Regione, il Presidente Bonaccini: “anche per gli ultimi eventi richiederemo lo stato di emergenza"

Regione, il Presidente Bonaccini: “anche per gli ultimi eventi richiederemo lo stato di emergenza"
Immagine di repertorio

Il Presidente della Regione Stefano Bonaccini ha confermato che "Estenderemo agli ultimi eventi la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza nazionale già avanzata al Dipartimento di Protezione civile dopo i fenomeni meteo di fine giugno e dell'11 luglio", come fa sapere una nota Ansa. Interessate anche le zone della provincia di Ravenna colpite dal fortunale del 10 agosto.

 

Quello del 10 agosto è stato il sesto evento meteorologico a interessare la regione nell'arco di un mese e mezzo, ha spiegato Bonaccini, con vento fino a 100 chilometri orari e forti piogge nelle province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini.

 

Tra le strade più colpite, la Ferrara-Mare e la statale Romea nel ferrarese e nel ravennate. Poi danni ad abitazioni, imprese, edifici pubblici, coltivazioni, all'energia elettrica: scollegate ancora in mattinata circa 700 utenze in media tensione (500 solo a Mesola). Gli assessori regionali Patrizio Bianchi e Andrea Corsini hanno compiuto sopralluoghi nelle aree più colpite. "La Regione è e sarà al fianco delle popolazioni colpite", sottolinea il presidente Bonaccini: "siamo pronti a stanziare risorse".

12/08/2017


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.