Raccolta rifiuti, una nuova area self-service a Sant'Agata sul Santerno

Raccolta rifiuti, una nuova area self-service a Sant'Agata sul Santerno

Taglio del nastro ufficiale per la nuova area self service adiacente alla stazione ecologica di via Marcora. L’area è tra i pochi impianti del genere a livello nazionale e sarà a disposizione dei cittadini 24 ore su 24

Permettere ai cittadini di svolgere la raccolta differenziata in ogni momento della giornata e in autonomia, senza la presenza di un operatore ma con l’efficienza di un centro di raccolta: è questa la filosofia che sta alla base della nuova area self service della stazione ecologica di Sant’Agata sul Santerno, inaugurata questa mattina alla presenza di Enea Emiliani e Elisa Sgaravato, Sindaco e Assessore all’Ambiente del Comune; di Paola Pula Sindaco referente per l’Ambiente della Bassa Romagna e di Marco Guarnieri Responsabile Servizi Ambientali del Distretto Faenza-Lugo del Gruppo Hera. Presenti anche gli studenti della IA e IB della Scuola Secondaria di Primo Grado “Pascoli”.

 

Cos’è l’area self service
L’area self service è un nuovo luogo, collocato di fianco all’entrata della stazione ecologica di Sant’Agata in via Marcora,  a disposizione di cittadini e attività di tutta la provincia di Ravenna che possono accedere al servizio offerto da un centro di raccolta, in autonomia e 24 ore su 24. L’area infatti ha la particolarità di essere accessibile e usufruibile in modalità self service, in quanto non è presente all’interno un operatore di Hera ed è aperta tutti i giorni negli orari di chiusura del centro di raccolta di Sant’Agata sul Santerno, consentendo così agli utenti di conferire ad esempio anche la domenica e in orari serali.
Questo nuovo impianto sperimentale, realizzato grazie ad un investimento di 75.000 euro derivanti da fondi remunerati dalla Tassa Rifiuti, rappresenta a livello nazionale, una soluzione innovativa dedicata ai cittadini per potenziare la raccolta differenziata. L’area infatti è tra i pochi impianti del genere presenti in Italia.


Come si utilizza l’area self service
Accedere all’area è semplice. Per aprire il cancello basta posizionare davanti al lettore ottico il codice a barre riportato nella bolletta di igiene ambientale oppure sulla tessera sanitaria dell’intestatario della Tassa Rifiuti. Una volta entrati, gli utenti hanno a disposizione un totem e una pesa informatizzata che consentono di registrare i quantitativi e la tipologia di rifiuti conferiti, per ottenere gli sconti in bolletta. Dopo la registrazione si può procedere con il conferimento del rifiuto nell’apposito contenitore. Una volta completato il conferimento, si apre il cancello d’uscita, sempre utilizzando il codice a barre della bolletta di igiene ambientale o della tessera sanitaria utilizzati all’ingresso
Attualmente nell’area vengono raccolte alcune tipologie di rifiuti quali: carta e cartone, imballaggi in plastica, vetro e lattine, piccoli elettrodomestici e rottami metallici. Nei prossimi mesi è prevista la collocazione di contenitori per la raccolta degli oli alimentari.


L’area self service ti fa risparmiare
A tutte le utenze che conferiscono i rifiuti differenziati all’area self service, verrà riconosciuto uno sconto sulla bolletta rifiuti del valore di 0,15 €/kg, come da regolamento comunale. Si ricorda inoltre che il totem informatizzato è programmato anche per riconoscere la tessera di Riciclandino, legata al concorso che premia le scuole grazie ai conferimenti nei centri di raccolta.

La stazione ecologica di via Marcora
Inaugurata nel dicembre 2014, il centro di raccolta di Sant’Agata sul Santerno ha ad oggi registrato oltre 675.000 Kg. di rifiuti differenziati raccolti, a fronte di circa 5.600 conferimenti. Tra i rifiuti più conferiti rientrano carta, vetro, lattine e sfalci da giardino. Molto positivo anche l’andamento degli altri centri di raccolta della Bassa Romagna che nello stesso arco temporale hanno registrato oltre  44.000.000 Kg. di rifiuti differenziati raccolti, a fronte di circa 345.000 conferimenti.

“Grazie agli interventi effettuati alla stazione ecologica i nostri cittadini e tutti quelli della provincia di Ravenna, potranno ancor di più perseguire i valori di rispetto per l'ambiente coniugandoli con i benefici economici dati dalla scontistica applicata per la corretta raccolta differenziata – dichiara Enea Emiliani Sindaco del Comune di Sant’Agata sul Santerno - Ringrazio Hera per i lavori svolti e vorrei ricordare che le stazioni ecologiche rappresentano un presidio di civiltà e un utile servizio per i nostri Comuni”.

18/12/2016
 0


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.