Se Quinta Colonna cerca quinte colonne a Ravenna, per mandare in onda la paura in diretta tv

Se Quinta Colonna cerca quinte colonne a Ravenna, per mandare in onda la paura in diretta tv
Il frame di un collegamento di Quinta Colonna

Quinta Colonna è una trasmissione tv di Rete Quattro - Mediaset, condotta da Paolo Del Debbio. Va in onda il lunedì sera poco dopo le 21. È un talk show che parla di problemi italiani, uno dei tanti programmi che vorrebbero cercare di raccontare il nostro paese e dare voce agli italiani. A volte questi programmi - forse per aumentare l'audience o magari per calcolo politico - finiscono soprattutto per alimentare un clima di paura, frustrazione, confusione e rabbia. Ieri sera, in questo senso, è andata in onda una puntata di Quinta Colonna che rappresenta un caso da manuale.

Facendo zapping, ci siamo imbattuti nel conduttore della puntata, Del Debbio, che cercava di "moderare" persone esagitate che si davano sulla voce in un coro cacofonico di urla e strepiti (era in corso un collegamento da Ferrara). E poi abbiamo letto il solito titolo che chiamava in causa i terroristi islamisti e i jihadisti di cui Ravenna sarebbe la capitale italiana, come certa stampa, con enorme colpevole superficialità, ha scritto. A noi è bastato per andare oltre e non fermarci ad assistere allo spettacolo poco edificante.

Ma il giorno dopo si scoprono gli altarini. La trasmissione è stata preparata con collegamenti da Ferrara e da Ravenna e forse da altre città - non sappiamo, ne abbiamo visto solo un piccolo brano - e con gruppi di cittadini pare opportunamente istruiti per creare il clima giusto. Già, indovinate quale clima?

Lo ha fatto emergere un cittadino che ha segnalato al Sindaco Michele de Pascale una mail inequivocabile, apparsa su un sito locale - LA SENTINELLA RAVENNATE - dove si legge un messaggio che Quinta Colonna (l'organizzazione della trasmissione, si suppone) manda al gruppo ravennate affinchè porti all'appuntamento con la tv e alla diretta televisiva "persone... che possano far trasparire la paura e il timore che tra i tanti sbarchi..." eccetera eccetera. Alleghiamo il testo, così ognuno può leggere e farsi un'opinione.

Ed ecco cosa ha commentato il Sindaco di Ravenna Michele de Pascale sulla sua pagina Facebook: "GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE E LA DISPONIBILITÀ.
... persone che possano intervenire facendo trasparire la paura e il timore... tu chiamalo se vuoi... giornalismo."

Come dargli torto. Un'altra brutta pagina di giornalismo. Purtroppo.

 

10/10/2017

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Io non vedo notizia. Secondo voi un "italiano medio" non ha paura che "tra i tanti sbarchi si possano annidare persone legate a cellule terroristiche"? Secondo me si. Cercare di portarli in prima linea in una trasmissione televisiva, che cerca prima di tutto di fare audience, è una cosa così abbietta? Ma soprattutto, è una notizia?
10/10/2017 - André
E' uno stralcio di realtà quotidiana quella che è stata trasmessa !!! Niente di più! Conosco personalmente una persona ospite del collegamento e non è una novità la triste realtà che purtroppo viviamo attualmente !!! Basta cercare di minimizzare la realtà dei fatti !!! Quinta Colonna ha fatto il proprio dovuto lavoro di giornalismo corretto !!!
10/10/2017 - Tiziana Faenza
L'errore e stato solo aver pubblicato l'articolo su Facebook ,non sicuramente corretta richiesta del giornalista , ma il pd deve stare in pace con se stesso loro fanno lo stesso ,anzi peggio perché cercano di giustificare tutti i reati che commettono gli stranieri e li difendono pure , quindi non gridate allo scandalo perché non siete coerenti neppure voi
10/10/2017 - Giuliano Garavini
Paolo Del Debbio ??? chi era costui ???? forse un giornalista che tiene altissima la considerazione della sua categoria . . . . . . o no !!!!!!????????? In un ipotetico campionato del mondo di giornalismo . . . . . forse, anche senza forse, non sarebbe ammesso nemmeno come spettatore !!!!!!
10/10/2017 - ori
Quinta colonna avrà certamente esagerato, ma come la chiamante voi dovrtci chiudere in casa al tramontare del sole, come la chiamate voi il fatto di non potere più andare hai giardinetti con i nostri figli come si faceva una volta, come la chiamate voi dover girate anche di giorno guardandosi alle spalle.... Del Debbio ha ragione, si chiama paura questa.
10/10/2017 - Marci
Questa Sentinella Ravennate me la ricordo dall’altro forum cittadino (non faccio nomi) quando si lamentava delle foglie d’autunno in via Trieste, imprecando verso l’amministrazione e invitando i cittadini con secchi e ramazza a far pulizia. Vedo che ne ha fatta di strada…
10/10/2017 - nautilus
anche voi però mettervi a guardare quinta colonna santa miseria
10/10/2017 - AGC
Qualche anno fa mentre facevo zapping son capitato su una diretta da Ravenna da Rete Quattro, a parte qualche volto politico conosciuto ho visto gente gridare e piangere in diretta, poi nel programma ho riconosciuto una signora (ex vicina di pianerottolo) che il giorno che fu ucciso il Magistrato Falcone mi offese verbalmente dicendo che mi dovevo vergognare, solo perché ho origini pugliesi...
10/10/2017 - Remo
Ma voi avete mai letto i post pubblicati sulla Sentinella Ravennate? Fateci una visita, c'è da morire dal ridere.
10/10/2017 - Paolo
Premetto che non seguo il programma in questione ma la paura descritta nell'articolo non è certo una montatura per chi si trova a dover fare la spesa per persone anziane del vicinato che a causa di brutte esperienze avute con immigrati di colore (non me ne vogliano i buonisti ma purtroppo è la realtà) hanno il terrore di uscire di casa. Quello che si legge nel messaggio poi, è la ricerca di persone che abbiano la voglia ma soprattutto il coraggio di esporsi e parlare. Se qualcuno vuole leggervi qualcosa di diverso...
10/10/2017 - Mary
A mio avviso si tratta di tv spazzatura. Che ha un pubblico ...di quel genere. Ovvio che abbia bisogno di alimentare odio e paure. Basta cambiare canale...
10/10/2017 - st
Ciumbala! Uno scoop da Pulitzer. Sarò lento ma nulla di nuovo. Ognuno tira l'acqua al suo mulino. Si cercano volontari per distribuire cappelletti alle feste che furon de l'unità, si cercano sostenitori per applaudire ai comizi, si cercano comparse per la tv. Un mondo di venduti per un tozzo di pane.
10/10/2017 - balluc
Che vergogna. Fati ròb.
10/10/2017 - Ernesto
il centrodestra fa populismo, il centro sinistra fa buonismo, nessuno degli schieramenti politici fa nulla per il quieto vivere dei cittadini. Alcuni alimentano razzismo,altri difendono e aprono le porte al "diverso"....fatto stà che le signore di una certa età hanno paura di uscire alla sera, i genitori che hanno figlie si raccomandano di stare attente a più non posso, è un italietta che cambia sempre in peggio però e ahimè al peggio non v'è mai fine.
10/10/2017 - andre
chiedetelo al noto ristoratore faentino presente in trasmissione qualke settimana fa''--se ebbe paura durante la rapina in casa ..e le legnate prese!!!!..
10/10/2017 - manfredo
Io penso che, se i giornalisti pubblicassero tutti i fatti di cronaca, di delinquenza e di violenza, che ci sono tutti i giorni a Ravenna, non basterebbe un giornale.
10/10/2017 - Giampi
.......non c'è nulla da fare lo zoccolo duro tiene botta.... non importa quello che fa o quello che dice il partito...... lo votano a prescindere......Povera Italia !!!
10/10/2017 - Rx
La sentinella Ravennate una delle pagine piu' divertenti che ci sia al momento
10/10/2017 - fabio
Quinta Colonna non serve: basta sentire i discorsi (di troppi) Ravennati rinc.....ti da troppa TV e giornali locali (ma anche nazionali) che tengono sotto braccio o che leggono al bar quando non hanno un c... o da fare. Rete 4 spopola qui.....
11/10/2017 - E_S_
Una testata giornalistica che critica un'altra testata giornalistica fa uno strano effetto. Libertá di stampa innanzitutto e poi ognuno si faccia la sua opinione.
11/10/2017 - oponopono
Caro sindaco , non ti preoccupare , la gente inizia a svegliarsi e a non credere più ai giornalisti o pseudo tali ed ai politici .
11/10/2017 - Gianni
complimenti Ori...i suoi commenti sono sempre una pena..!!!!
11/10/2017 - paolo
Il malessere dei cittadini e i problemi di sicurezza sono drammaticamente reali, non se lo sono inventati a Quinta Colonna. Che rimane una di quelle poche voci giornalistiche libere dalla pressione governativa. A differenza di voi.
11/10/2017 - Maria Luisa
La paura esiste ed è una cosa reale non è una cosa costruita dal programma,provate voi a tornarvi a casa la sera in darsena e vedrete che gente incontrate.Chi parla con le fette di prosciutto davanti agli occhi per forza non vede la gravità e il degrado,e non è razzismo è solo la libertà di poter girare liberamente per la propria città senza aver paura!Soprattutto se sei donna...
11/10/2017 - M
gli elettori dei soliti noti..giustamente preferiscono Agora':-))).tutte le mattine da anni...dice cio' ke loro desiderano ascoltare:-)))
11/10/2017 - stalin
Che tra gli arrivi nei barconi vi siano anche terroristi è una realtà già riscontrata più di una volta (l'ultimo è il terrorista espulso dal Belgio e rientrato via mare dalla Tunisia). O vogliamo censurare queste informazioni?
11/10/2017 - Glauco
forse quinta colonna pensano che a ravenna ci siano solo cretini,,forse hanno ragione boooh,,ma un pò di accortezza,, non so chiamare e fare selezione prima,, costava troppo,,oppure vale la prima ipotesi
11/10/2017 - batti
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.