel fallimento.

    30/08/2016 - lorena

  • scarsità totale, ma il PD dove trova coloro che la pensano cosi? sembrano dello stesso stampo!

    30/08/2016 - jimmy

  • E ti pareva!!! I soliti a cui non va mai bene nulla. Dici bianco e vogliono nero; dici nero e vogliono bianco! Io da ravennate spero che i fondi arrivino e che i lavori inizino presto!

    30/08/2016 - Paolo

  • Se i privati sono disposti ad investire significa che sono progetti seri. Punto.

    30/08/2016 - Marco

  • Bisogna togliere il partito a questa gente, altrimenti non avremmo nulla di buono e le persone negative saranno sempre dietro a manipulare i burattini.

    30/08/2016 - Danilo

  • A me francamente i progetti piacciono ma ho tre dubbi principali: - sono in gran parte finanziati dal pubblico (dal 70 al 100 percento), il che potrebbe far pensare che sono ideati ad uso e consumo del pubblico (e questo mi fa paura) - il solo SigarOne ha uno "strano" finanziamento principale dei privati e penso che ciò sia dovuto alla sua futura probabile destinazione a centro commerciale (... no grazie) - alcune (come l'Orangerie) sono belle strutture, ma se lasciate alla gestione pubblica (senza soldi) potrebbero diventare presto strazianti bubboni urbanistici (Marinara docet). Però, devo dire che sono d'effetto e potrebbero davvero cambiare la morfologia urbana e quindi l'attrattività della città. Poi senza dubbio è tutto migliorabile. Ma potrebbe essere un inizio.

    30/08/2016 - Emanuele

  • Scusate se lo chiedo , ma chi e' sto "Petrosino" ? Sa' di cosa sta parlando ?? In un quartiere dove la stragrande maggioranza delle aree e' di proprieta' di privati , il pubblico dovrebbe solo favorire l'impresa ad investire e basta !! Cosi si potrebbe fare decollare finalmente un ' area di cui tutti parlano e da decenni nessuno vuole fare partire !!!

    30/08/2016 - Mario

  • Che commenti tristi....in qualunque altra città con queste potenzialità sarebbero già tutti realizzati questi progetti!!dai dai andate santi con la Darsena che é bellissima!!!

    30/08/2016 - E

  • Ben vengano progetti e riqualificazioni darsena e sigarone..Ma se trovassero pure i fondi per venire a tagliare l'erba a fianco al sigarone sarebbe gia' un inizio..sembra una giungla e zanzare a go go..

    30/08/2016 - dara

  • Speriamo bene che tutto vada in porto.Incrociamo le dita.Angelo, Lorena e Jimmy ma provereste del piacere se alla fine dei giochi Ravenna non ottenesse i finanziamenti?Mba...no comment

    30/08/2016 - Manuel

  • Non ricordo il sindaco (il colore della giunta era sempre lo stesso) ma il Sig. Gardini aveva già presentato un progetto per il rilancio della Darsena "il progetto MARMARICA" il quale fu snobbato da tutti ...siete sempre in ritardo

    31/08/2016 - Pippo

  • Orto e Area T molto bello ma VI PREGO NON FATE IL CONAD NEL SIGARONE!!! Con 9Milioni di EURO si può fare moooooolto meglio!! VI PREGO!

    31/08/2016 - E

  • che bei commenti! Come fai, sbagli per i tuttologhi sapientoni! ma come disse il saggio, non ti curar di loro ma guarda e passa. Buon lavoro per Ravenna

    31/08/2016 - enrica

  • Confesso : mi stupisco nello stupirmi ancora !!! Dopo 30 anni ancora parole al vento , privato/pubblico ....

    31/08/2016 - MARIO

  • Non ditemi che ancora dovremmo scendere dalla bicicletta nei 2!!! sottopassi.

    31/08/2016 - Milco

  • Mi ricordo un intervista del sempre piu' preoccupante nuovo sindaco durante la campagna elettorale. Commentando i vari progetti relativi alla darsena presentati dai partiti di minoranza sosteneva che "si.., erano bellini.. ma che per Ravenna bisognava mirare piu' in alto.., che bisognava andare sulle piu' importanti riviste di architettura del mondo", poi' salta fuori con queste 4 fregnacce.. Inoltre non mi torna una cosa: Mi risulta che il prolungamento del sottopass. pedonale della stazione era gia' stato oggetto di un accordo tra Bonaccini e Matteucci; Chiedono finanziamenti sempre per la stessa cosa? Nell' accordo c'era anche il sottopasso di via Canale Molinetto.. Che fine ha fatto quell' accordo tra Bonaccini e Matteucci? Vedo che si continua a fare lavori nell' area del passaggio a livello; cosi', a vanvara, senza tener presente la futura realizzazione del sottopassaggio; Devo pensare che erano tutte frottole da campagna elettorale?

    31/08/2016 - Maurizio

  • e soprattutto installiamo panchine per ospitare exstracomunitari e balordi che bivaccano di notte in quella zona e che bevano birra e alcolici per poi spaccare le bottiglie e lasciare i vetri in mezzo alla strada con relative conseguenze e disagi per pedoni e cicli che transitano nella zona....P.S. c'è un sacco di vetro nella careggiata quasi di fronte alla struttura "Poop up" da un mese ma nonostante passino gli operatori ambiente a cambiare i sacchetti dei bidoni portaspazzatura nessuno si è mai preoccupato e degnato di spazzare e raccogliere i vetri che sono sparsi un po' ovunque nella careggiata

    31/08/2016 - Giovanni

  • X il moderatore : ho inviato 2 commenti del tutto normali , non ne avete pubblicato nessuno !

    31/08/2016 - mario

  • a Paolo, quando si mette Il carro prima dei buoi, non c'è nulla di buono, ti pare logico iniziare con la Darsena di un canale prima di sistemare l'intero porto e le sue coomunicazioni, dove è successo una cosa simile?? mi sa che hai il prosciutto sugli occhi anche tu!!

    31/08/2016 - giorgio

  • MAHHHHH CHE NOVITA', YAHOOO! é questo il nuovo sindaco che prometteva di rompere con il passato..bla bla bla! siete tutti uguali: cose semplici , facili ma specialmente inutili e dannosi! fuori anche questo, avanti il prossimo! vIVA LA SUPERFICIALITA' DEI NOSTRI POLITICI!

    31/08/2016 - stefania

  • perdete il vostro tempo e energia per nulla ! alla torta non rinuncia nessuno!

    01/09/2016 - Sandra



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it