“Luoghi, forme, memorie del lutto”: dal 25 al 27 ottobre Ravenna teatro del convegno internazionale

Da domani, mercoledì 25, a venerdì 27 ottobre, Ravenna sarà teatro del convegno internazionale ‘Luoghi, forme e memorie del lutto nelle città contemporanee’, organizzato dal Dipartimento di Architettura, Università di Bologna, dalla FTER – Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna e dal Centro Studi Cherubino Ghirardacci in collaborazione con Fondazione Flaminia. 

 

Il convegno, che si terrà al Seminario arcivescovile in piazza Duomo, è dedicato a un particolare insieme di luoghi della memoria, ossia a quelli che, in contesto urbano, rurale o periferico,assorbono la memoria del lutto. Nella giornata di sabato 28 ottobre i lavori si sposteranno a Bologna per la sessione conclusiva.

Le relazioni del simposio – spiega Luigi Bartolomei, ricercatore del Dipartimento di Architettura, promotore dell’iniziativa - riguardano gli spazi, i luoghi, gli oggetti e i monumenti che si riferiscono al lutto nell’ordinarietà del tessuto urbano e periferico e che, anche di origine storica, si affacciano sulla città contemporanea. Nuove ritualità, dinamiche dialettiche di affermazione e cancellazione, oblio e rammemorazione, singole o collettive sono al centro dell’interesse delle relazioni perché i riti e le commemorazioni qualificano il tempo delle comunità umane”.

Il convegno prevede due eventi collaterali aperti alla cittadinanza: a Ravenna giovedì 26 ottobre alle 21 nel complesso di san Vitale in via San Vitale 17 si terrà la serata di poesia e musica ‘Sound and Words from a Loss’ con Valerio Grutt, Michela Porsia, Francesca Serragnoli (voci) e Giuseppe Franchellucci (violoncello); a Bologna sabato 28 ottobre alle 10.30 è in programma la visita guidata alla Certosa Monumentale con Roberto Martorelli.

24/10/2017


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.