Per le festività natalizie, boom di prenotazioni negli agriturismi di Campagna Amica di Coldiretti

Per le festività natalizie, boom di prenotazioni negli agriturismi di Campagna Amica di Coldiretti

Natale con coperti esauriti in largo anticipo negli agriturismi ravennati aderenti a Terranostra-Campagna Amica, location prescelte da chi è in cerca dei piatti della tradizione realizzati con materie prime coltivate e lavorate nel rispetto dell'ambiente e delle antiche ricette di una volta. A far preferire l'agriturismo a Natale, dunque, è certamente la buona tavola, ma anche la garanzia di riposo e di tranquillità nel verde.


“La capacità di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo – commenta Loris Naldoni, titolare dell'agriturismo Corte dei Mori e Presidente provinciale di Terranostra-Campagna Amica - resta la qualità più apprezzata degli agriturismi che, anche quest'anno, si confermano come la più valida alternativa ai pranzi e ai cenoni casalinghi delle feste”.

Proprio la Corte dei Mori di Brisighella, che per Natale propone tra i piatti del menù cappelletti in brodo di cortile e costine di maiale a km0 alla melata di abete, ha chiuso le prenotazioni in anticipo e non senza un pizzico di sorpresa da parte del suo titolare: “Le tante richieste mi hanno inizialmente stupito perché tradizione vuole che si tenda a festeggiare il Natale tra le mura domestiche, evidentemente i tempi sono cambiati e di anno in anno aumenta la voglia di 'evadere' e di celebrare anche questi momenti di festa in famiglia insieme a quelle grandi famiglie allargate che altro non sono i nostri agriturismi”.

Restano comunque ancora posti disponibili per chi volesse festeggiare il Capodanno in collina con il menù di terra e mare proposto per il 31 dicembre dalla Corte dei Mori. Spostandoci a Casola Valsenio troviamo anche qui un sold out, quello dell'agriturismo Cà Nova che per il giorno di Natale ha già fatto il pieno di prenotazioni grazie ad un menù nel quale spicca sua maestà il Cappone arrosto. Anche qui ancora posti disponibili a Capodanno, occasione d'oro per festeggiare assaggiando le tipiche tagliatelle di farina di castagna al radicchio e pancetta preparate dall'agrichef Donatella.

Spostandoci sul versante di Oriolo troviamo La Sabbiona con un menù natalizio ‘superclassico’ con cappelletti in brodo di manzo e cappone e cappone ripieno da gustare con la mitica giardiniera della Sabbiona, tutto certificato km0. Scommette sul pranzo di Natale anche l’agriturismo Tenuta Nasano di Riolo Terme con una proposta caratterizzata dai tradizionali cappelletti, presentati però in ragù di lonza e, a seguire, dal lesso di manzo in salsa verde.

L'agriosteria a metri zero Villa La Rugata di Faenza ha concentrato invece tutte le sue forze sul cenone di Capodanno puntando su di un tipico menù di San Silvestro. Da segnalare il piatto degli auguri e dei buoni auspici, ossia cotechino e lenticchie e il classico panettone presentato su letto di zabaione.
Punta forte sul cenone di Capodanno anche l'agriturismo-bed&breakfast Donna Livia di via Cavina, Brisighella. Per il gran cenone l'agricucina propone un menù nel quale trionfa la mora romagnola biologica allevata allo stato semibadro sulle colline che circondano l'agriturismo: dal salame di mora alla brace con polenta all'originale cotechino di mora, ovviamente accompagnati dagli ottimi vini prodotti in azienda.

“L’agriturismo cresce perché è un'alternativa che evoca i valori della sostenibilità e della distintività oggi fortemente apprezzati dal consumatore e dalla società – conclude il viaggio tra le tavole e i menù delle feste il Presidente provinciale Terranostra-Campagna Amica Coldiretti Loris Naldoni - il vero valore aggiunto di questo tipo di ospitalità è l’ambiente familiare, la genuinità dell’offerta e il legame con il territorio conservato nei menu spesso da intere generazioni”.


Per info:
www.campagnamica.it/rete/pagine/agriturismi

21/12/2016


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.