Domenica 22 Gennaio 2017

Mercoledì pomeriggio forse si decide il futuro del padiglione toilettes di Piazza Kennedy

Lunedì 9 Gennaio 2017

È convocata la riunione di due Commissioni per discutere la petizione presentata da Alberto Ancarani e altri per rimuovere le toilettes e il Sindaco ha fatto sapere che farà una proposta risolutiva

Che fine farà il padiglione delle toilettes di Piazza Kennedy? Forse mercoledì pomeriggio, dopo la riunione delle due commissioni consiliari, la n. 1 "Affari Istituzionali, Partecipazione e Sicurezza" presieduta da Michela Guerra (CambieRà), e la n. 9 “Lavori pubblici, attività produttive e porto” presieduta da Rudy Gatta (Pd), convocate in seduta congiunta alle ore 15.00 presso la Residenza comunale - sala del Consiglio - in Piazza del Popolo ne sapremo di più. Anzi forse il rebus sarà definitivamente risolto. 

 

 

 

Le due commissioni consiliari congiunte sono convocate per discutere il seguente o.d.g.:

  • eventuale approvazione verbali sedute precedenti;
  • Petizione P.G. n. 160622 del 10.11.2016 relativa alla richiesta di “Rimozione, con valutazione su altra collocazione, dei bagni pubblici e degli altri padiglioni prefabbricati istallati il 27/10/2016 in Piazza Kennedy”.

In altre parole, viene messa in discussione la petizione lanciata dal consigliere Alberto Ancarani di Forza Italia ma subito sottoscritta da tanti cittadini e che per volontà del suo promotore aveva assunto un carattere più civico che partitico. Le firme raccolte sono state 860 e sono state presentate in Comune dalla sig.ra Alessandra Crimi, esercente di via Rasponi e via D’Azeglio, il 10 novembre scorso. A due mesi di distanza dunque la questione viene discussa. Nel frattempo la piazza non è ancora completata, anche se ormai non dovrebbe mancare molto alla fine effettiva dei lavori, più volte annunciata ma sempre rinviata.

 

Ma c'è di più. Si sa che nell'occasione, alla discussione sarà presente anche il Sindaco Michele de Pascale il quale ha fatto sapere che presenterà di fronte alle Commissioni una sua proposta risolutiva di questo problema. Quale sia esattamente la proposta non si sa. L'Assessore ai lavori pubblici Roberto Fagnani ha detto che prima di mercoledì non rilascia dichiarazioni su questo argomento. Rudy Gatta che presiederà la riunione ha confermato di non conoscere il contenuto dell'intervento e quindi la proposta del Sindaco. Dunque per sapere come andrà a finire la storia, non resta che partecipare alla seduta delle due commissioni o attenderne l'esito. Ormai è questione di 48 ore.

23Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • Ok, però FORSE.

    09/01/2017 - Mario

  • lasciatelo dov'è, oltre a essere bello è utile, e non è solo toilette, ma anche altro....provate a fare una petizione per spostare la fermata dell'autobus....suona in modo diverso. Grazie, buona giornata.

    09/01/2017 - eddaie

  • ..e la montagna partorira' un topolino!!! poi, una volta tolte, ci verranno a dire che i Ravennati non hanno voluto le toilettes!!! I bagni CI VOGLIONO !!! a Ravenna mancano, ma bisogna trovare le posizioni piu idonee.-

    09/01/2017 - bilancia

  • Mi sembra che li stiano allacciando in questi giorni Fanno la melina per lasciate il cessodromo in piazza

    09/01/2017 - www

  • Spero che www si sbagli. Dopo tutto quello che è stato scritto , web, quotidiani online e su carta, il cesso potrebbe restare dov'è?

    09/01/2017 - Cristina

  • Burdel, cum sem spiané

    09/01/2017 - Emanuele

  • dove saimo arrivati un cesso ha scombussolato un consiglio comunale.......povera italia anzi povera Ravenna, con tanti problemi più importanti ,Ravenna e diventato un rifugio di vu cumprà...Largo Firenze e diventato un quartiere africano e altro altro,anche per l'immagne di Ravenna.....

    09/01/2017 - giovanni

  • Basta con sta storia. Le toilette lì vanno bene. Sono sul percorso turistico. E poi non stanno così male. Sindaco tira fuori le pa..e e imponiti altrimenti questi aprono la bocca per ogni ca...ta!

    09/01/2017 - sipi

  • sarà vera i bagni sono necessari e forse anche lì in quella piazza, ma vogliamo parlare dell'effetto che fa vedere un obbrobrio di quel genere e sullo sfondo il bel Palazzo Rasponi? Ma l' intendenza delle belle arti o dei beni culturali dove sono?

    09/01/2017 - annamara

  • sbrigatevi..ke nn la tengo piu'!!:-))):-))))

    09/01/2017 - stalin

  • "Piu'cessi x tutti" meglio uno in piu'...che uno in meno!! La piu' bella piazza di Ravenna...bravo Fagnani...e adesso avanti con la chiusura e pedonalizzazzione di via massimo d'azeglio e di tutte le sue traverse...via Longhi...via pasolini...via Cattaneo...via Barbiani...facciamo rinascere questa parte del centro storico...!!! Tanti luoghi botteghe e negozi...tanti progetti pronti a decollare...basta crederci.

    09/01/2017 - osservatore

  • sono molto preoccupato per la proposta che farà De Pascale....Vedendo quello che ha combinato sino ad ora ...non c'è da stare allegri,....

    10/01/2017 - antonio

  • io penso che le toilette potrebbero essere messe nel parcheggio dietro San Vitale e poi anche in quello all'inizio di via di Roma vicino all'ingresso pedonale di via P.Traversari. Inoltre: visto che si sta ristrutturando il Mercato Coperto mi sembrerebbe giusto ricavati una zona bagni a pagamento e custoditi. Grazie

    10/01/2017 - gloria

  • ...e nel frattempo il piano del comune contro il centro e a favore dei grandi centri commerciali sta funzionando perfettamente: i lavori si protraggono a tempo indefinito, il fellini è chiuso e piazza kennedy è ormai diventata un deserto...

    10/01/2017 - bubu

  • Ma non si era impegnato a rimuoverli? Forse ho letto male io o qualcuno ha interpretato male.

    10/01/2017 - andrea

  • Vedrete che metteranno sul piatto i costi già sostenuti per l'installazione (e infatti si sono affrettati a completare il tutto compreso infissi ed allacci)e gli ulteriori costi per l'eventuale rimozione e ricollocazione in altra sede (ma dove?) e alla fine risulterà più conveniente (economicamente ma non esteticamente) lasciarli dove sono con buona pace di tutti. Vediamo se sbaglio.

    10/01/2017 - andrea

  • sarebbe meglio toglierle e spostarle in altro luogo meno rappresentativo! Si è parlato tanto di 'riqualificazione del centro storico' e, se permettete, i cessi non mi pare che siano il meglio per ottenerla. Mi ha stupito la Sovrintendenza che ha approvato o non è intervenuta per impedirlo! Forza Sindaco, vedi di ottenerne l'abolizione! Grazie!

    10/01/2017 - luisa ghinassi

  • Sig.osservatore faccia un analisi della situazione,io nn posso fare il colore che mi pare di casa mia,nn posso mettere una tenda parasole che comune e sovrintendenza impone un certo decoro . E il comune può permettersi di oltraggiare Ravenna con quei ricoveri per attrezzatura da cantiere Pensa che pedonalizzando via d'Azelio sia la soluzione e che la gente si precipiti in centro?! Tutto studiato per mandare all'esp i ravennati E nn si tratta di lamentarsi sempre ,solo fare capire che Ravenna é stufa dei soliti.....

    10/01/2017 - www

  • un lavorone da sbrigare x i politici

    10/01/2017 - GL

  • Voglio dare un'aiutino all'amministrazione comunale, i bagni si possono tranquillamente installare dentro le aree adibite a parcheggio, più discreti di così e non turbano la vista di nulla!!!

    10/01/2017 - marco74

  • Penso che noi ravennati ci meritiamo queste amministrazioni perchè non ci va mai bene niente ma quando è ora di cambiare si continua a votare così. I problemi di Ravenna sono diversi da un cesso in piazza (che in molti lamentavano per la mancanza). Non c'è lavoro per i giovani, siamo al primo posto nei furti in abitazione, ai primi posti anche per i foreign fighters, le strade sono piene di buche, l'illuminazione pubblica non è sempre delle migliori, ci prendono in giro in tutta Italia per la viabilità ma........

    10/01/2017 - angelo

  • son stati spesi troppi soldi nostri per tornare indietro suggerirei di abbellire con mosaici per almeno mascherare il tutto vedrei bene i ragazzi dell istituto per il mosaico magari guidati dal prof.LANDI con un progetto valido e costi contenuti e certi al sindaco ricordo che è l'occasione sua per far vedere ai suoi detrattori che non è stato imposto dal partito ma che vive di una sua autonomia è vero che eredita colpe non sue ma spetta a lui trovare soluzioni perlomeno decenti sia esteticamente sia finanziariamente i disastri combinati dai suoi predecessori sono sotto gli occhi di chi vuol vedere e mi creda a essere buoni si riempie un libro non un opuscolo

    11/01/2017 - pater famili

  • a me i bagni garbano di molto. La piazza è di una bruttezza irrecuperabile, nonostante il "nuovo" contenitore del nulla color confetto. Se il sindaco ha le palle lascia il mondo come sta.

    11/01/2017 - jack feste



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it