Venerdì 24 Febbraio 2017

E-R School of Food: il contest sul cibo dedicato agli studenti arriva a Ravenna

Lunedì 9 Gennaio 2017

Sono coinvolte le scuole superiori: al centro dell'iniziativa l’incontro tra food e Facebook con ricette, foto e video

Da Bologna, city of food, al resto dell’Emilia-Romagna. Ritorna il contest che ha visto sfidarsi, tra fornelli, ricette e “like” su Facebook, gli studenti delle scuole bolognesi, e lo fa coinvolgendo per la prima volta anche le scuole di Ferrara, Modena, Ravenna e provincia.


La terza edizione di E-R School of Food si allarga a tutta la via Emilia con l’intento di estendersi, nei prossimi anni, all’intero territorio regionale. Un modo per legarsi a un territorio che, per vocazione, esprime nel cibo una parte significativa del suo patrimonio culturale.

Il progetto, ideato e realizzato dall’agenzia Eikon Communication, punta a confermare e superare nei numeri il successo della passata edizione: oltre 500.000 contatti totali, 17 istituti coinvolti, 39 classi iscritte e 1.200 partecipanti tra studenti, professori e dirigenti scolastici. Le iscrizioni per le scuole quest’anno si chiuderanno il 16 gennaio e fino ad oggi sono oltre 150.000 le persone contattate, tra studenti, docenti e presidi.

E-R School of Food estende i suoi confini mantenendo intatto lo spirito delle passate edizioni: l’incontro tra food e social network è la base di quest’iniziativa rivolta a giovani tra i 14 e i 18 anni. Si parte dall’idea del cibo come strumento di conoscenza, per favorire l’incontro e lo scambio fra studenti e farli riflettere sulle conseguenze che le nostre scelte alimentari hanno sull’ambiente. Lo strumento di scambio resta Facebook. L’intento è permettere ai ragazzi di sperimentare un uso più consapevole dei social network, calando nella realtà dei “fornelli” uno scambio di conoscenze che non resta solo virtuale. Questo perché i social ricoprono un’importante funzione nella comunicazione odierna, sia in ambito scolastico che professionale.

“Con questa terza edizione di Emilia Romagna School Of Food – dichiara l’Assessore Patrizio Bianchi - si consolida un progetto innovativo rivolto a tutte le scuole superiori dei territori di Bologna, Ferrara, Modena, Ravenna. La sfida tra gli alunni, che si genera con il concorso, può essere un’occasione preziosa per i ragazzi e le ragazze, attraverso la cooperazione e il confronto, di riflettere sul cibo come cultura e pertanto sulle tradizioni e sull’identità della nostra terra, sulla stagionalità degli ingredienti e sui loro valori nutrizionali e sulle eccellenze di un territorio che compete nel mondo per la qualità dei suoi prodotti. Ben venga dunque una School of Food che sappia stimolare l’interesse, la consapevolezza e la creatività degli studenti su questi temi e magari indirizzarli verso percorsi professionali nell’ambito di questo settore per noi strategico”.

Le novità dell’edizione 2016-2017 riguarderanno infatti sia l’introduzione di nuove tematiche che una sezione dedicata agli istituti alberghieri. Le classi partecipanti dovranno cucinare due diversi piatti, uno definito “il piatto per tutti i giorni”, l’altro “il piatto per le feste”, e sviluppare nelle ricette diversi temi legati alle categorie in concorso: in “Condi-menti”, ad esempio, i concetti da comunicare saranno integrazione, cooperazione e confronto, per creare il “Piatto dell’Incontro”. Grande attenzione, nelle diverse sfide, sarà data agli ingredienti di stagione, spronando gli studenti a riflettere su temi come il “ciclo della natura” e “un pianeta in equilibrio”.

I ragazzi dovranno non solo cucinare ma anche girare dei brevi video del making of dei propri piatti che saranno poi condivisi dalle tv partner del progetto. Sempre in ambito video, si potrà concorrere con un filmato intitolato “Un piatto, una storia”: a partire dalla ricetta scelta, si sceglierà se raccontare l’origine del piatto stesso o fornire uno sguardo più ampio e aperto sulla comunità che ne è rappresentata.

Quest’anno, un’attenzione particolare sarà dedicata agli Istituti Alberghieri con la sezione E-R School of Food Professional. Le classi si sfideranno, mettendo in pratica le proprie conoscenze tecniche, nella preparazione di un panino - composto da ingredienti scelti tra prodotti a km zero, stagionali e biologici - e in quella di un piatto unico in grado di rappresentare un mix equilibrato tra gusto e salute, prestando particolare attenzione ai valori nutrizionali e al bilanciamento degli ingredienti utilizzati. Come per le prime due edizioni sarà possibile prendere parte al contest solo in gruppo con i propri compagni di classe.

Rimane inoltre invariato il meccanismo generale per il quale alle squadre partecipanti verrà chiesto di cucinare un piatto e di pubblicare la foto della portata sulla propria pagina Facebook. La classe che otterrà più “mi piace” alla foto dei due piatti verrà decretata Food Master Class. Sono tanti i premi previsti che saranno assegnati non solo alla classe più “social” e più abile nel promuovere i propri piatti, ma anche in base alla capacità e alla creatività degli studenti.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it