Ravenna, vandalizzano fioriere e cartelli in pieno centro: 19enne e 20enne sorpresi dai Carabinieri

Ravenna, vandalizzano fioriere e cartelli in pieno centro: 19enne e 20enne sorpresi dai Carabinieri
L'arredo urbano vandalizzato dai due giovani

Nella notte tra domenica e lunedì scorso, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia cittadina hanno identificato un 19enne ed un 20enne di origine rumena, che sono stati deferiti in stato di libertà per danneggiamento aggravato.

 

I militari hanno bloccato i due ragazzi che stavano vandalizzando l'arredo urbano di in una strada del pieno centro cittadino. In Piazzetta Gandhi i giovani hanno sradicato e danneggiato una cartellonistica in ferro e plexiglass; in prossimità di Piazza del Popolo, i giovani rumeni hanno buttato a terra e infranto un vaso di terracotta di proprietà del Comune.

 

Entrambi sono stati deferiti in stato di libertà. 

18/04/2017

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Vanno impiegati nei servizi socialmente utili fino al rimborso completo dei danni altrimenti non impereranno nulla dall'accaduto
18/04/2017 - Giova
Deferiti in stato di libertà ! Fargli passare qualche notte in guardina no ?
18/04/2017 - susy
piccole teste di cactus crescono...la prossima volta provate a Bucarest per vedere cosa vi succede
18/04/2017 - stig
Adesso ripaghino i danni!
18/04/2017 - Castruccio
Considerato che sono ospiti a casa nostra, questi fatti danno ancor più fastidio. Soprattutto vedendo l'assoluta impunità di cui godono questi teppisti (deferiti in stato di libertà, cioè impuniti e basta).
18/04/2017 - Oscar
"deferiti in stato di libertà per danneggiamento aggravato" ....chissà che risate a Bucarest per queste "pene esemplari" !!
18/04/2017 - Giampaolo
Adesso vorrei vedere i buonisti che parlano di integrazione. Buonistiii??? Dove siete??
18/04/2017 - Giovanni lo scettico
metteteli a lavorare in miniera sotto terra x 5 anni,vedrete che dopo ritornano tutti al loro paese.
18/04/2017 - roberto
Un bel pò di servizi sociali, ma di quelli più duri.
18/04/2017 - Giampy62
farli lavorare con sorveglianti per una settimana in lavorri socialmente utili,se non si danno punizioni emblematiche ,non impareranno mai,e un esempio anche per gli altri
18/04/2017 - Gabriele
.........la solita storia !!! Questi se ne fregano delle nostre regole perché sanno che non gli succede nulla.....grazie alle nostre leggi colabrodo. Continuiamo a metterceli in casa e pagare per i loro danni. Questi ci ridono dietro e noi siamo tassati per mantenere questi incivili....... almeno li mettessero a spalare della m...a nei campi perché la multa non la pagheranno mai in quanto sono....poverini e bisognosi.
18/04/2017 - Rx
Non solo sono due soggetti inutili al miglioramento del nostro (una volta bellissimo) paese, ma addiritttura contribuiscono a renderlo un posto peggiore....a casa loro devono tornare!!!
18/04/2017 - VA
DEFERITI IN STATO DI LIBERTA?..QUESTI VANNO ESPULSI IMMEDIATAMENTE E VANNO BENE SE NON PRENDONO ANCHE DUE CALCI NEGLI ZEBEDEI: E CHE PAGHINO I DANNI PRIMA DI LASCIARE IL PAESE:TEPPISTI!!!!
18/04/2017 - LIVIO
Oscar, ospiti a casa nostra? Li ospiti forse tu a casa tua? perché altrimenti volevo avvisarti che il resto del territorio è libero e loro possono stare dove meglio credono.
18/04/2017 - Francesca
Quello che vorrei scrivere sarebbe certamente da censura! NO COMMENT!!!!!!!!!!
18/04/2017 - Gattorosso
Mi auguro che, oltre ad essere stati deferiti, siano anche stati obbligati al risarcimento danni. Il detto Chi rompe paga non vale più ?
18/04/2017 - MICHELA
Ma, la legge dell' espulsione, e della punizione nel loro paese, non esiste??? Boh
18/04/2017 - H.N.
Ma siamo obbligati a tenere in Italia gente (se così si possono definire) del genere ? Ho avuto modo di vedere con i miei occhi chi, in quei paesi, per vandalismo o per molestie verso le altre persone (sotto l'effetto di sostanze che assunte volontariamente alterano la coscienza) procurano danni e/o disturbi alla quiete pubblica. In men che non si dica compaiono agenti di polizia che, senza eccedere in comportamenti scorretti, prendono i poveri "infelici" e li accompagnano in maniera decisa in luoghi di meditazione sui loro malfatti.
18/04/2017 - Gianluca
I soliti idioti, giustissimo fargli pagare i danni, non devono avere nessuna scusante!!!
18/04/2017 - maria
Delinquenti! !!!!!!....lo stato non si assume nessuna responsabilità nei confronti di questi teppisti!è una cosa inaccettabile. ..
18/04/2017 - Simo
Che bello è come dire venite pure in Italia fatte pure quello che volete tanto non vi facciamo nulla. In Galera e poi fuori dal nostro paese per sempre e se provi a tornare va in galera fino all'anno del mai.oppure ospite a vita in casa di qualche ben pensante cosi saranno entrambi felici
18/04/2017 - Massimo Rossi
due belle teste di (bip), non oso pensare i genitori, bella gentina che ci mettiamo in casa,complimenti ai sostenitori.
18/04/2017 - gianca
Il problema non sono loro, il problema è chi la pensa come Francesca purtroppo.
18/04/2017 - Claudio
forse mi censurano..ma questi qua vanno presi a calci in c... e rispediti in romania!!! altro che integrazione.
18/04/2017 - PAOLO
la cosa buffa è che nel loro paese per un reato come questo finivano dentro e come ha detto una ministra rumena " siete voi italiani che glielo permettete e se vengono anche tanti i delinquenti è perchè da noi sono puniti e da voi sanno di no "
18/04/2017 - Leo
@francesca ma come fa a difendere questa gentaglia??? Speriamo che il prossimo furto questa gente "in stato di libertà" lo faccia a casa sua....dove sono ospiti desiderati!!
18/04/2017 - Gpl
Gent.mo Gianluca: il nostro(ex Bel Paese) è obbligato, purtroppo, ad accogliere comunitari e non ! Noi, ora, siamo costretti a subìre; vedrà, tra 15-20 anni, i nostri nipoti e figli cosa avranno, da noi, ereditato.
18/04/2017 - Ermes
complimenti francesca spero vengano a casa tua presto.. e fateli tornare da dove son venuti che è ora
18/04/2017 - anna
Purtroppo dai Romani abbiamo preso poco e siamo diventati molli ! Unum castigabis, centum emendabis ("Ne castigherai uno, ne correggerai cento")
18/04/2017 - Urbano
@Francesca: spero che la prossima volta le fiorire le vengano a rompere a casa tua che sei così gentile e comprensiva
18/04/2017 - VA
Che bravi questi italiani!!! Per anni hanno avuto a capo del governo un frodatore del fisco, da sempre hanno il "vizietto" di eleggere indagati e condannati in Parlamento, nei consigli regionali, provinciali e comunali, ma di scandalizzano per un danneggiamento di due idioti!! Mai sentito parlare della trave e della pagliuzza? Prima dovremmo essere noi a rispettare le regole che ci siamo dati e, solo allora, potremo chiedere agli altri di essere ligi alle norme!!! Siamo un branco di ipocriti....e ci meritiamo quello che sta succedendo!!!!
18/04/2017 - Tony
Che bella Italia,i nostri giovani bravi e laureati se ne vanno all'estero a farsi il mazzo e noi teniamo stretto questo delinquenti e pure impuniti. Provate a rimandarli al loro paese,vedrete se li lasciano libero. Secondo i nostri buonisti questi sarebbero le nostre opportunità. Siamo messi proprio bene....
18/04/2017 - Giusyfil
Deferiti in stato di libertà... così già da domani saranno liberi di completare l'opera iniziata! L'Italia è il paese della cuccagna per i delinquenti di qualunque nazionalità perché la giustizia difende sempre e solo loro. Notizie come queste fanno rimpiangere la legge del taglione!
18/04/2017 - Tax19
I nostri giovani se ne vanno a lavorare all'estero, e qui ci teniamo questi delinquenti invece di rispedirli al loro paese.Pure liberi dopo il misfatto.
18/04/2017 - Giusy
Premesso che DEVONO pagare i danni .. chi rompe paga.. In Inghilterra anni fa vidi un cartello all'ingresso della metro che diceva più o meno questo : Chi fosse trovato senza biglietto paga una multa da 100 sterline o 3 gg di galera ... Queste leggi in Italia cosa aspettiamo a farle? ... deferiti in stato di libertà???
18/04/2017 - Stefano
@Tony, io quella gente di cui tu parli non la ho votata e parimenti gradirei non avere fra le scatole queste valide risorse , comunitarie ahime. Comunque a ragionare come te non ci resta che tirarci addosso un'atomica..tanto....
18/04/2017 - Anna M
Che commenti idioti Vi garantisco che se fossero stati Italiani avrebbero avuto lo stesso trattamento.
19/04/2017 - Remo
caro tony e' proprio x persone come te che siamo arrivati a questo punto..tipico buonismo del c....
19/04/2017 - PAOLO
@Anna M e PAOLO, forse non sono stato chiaro o magari avete letto con troppa fretta il mio intervento. Non mi sembra di essere buonista se scrivo che non capisco come ci si possa scandalizzare davanti al danneggiamento di due idioti quando si approva supinamente l'operato corrotto dei nostri governanti! Un'ultima considerazione: qualcuno ha mai trovato deprecabile aver intitolato una via del centro a Raul Gardini, il padre della madre di tutte le tangenti? Forse, dopo esserci guardati allo specchio e provato a cambiare il nostro modo di pensare e di agire come cittadini, potremo alzare il ditino accusatore verso gli altri. Prima rispettare e po' far rispettare!!!!!
19/04/2017 - Tony
Remo, il fatto grave è che questi delinquenti la faranno franca come sempre, a prescindere dalla nazionalità! Certo, in queste pagine si leggono (putroppo) anche commenti razzisti, ma questo è un altro discorso
19/04/2017 - Tax19
Tony, forse tu non hai capito bene il senso del mio intervento! Io mi scandalizzo ieri come mi scandalizzo oggi e spero che in molti continuino a scandalizzarsi ancora e a contestare queste porcherie! I vandali rumeni importati, la mala amministrazione locale etc. Ero indignata e continuo ad essero Il tuo intervento sembra un inno al lasciar correre, alla rassegnazione. Io ancora non mi rassegno, anche se dai risultati delle utlime elezioni comunali c'e poco da stare allegri
20/04/2017 - ANNA M
Caro Tony, ho capito cosa intendi...ma io la vedo così: portare il massimo rispetto verso il prossimo ( e gli animali)...quello che da sempre non accade a qualsiasi livello...e per questi fenomeni che il rispetto non sanno che parola sia ci vorrebbe una bella carica di legnate...ma tante. Dopo anche loro sapranno finalmente il significato della parola "rispetto"...
20/04/2017 - piroga
Ultimo chiarimento: se siamo attrattivi per i delinquenti è perché li abbiamo spesso e volentieri eletti e tutelati (Berlusca & co.) oppure eletti ad eroi tanto da intitolare delle strade (Raul Gardini). Per invertire la rotta ed evitare di importare malavita ed esportare cervelli dovremmo prenderci le nostre responsabilità individuali e collettive. Rimbocchiamoci le maniche ed iniziamo a migliorare l'Italia rispettando noi per primi le leggi e le regole che ci siamo dati. Tutto il resto verrà da sé. Chiaro???
20/04/2017 - Tony
se li mandassero in romania a scontare una pena anche lieve poi diventeranno bravissimi!!in romania la galera è dura per qualunque reato e purtroppo ben sapendo che in italia è il bengodi dei delinquenti vengono a frotte per delinquere indisturbati ....purtroppo!!!
22/04/2017 - anna
@Tony, smettiamo di votarla sta classe politica che non punisce nessuno e intitola vie a Stalin (un grande eroe e sant'uomo) nel capolouogo di Regione.Il cambiamento di atteggiamento di una nazione, dovesse avvenire, avverrebbe in decenni e nel frattempo che facciamo, subiamo anche da stranieri??? Da qualche parte dovremo pure cominciare, cominciamo con le cose relativamente facili e rapide e cominciamo a dare segnali forti
23/04/2017 - ANNA M
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.