La Lega Nord chiama i cittadini in piazza per dire no alla politica del Comune sui rom

La Lega Nord chiama i cittadini in piazza per dire no alla politica del Comune sui rom
Gabriele Padovani

A Faenza, domani sera, giovedì 14 settembre, si terrà un corteo contro il progetto di inclusione dei rom attualmente promosso dall’amministrazione comunale. Il corteo secondo gli organizzatori non avrà alcuna connotazione partitica e sarà aperto a tutti i cittadini, ma a lanciare e a organizzare la manifestazione è la Lega Nord con in testa Gabriele Padovani, Capogruppo del Carroccio in Consiglio comunale a Faenza.

“Abbiamo rinunciato a qualsiasi tipo di simbolo o bandiera – ha spiegato nei giorni scorsi Gabriele Padovani – perché vogliamo estendere il nostro invito di partecipazione a tutti i cittadini e a tutti gli esponenti politici che pensano di poter proporre idee costruttive differenti da quelle portate avanti dall’amministrazione”.

 

Secondo Gabriele Padovani “il corteo va contro precise scelte politiche che si sono susseguite negli ultimi dieci anni e aggravate negli ultimi due. Si può anche capire l’intenzione trovare una soluzione al problema attraverso questo esperimento di inserimento dei rom negli alloggi popolari, ma non sono arrivati risultati apprezzabili, né in via Corbari né in via Riccione”.

In particolare, la Lega critica il fatto che gli alloggi abitativi siano diventati punti di ritrovo per rom provenienti da altri territori. Secondo Padovani oltre ai 46 residenti ufficiali nel territorio faentino sono arrivati altri nuclei familiari portando le presenze fino a 100 persone, che provocano molti disagi tra i cittadini.

“Durante il corteo – ha dichiarato Padovani – non vogliamo alcun tipo di deriva razzista o incivile, su questo voglio essere chiaro. Questi nuclei famigliari devono avere gli stessi diritti e doveri di tutti gli altri”.

13/09/2017


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.