Da domani alla biblioteca Oriani la mostra “Ci sono anch’io” contro gli stereotipi

La mostra durerà fino al 26 marzo e sarà aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e il mercoledì e il giovedì anche dalle 15.30 alle 18.30

Domani lunedì 6 marzo alle 17 inaugura la mostra “Ci sono anch’io”, nella sala mostre della biblioteca Oriani, alla presenza dell’assessora alla Pubblica istruzione Ouidad Bakkali, che saluterà le famiglie e i bambini partecipanti. Nel corso del pomeriggio sarà possibile, sempre negli spazi della mostra, partecipare a laboratori per tutta la famiglia

 

Decostruire gli stereotipi, educare alle differenze, promuovere una cultura inclusiva e riconoscere nei disegni e nelle parole il forte ruolo che questi possono esercitare nella formazione di identità libere e rispettose.

 

Sono questi gli obiettivi del progetto “Libro libera tutt≠”, organizzato in collaborazione tra Comune (assessorato Politiche e cultura di genere, Pubblica istruzione e Istituzione Biblioteca Classense) e associazioni Femminile Maschile Plurale, Dock 61, Lucertola Ludens, volontari Nati per Leggere, Casa delle donne e Movimento cooperazione educativa. L’intero programma, iniziato con un percorso formativo rivolto a insegnanti della scuola primaria e dell’infanzia e susseguitosi con la lettura di albi illustrati nelle librerie e nelle biblioteche di Ravenna e del forese, culminerà domani con la mostra “Ci sono anch’io”.

 

La mostra, curata dalla casa editrice Lo Stampatello (www.lostampatello.it) in collaborazione con Scosse ospita una raccolta di albi illustrati “che incentivano – spiega l’assessora Bakkali - un’espressione e un confronto lontani dagli stereotipi, con l’obiettivo di interpretare il mondo liberamente senza farsi influenzare dalle diversità che il quotidiano ci pone davanti, e di stimolare scelte, sogni e ambizioni a prescindere dalla propria cultura e dai modelli cui si fa riferimento”.

 

 

Verranno esposti libri per l’infanzia su quattro ambiti della diversità: le famiglie, i ruoli di genere, culture altre e le differenti abilità-disabilità, oltre che alcune elaborazioni creative realizzate nelle scuole dagli alunni. Nel corso del pomeriggio sarà possibile, sempre negli spazi della mostra, partecipare a laboratori per tutta la famiglia. Altri laboratori sono previsti nelle giornate del 11, 12, 18 e 26 marzo dalle 16.30 alle 18.

 

 

La mostra durerà fino al 26 marzo e sarà aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e il mercoledì e il giovedì anche dalle 15.30 alle 18.30. Per informazioni sulle visite guidate, scrivere a: visiteguidate@femminilemaschileplurale.it

 

Sono previsti, inoltre, altri appuntamenti all’interno del programma di letture di albi illustrati:

 

• sabato 4 marzo alle 16.30 alla biblioteca Manara Valgimigli di S. Stefano;

• martedì 14 marzo alle 17 all’Albero dei libri in via Romolo Conti 1;

• sabato 18 marzo alle 10.30 alla biblioteca Celso Omicini di Castiglione di Ravenna;

• domenica 19 marzo alle 17 al Dock 61 in via Magazzini posteriori 61;

• martedì 21 marzo alle 17 alla Casa delle Culture in piazza Medaglie d’Oro 4;

• sabato 25 marzo alle 16.30 alla libreria Momo di via Mazzini 36.

 

Inoltre venerdì 3 marzo alle 17.30 alla libreria Dante di via Diaz 39 è in programma l’incontro “Di pari passo”, con la casa editrice Settenove; e sabato 4 marzo alla Classense (sala Muratori, via Baccarini 5) l’incontro “La donna che dipinge la poesia”, con Sonia Maria Luce Possentini. Tutte le attività sono gratuite.

05/03/2017


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.