Provoca incidente stradale e fugge: 44enne ravennate denunciato dalla Polizia municipale

Provoca incidente stradale e fugge: 44enne ravennate denunciato dalla Polizia municipale
Polizia municipale - Immagine di repertorio

Rintracciato poco dopo da una pattuglia in servizio di vigilanza, è stato sottoposto all'etilometro, che ha accertato un tasso alcolemico superiore di oltre quattro volte il limite consentito

Intorno alle ore 15 di ieri, lunedì 1° gennaio, in viale Europa nell'intersezione con rotonda Germania, un uomo alla guida della sua auto ha tamponato il veicolo che lo precedeva, causando feriti, ed è subito fuggito via.

Poco dopo è stato rintracciato da una pattuglia della Polizia municipale, in servizio di vigilanza di quartiere, che lo ha sottoposto all'etilometro, accertando un tasso alcolemico superiore di oltre quattro volte il limite consentito.

Sul luogo dell’incidente, per i rilievi del caso, è intervenuto l'Ufficio infortunistica che, al termine degli accertamenti, ha proceduto ad indagare il conducente, un 44enne ravennate, per i reati di guida in stato di ebbrezza, fuga e omissione di soccorso.

Un'altra violazione per guida in stato di ebbrezza è stata rilevata in seguito ad un altro incidente stradale, verificatosi verso le 3 del mattino del 1° gennaio. Gli agenti del reparto infortunistica sono intervenuti in via Circonvallazione San Gaetanino dove hanno verificato che un automobilista, dopo aver perso il controllo del mezzo, era uscito di strada urtando cinque veicoli in sosta.

Nei confronti dell'uomo, un ravennate di 50 anni, risultato positivo all'assunzione di sostanze alcoliche, con valori pari ad oltre tre volte la soglia stabilita, è scattata la relativa denuncia per guida in stato di ebbrezza. A carico di entrambi sono scattate anche le sanzioni amministrative previste dal Codice della strada.

02/01/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Viviamo in una socità allo sbando.Ognuno di noi cerchi di migliorarsi e di essere da stimolo, per tutti, ai buoni comportamenti. Rendiamoci conto che la polizia, da sola, non basta! Dobbiamo affrontare e risolvere un problema di natura sociale, dentro al quale ci stanno le violazioni del codice ma, purtroppo, non solo quelle
02/01/2018 - Melina
Se le Leggi fossero giuste...sequestro del mezzo per un anno!!!ritiro della patente per un anno,,,, e per punizione aggiunta..(anche se non c'entra nulla) sequestro del cellulare per un anno..vedrai che la prossima volta.....!! e invece..che punizione si becchera'??????????????
02/01/2018 - armando
Serve una multa salata per questi screanzati . Cribbio
02/01/2018 - Francesco
Il vero problema é che sti sfigati, quando guidano ubriachi e/o drogati, si sentono invincibili e molto fortunati!
03/01/2018 - Domede
Sanzioni amministrative ? Io li metterei in galer per qualche anno. E se investivano un pedone uccidendolo ?
03/01/2018 - Bici
Ma anziché pena di qua sanzione di la galera di giù e ritiro di su.... Una bella scarica di vergate come nei college inglesi dell'800. E quando dico scarica di vergate dico scarica di vergate no due buffetti a mò di carezza spinta
03/01/2018 - Filo
Credo anche io che l'unica soluzione si quella descritta da Filo.Legnate sopra sotto davanti e didietro,vuoi veder che si ricorda per un bel pò?
04/01/2018 - antonio
che bell'elenco di commenti di falsi moralisti... Perchè tutti qulli che hanno scritto sono INECCEPIBILI alla guida, vero, niente telefonate, messaggini...vero??? Mo par piasé....almec stasj zet....
05/01/2018 - marco
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.