Mercoledì 29 Marzo 2017

Giornata contro le mafie: l'orchestra del conservatorio Martini in concerto in ricordo delle vittime

Lunedì 20 Marzo 2017 - Ravenna

La cooperativa Emilia Romagna Concerti celebra con la musica la Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie. E’ dell’1 marzo la legge, approvata all’unanimità, che ha istituito questa ricorrenza nella giornata del 21 marzo. Ma sono molti anni che l’associazione Libera, insieme a tante altre realtà, nel primo giorno di primavera rende omaggio alle vittime delle mafie. E anche Emilia Romagna Concerti già l’anno scorso aveva organizzato un concerto per questa occasione.


L’appuntamento di quest’anno, martedì 21 marzo alle 21.15 nella basilica di Sant’ Apollinare Nuovo, si preannuncia particolarmente interessante per la presenza dell’orchestra del conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna, una delle istituzioni musicali più famose del mondo e nella cui storica sede hanno operato musicisti quali Gioachino Rossini, Ottorino Respighi e Arturo Benedetti Michelangeli.

Il programma della serata, sotto la direzione del maestro Alberto Caprioli, comprenderà un brano di Mahler, "Blumine", e la sinfonia numero 1 in do maggiore di Beethoven.

Silvana Lugaresi, amministratore di Erconcerti, annuncia che la collaborazione con il conservatorio di Bologna continuerà nei prossimi anni con la presenza regolare di orchestra e coro del conservatorio Martini nella programmazione concertistica ravennate, soprattutto nelle basiliche monumentali della città.

Ma la manifestazione si preannuncia particolarmente significativa soprattutto per la collaborazione con le istituzioni dello Stato impegnate nella lotta alla mafia, quindi Magistratura, Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Guardia Costiera, i cui rappresentanti sono stati invitati al concerto con le loro famiglie per partecipare a una occasione di cultura e solidarietà nel ricordo di tutte le persone che hanno perso la vita a causa della mafia.

“Il valore simbolico dell’istituzione della Giornata nazionale in ricordo delle vittime delle mafie – aggiunge l’assessora alla Cultura Elsa Signorino – è fortissimo, perché questo giorno non rappresenta un semplice, seppur doveroso, omaggio ai caduti, ma un’assunzione collettiva di responsabilità nella lotta contro tutte le mafie e le forme di criminalità. Ed è bellissimo che questo impegno sia testimoniato, tra le tante manifestazioni, anche da un concerto, perché la trasmissione di cultura rappresenta una delle condizioni indispensabili per fare germogliare e crescere una nuova stagione di legalità”.

La serata, organizzata con Comune di Ravenna, Regione Emilia Romagna, Consulta Giovani dell'Unesco e Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è resa possibile anche dalla partnership con Eni, Sapir Ravenna e numerose imprese cittadine legate soprattutto alle attività portuali.

I biglietti di posto unico non numerato avranno il prezzo di 5 euro, ridotto 2 euro se si hanno meno di 26 anni o più di 65.

Gli abbonati della stagione Capire la Musica avranno diritto all'ingresso gratuito.

I biglietti potranno essere acquistati davanti alla Basilica il giorno del concerto a partire dalle 20.

Per altre informazioni erconcerti@yahoo.it, Facebook Erconcerti.

0Commenti ...Commenta anche tu!

...Commenta anche tu!




 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it