Coreografie a sorpresa al Cinema City per sensibilizzare sulla tematica dell'handicap

Coreografie a sorpresa al Cinema City per sensibilizzare sulla tematica dell'handicap

L'evento, non pubblicizzato per contare sull'effetto "wow", si è svolto ieri nel salone di ingresso del Cinema City, a cura del progetto "Spirito Originario"

In tantissimi ieri pomeriggio, domenica 8 gennaio, si sono fermati nel salone di ingresso del CinemaCity ad ammirare i danzatori del progetto “Spirito Originario”, con grandissima soddisfazione dei promotori. L’evento di sensibilizzazione sulla problematica dell’handicap – in programma da settimane – non era stato pubblicizzato né dal multisala né dagli autori proprio per cogliere i presenti di sorpresa, come in un flashmob.


La reazione del pubblico del CinemaCity è stata eccezionale: decine e decine di spettatori, adulti e bambini, hanno seguito con estrema attenzione il toccante lavoro realizzato da Chiara Gamberini (coreografia e danza), Giacomo Marinaro (danza), Matteo Silvani (interpretazione), Giuseppe Raffaele (curatore musiche), Emiliano Camporesi (fotografie).

“La performance -  spiegano i curatori del progetto - esplora le possibilità del corpo “differente” e disabilitato più dal contesto che non dalle sue stesse capacità espressive. L'esperienza passa attraverso la lotta, il gioco, i reciproci rimandi con l'altro danzatore che ne rappresenta la naturale cassa di risonanza; questo corpo si immerge in uno spazio virtuale di relazione in cui libera e proietta tutta la sua originaria spiritualità per trasformarla in un movimento “palpabile” a chi abbia semplicemente occhi per vederla”.

Spirito Originario ha anche una pagina Facebook dove è possibile seguirne le “incursioni”: www.facebook.com/spiritoriginario

Lo staff del City ha espresso compiacimento per la riuscita dello spettacolo e ha ringraziato vivamente gli autori, auspicando lunga vita al bel progetto di sensibilizzazione e, perché no, una nuova incursione negli spazi del multisala, ovviamente sempre a sorpresa.

09/01/2017


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.