Inaugurato il percorso di consapevolezza IL FILO e LE ALI - Il Giardino del Labirinto

Inaugurato il percorso di consapevolezza IL FILO e LE ALI - Il Giardino del Labirinto

Oggi 6 ottobre alle 17 è stato inaugurato IL FILO e LE ALI - Il Giardino del Labirinto: un percorso di consapevolezza sviluppato attraverso 169 moduli triangolari in mosaico, sia in richiamo alla tarsia presente nel labirinto di San Vitale, sia come traccia verso la direzione concettuale “E quindi uscimmo a riveder le stelle.”(Inferno XXXIV, 139). Il percorso sarà aperto dal 7 ottobre al 26 novembre presso il Giardino antistante la Casa Circondariale di Ravenna, via Port’Aurea, 57.

IL PROGETTO

L’Associazione Dis-ORDINE di Ravenna ha partecipato alla V Edizione di RavennaMosaico con un progetto che coinvolge tante e più realtà artistiche del territorio proseguendo con le opere già realizzate da Sergio Cicognani, Luciana Notturni, Paolo Racagni, Daniela Caravita e Silvia Colizzi. L’iniziativa, non a scopo di lucro, patrocinata dal Comune di Ravenna con il sostegno degli Assessorati alla Cultura, alle Politiche Sociali e all’Ambiente e sostenuto dalla Direttrice del Carcere dott.ssa Carmela De Lorenzo, che ha previsto la realizzazione di un labirinto pavimentale in mosaico per il giardino antistante la Casa Circondariale di Ravenna ispirato a quello della Basilica di San Vitale.

Il progetto, avviato grazie all’idea del fotoreporter Giampiero Corelli per approfondire il tema “Dante Eco Green” e sviluppato in collaborazione con LandShapes di Paolo Gueltrini, si riferisce agli elementi della natura presenti nell’opera di Dante. Il Labirinto di San Vitale raffigura un percorso obbligato dall’interno all’esterno, un viaggio salvifico attraverso il superamento di un insieme di prove per vincere il senso di disorientamento, per assimilazione riconducibile al cammino che devono compiere i carcerati per giungere alla riabilitazione. Il sottotitolo IL FILO e LE ALI è il richiamo mitologico ai due mezzi per uscire dal labirinto: quello femminile di Arianna e quello maschile di Dedalo e Icaro.

Il progetto si avvale della collaborazione e del sostegno di Siderurgica Ravennate, CMC e GAMA CASTELLI.

Per info: dis-ordine.it/dis-ordine-a-portaurea/

06/10/2017


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.