Teatro, musica e cena tradizionale senegalese al Cisim di Lido Adriano

ll Cisim di Lido Adriano apre le porte per una serata di teatro, musica e cena tradizionale senegalese. L’appuntamento è per lunedì 17 luglio alle 19, in viale Parini n. 48, dove si terrà lo spettacolo “Cappuccetto Rosso. Una fiaba africana”, a cui partecipano i titolari della borsa di studio “Mandiaye N'Diaye”, colonna africana del Teatro delle Albe scomparso nel 2014.

 

L'iniziativa, che segue la consegna della borsa di studio avvenuta nel giugno scorso, si pone l'obiettivo di rafforzare i ponti creati tra Italia e Senegal, portando a conoscenza della cittadinanza sia le attività di cooperazione internazionale, sia la cultura senegalese attraverso il ricordo della personalità di Mandiaye N’Diaye e del momento aggregante del gran sabar. La prenotazione per assistere allo spettacolo è obbligatoria (0544 36239).

 


Alle 20 si terrà poi una cena tradizionale senegalese e gran sabar, per sostenere le attività di cooperazione internazionale dell'Associazione Takku Ligey.                       

 


L'evento è realizzato nell'ambito del progetto “S.T.E.Y. Senegal-Synergies, Training, womEn, Youth”, realizzato dal Comune di Ravenna con il contributo della Regione Emilia-Romagna e ha come obiettivo il sostegno allo sviluppo in Senegal.                                                    

 


L'asse principale dell'intervento è costituito da attività educative e formative, che vedono come beneficiari da un lato la popolazione giovane della banlieue di Dakar, dall'altro la popolazione di Diol Kadd, in particolare donne e bambini. All'attività formativa tradizionale si affiancano attività di educazione non formale, che trovano nei laboratori della non-scuola del Teatro delle Albe il proprio obiettivo e metodo. Particolare attenzione è posta ai giovani, ai quali si intende offrire opportunità di scambio, conoscenza, crescita professionale, valorizzando le loro organizzazioni e il tessuto sociale e fornendo una risposta al rischio di marginalità di cui spesso questa fascia della popolazione soffre.

 

Segue inoltre il sostegno all'implementazione di interventi nel villaggio di Diol Kadd dove si prevede la ristrutturazione della mensa scolastica. Inoltre, le donne sono le beneficiarie di corsi di alfabetizzazione e di contributi e formazione per lo sviluppo di attività generatrici di reddito.


17/07/2017


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.