LA POSTA DEI LETTORI / Il parco di via Fiume Montone Abbandonato è diventato una discarica!

LA POSTA DEI LETTORI / Il parco di via Fiume Montone Abbandonato è diventato una discarica!

La presente per segnalare lo stato di totale abbandono del parco adiacente al parcheggio di via Fiume Montone Abbandonato area “Ex Callegari”. Frequentato di giorno da padroni di cani maleducati (i padroni, non i cani sia ben chiaro!) che non puliscono i bisogni dei propri animali tramutando così l’intero parco in un campo minato di feci. (Segnalo la petizione su https://firmiamo.it/parchetto-cani-ex-callegari-ravenna).

Di notte la frequentazione è più varia ma il risultato è l’aver tramutato l’area verde in bagno pubblico, discarica, bivacco.

Nelle foto allegate lo spettacolo che ogni giorni si presenta a chi abita in zona: bottiglie, lattine, feci umane, vomito, panchine distrutte, assorbenti… etc... etc…

Questa situazione va avanti da mesi e il Comune non sembra voler intervenire.

 

Matteo M.

09/01/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Da qui si può ben vedere la civiltà e il senso civico di molti..e ribadisco molti..proprietari di cani. Appena possibile e dove non ti vede nessuno si può lasciare tutto li!! Oltretutto quello non è di proprietà del Comune!!! Le strade del centro sono diventate una latrina, li lasciano fare la pipi su tutte le fioriere, colonne, muri altrui. Mai nessuno che abbia con se la bottiglietta d'acqua. E se provi a dirlo l'unica risposta è "anche gli adulti sporcano" come se questo fosse una giustificazione. Bisogna iniziare a multare queste persone.
09/01/2018 - Libero
Fate veramente schifo!! Chi riduce cosi un bene comune. E schifo il comune che non fa nulla
09/01/2018 - Biscia
In effetti è inspiegabile come quella zona di Ravenna non sia sentita dal Comune come bene da tutelare e da conservare, visto che a tutti gli effetti è il biglietto da visita che Ravenna consegna ai turisti quando transitano dalle mura sovrastanti il parco per recarsi nel centro storico della nostra città. Oltre tutto è stata già in passato segnalata questa situazione ma senza riscontro alcuno. E dire che in altre zone di Ravenna esistono parchi pubblici tenuti in modo impeccabile, e non ci transitano i turisti !! (vedi ad es. via Cilla). Qualcuno ha suggerimenti da proporre per ottenere dal Comune un minimo di rispetto della decenza e del decoro di questa area pubblica ? Grazie.
09/01/2018 - Tonino
@Sig.Matteo, grazie per aver evidenziato la maleducazione dei proprietari di cani e quanto può essere incivile l'uomo. Il Comune?può avere una parte di torto ma direi che se fossimo tutti più educati ci sarebbe meno sporco.Sono proprietario di un cane e sono perfettamente d'accordo su applicare multe!perché mi creda è impossibile anche portare cani in aree di sgambamento.
09/01/2018 - Giorgio
L'altro giorno la Casa delle Aie che vieta i cani oggi il parchetto in via fiume abbandonato con le panchine spostate e trascinate sicuramente da un padrone di un cane che ha lasciato anche il suo bisogno....ma vuoi vedere che se iniziamo a mangiarli come fanno in Cina risolviamo tutti i problemi. Domani mi voglio sincerare, che tutte quelle macchine parcheggiate in tripla e dico tripla fila , o sul marciapiede lasciate in moto per decine e decine di minuti , e che se provi a farlo notare ti pigli un vaffa, per accogliere al caldo i bambini che escono da scuola siano veramente li per quello perché sotto sotto temo che si comportino così incivilmente per far fare la cacca al cane !!!
09/01/2018 - cristian
A sii..un brench ad caccarò ! Ai padroni dei cani che non raccolgono i loro escrementi, vi auguro di pestare tante merde quante quelle che non raccogliete .Non poter lasciar libero mio nipote, quando lo porto nel parchetto, di giocare, per la paura che ne pesti una, è una vergogna
09/01/2018 - un nonno
Si potrebbe recintare una parte di parco da adibire ai cani.
09/01/2018 - maria
Quel parco sta diventando sempre peggio. È una vergogna che il comune non si muova per prendersi in carico la gestione. Come giustamente già detto, moltissimi turisti e comitive intere passano dalle mura per arrivare in centro e si trovano davanti il degrado. Ci sono transenne abbandonate lì da mesi senza uno straccio di lavoro fatto. Ricordo che Ravenna si era anche candidata Capitale della cultura per il 2019... ma che cultura é quella che non ha rispetto di se stessa e dei suoi cittadini? Quell'area dovrebbe essere presa in gestione dal comune, avere un'area sgambatura cani attrezzata e chiaramente recintata e il resto curato come parco pubblico.
09/01/2018 - Simone
Porto a spasso I miei cuccioli ma sono super munita di sacchetti e raccolgo le feci dei cani ma non capisco come mai il Comune non voglia decidersi a fare un'area per cani come in fondo a via vicoli e un'area bimbi con altalene etc etc. E magari una qualche luce in piu' serale che cosi' certa brutta gente sloggia.
09/01/2018 - Patrizia
Dopo il divieto di ingresso al Ristorante Casa delle Aie per i cani, sacrosanto e quanto mai giusto, sono del parere di vietare anche per i parchi pubblici l'ingresso dei cani. E' risaputo che parchi e aiuole sono diventati cessi per cani. Provate ad interrogare gli addetti al taglio dell'erba nelle varie aiuole, vi diranno come stanno le cose. Sporcizia indescrivibile. Inviterei i nostri assessori a fare un giro in qualche città dell'Alto Adige, e vedranno che rispetto hanno per l'ambiente e i frequentatori di parchi pubblici. Sono dell'idea di istituire una patente obbligatoria per proprietari di cani.
10/01/2018 - ezio
A quelli che lasciano nel parco le siringhe che gli facciamo? Mangiare cani è un'idea indegna!
10/01/2018 - maria
@ezio, per quanto riguarda i cani mi pare che lei sia stato chiarissimo!le chiedo gentilmente di esprimere il suo parere sulle persone che frequentano i nostri parchi senza cane.Cmq rimane ciò, se il cane può entrare bene! entro!altrimenti vado altrove con il mio sacchettino e paletta.Provi lei a vietare lingresso a queste persone nei parchi se non sbaglio ci sono anche feci umane.P.s -Oggi a chi vogliamo fare pubblicità per lo sfascio dell'erba? Alto Adige è un altro mondo li fioccano multe se non sei civile e non solo per il cane.
10/01/2018 - Giorgio
@a tutti, qualcuno può spiegarmi perché l'animale ci deve sempre andare?? di mezzo per la maleducazione e la non civiltà dell'uomo?@ezio, la patente obbligatoria!non solo per i proprietari di cani ma anche a chi non rispetta il suo simile.
10/01/2018 - Dogsitter
siamo sicuri che sia un parco "pubblico"?
10/01/2018 - bibi
......una "signora" alla quale ho fatto notare che non poteva far fare i bisogni al suo cane sugli stipiti di un portone, mi ha risposto " non è mica casa sua " alla quale ho risposto che se lasciava il suo indirizzo avrei portato il mio cane a pisciare sulla sua porta di casa !!! Questa è l'educazione di alcuni proprietari di cani .......e ce ne sono molti !!!
11/01/2018 - Rx
Forse in Alto Adige non sono solo diverse le autorita' ma anche i cittadini......... @Ezio: d'accordissimo per la patente e per il resto.
11/01/2018 - elio62
Si il comune e presente ma spltanto a fare le multe agli automobilisti che parcheggiano fuori stallo per altro la notte ce gente poco raccomandabile ma tutto apposto
11/01/2018 - Giovanni
@elio62, lavoro a Bolzano è vero altra mentalità! In pieno centro al mattino è come un accampamento ma la differenza è che ci sono più pattuglie in auto e a piedi questo ti dà comunque senso di protezione.
11/01/2018 - Diego
@elio62, il parco in pieno centro.
11/01/2018 - Diego
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.