Beach Tennis / Conclusa la X edizione dei Campionati del Mondo ITF a Cervia

Beach Tennis / Conclusa la X edizione dei Campionati del Mondo ITF a Cervia
I vincitori dei due tabelloni Cappelletti - Carli e Bacchetta - Gasparri

Si è chiusa la X edizione dei Campionati del Mondo ITF di beach tennis, la sesta consecutiva ospitata a Cervia (che sarà sede anche dell’edizione 2018) Nemmeno il caldo record e addirittura la minaccia di una tempesta (che ha costretto all’anticipo dell’orario di inizio, poi rivelatosi una precauzione fortunatamente esagerata) hanno tenuto lontano il grandissimo pubblico, che ha registrato ancora il “tutto esaurito” con 3000 presenze.

 

In campo maschile la vittoria è andata, come lo scorso anno, al cesenate Cappelletti e a Luca Carli, di Pietracuta di San Leo. I due hanno superato i rivali classici della stagione 2017, Garavini e Cramarossa, che finora li avevano sempre battuti. La partita si è chiusa in due set (6/4 6/1) in 1 ora e 5 minuti di gioco. Michele Cappelletti, al suo terzo titolo mondiale consecutivo (nel 2015 con Marighella) ha stabilito un record statistico giocando l’intera partita senza commettere nemmeno un errore, evento senza precedenti. In campo femminile l’Italia ha riconquistato lo scettro (nel 2016 avevano vinto le brasiliane Cortez e Miller, fermate quest’anno in semifinale).

 

La ravennate Federica Bacchetta (terzo titolo per lei) e la lughese Giulia Gasparri (secondo) hanno battuto le rivali classiche di questa stagione Daina e Cimatti, in un incontro all’ultima energia durato 2 ore e 7 minuti con temperatura proibitiva (6/3 5/7 6/4) Il doppio misto è andato ai russi Nikoyan e Guriev (lo scorso anno si imposero i connazionali Burmakin e Churakova) che hanno battuto nella finale giocata sabato in notturna la coppia ispano-tedesca Ramos-Biglmaier. La Russia ha vinto le tre competizioni giovanili femminili: (Bogatova-Kalikina nell’under14, Glazkova-Romanova nell’under16 e Kamenetckaia Pershina nell’under18).

 

L’Italia ha prevalso nelle competizioni maschili: Andreolini-Baldini nell’under14, Gabellini-Nuti nell’under16 e Bretagni-Gridella nell’under18 Prima delle finali si è avuta un’esibizione dei medici clown dell’ospedale Bufalini di Cesena Il Mondiale si chiude con un ennesimo trionfo organizzativo, sancito da 500 giocatori iscritti provenienti da 25 nazioni.

07/08/2017


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.