LA POSTA DEI LETTORI / Pagherò la multa ma non capisco il "raid" dei vigili a quell'ora

Da anni vado a teatro e parcheggio l'auto in Largo Firenze rigorosamente negli appositi "stalli" (definizione tratta dal verbale ritrovato stasera sul parabrezza della mia e di tante altre auto). All'arrivo, purtroppo, seppure abbastanza in anticipo rispetto all'orario di inizio spettacolo, gli stalli erano tutti occupati. Minacciando pioggia, ho deciso di parcheggiarla di lato e dove da anni seppure normalmente occupata da una infinità di auto, non avevo mai visto multe. 

Seppure sia ovvio che l'infrazione sia stata commessa e che la pagherò (con lo sconto del 30%), ritengo naturale e legittimo chiedermi e chiedere all'amministrazione: 1) cosa è cambiato improvvisamente? 2) per quale motivo i vigili hanno effettuato il loro "raid" dopo le ore 21 a spettacolo iniziato? 3) dov'erano dalle 19 alle 21 quando la piazza pullulava dei soliti "parcheggiatori abusivi"?

Infatti mi hanno loro indicato di posizionare l'auto, anzi mi hanno anche assistito nelle manovre. Considerato che i dipendenti pubblici sono "nostri dipendenti" (mi riferisco ovviamente a chi comanda ed organizza il personale in quanto non la ritengo una iniziativa della pattuglia) come mai non si vede nessuna divisa per strada ma si tende ad intervenire in tale modo? Ciò anche se in buona fede ritengo normale che venga letto da noi cittadini come la solita imboscata. Dimenticavo, essendo in periodo elettorale la lettura potrebbe anche essere: 1) mostrare all'elettore che la sicurezza è mantenuta e che chi sbaglia paga; 2) in alternativa una manovra di qualcuno per condizionare il voto. 

 

Romano Magnani

08/02/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Lei ha commesso un'infrazione al Codice della Strada ed è stata giustamente sanzionata.
08/02/2018 - Flavio
Fanno le multe e perché le fanno... Non le fanno e dove sono i vigili quando servono? Su dai... Un po' di coerenza...
08/02/2018 - C. R.
Gentile Sig. Magnani, trovo che il suo commento descriva perfettamente la mentalita' italiana. Chi sbaglia si deve scusare ed affrontare le conseguenze, senza puntare il dito contro questo o quell'altro ma rivolgendolo verso se stessi. Se tutti gridassero al "raid" ogni volta che prendono una multa per divieto di sosta, sarebbe una lamentela continua. Inoltre trovo questa dietrologia politica veramente di basso livello. Magari la prossima volta si accontentera' di parcheggiare leggermente piu' distante rispetto alla scalinata d'ingresso del teatro. Anche se minacciasse pioggia.
08/02/2018 - GG
Penso che chi parcheggia in divieto di sosta vada multato, io non parcheggio mai fuori dagli "stalli" perchè, oltre ad espormi a sanzioni, potrei creare intralcio alla circolazione di mezzi come le ambulanze e/o i camion dei Vigili del Fuoco. Cominciamo a crescere dando il buon esempio......
08/02/2018 - Franco
Concordo col signor. Franco. Personalmente non parcheggio mai fuori dagli stalli e neppure con le ruote invado il marciapiede a costo di farmi parecchi metri a piedi con qualsiasi tempo. Però vorrei fare una considerazione che in realtà è una domanda. Piazza Ugo la Malfa, via Gramsci all'uscita della scuola è impraticabile anche a piedi! Genitori che lasciano le auto anche negli spazi degli autobus o sul marciapiede o dietro alle auto regolarmente parcheggiate impedendone l'uscita ed impedendo anche l'arrivo dei bus. Il tutto dalle 12.50 alle 14.10. Mai visto in 18 anni una pattuglia dei vigili quindi posso pensare che ci si muova solo in determinate zone della città o le regole valgono per tutti?
08/02/2018 - Rita
Il solito piagnisteo di chi prende contravvenzioni e non se ne assume la responsabilità. Penso sia un'usanza tipicamente italiana. Vale anche per chi viene beccato perché non ha pagato tasse, canone TV, bollo auto, ecc. ecc..
08/02/2018 - Sergio
Ok infatti concordo appieno sul fatto che chi sbaglia paga (o quantomeno dovrebbe essere così) e che le regole vadano rispettate! Comunque chi organizza strutture ricettive per eventi (sia esso un teatro o un cinema o un'arena...) considerato altresì che certi eventi richiamano anche persone non residenti in città, debba garantire sufficienti spazi di parcheggio. Parcheggio che, in tali serate è difficile se non impossibile trovare anche lungo vie limitrofe (anche la zona giardini pubblici era piena). Comunque desta qualche perplessità il fatto che per anni non siano state comminate sanzioni in tali aree durante gli spettacoli teatrali.
08/02/2018 - Romano
Anch'io l'altra sera ero a teatro ed ho parcheggiato gratuitamente al parcheggio a due piani in via Guidarello. Ho camminato dieci minuti e non ho preso nessuna multa... A Ravenna vorrebbero quasi tutti accedere al palco direttamente in auto (come al mercato andare in auto davanti alla propria bancarella...)
08/02/2018 - Gabriele Agostini
Questo succede a votare l'amministrazione che si ritrova anche chi non l'ha votata! E' più facile fare multe per divieto di sosta! E poi il comune ha bisogno di soldi da sperperare in panchine di lusso (made not in Italy) per barboni, proiezioni inutili, cessi obbrobriosi, ecc.....
08/02/2018 - fra
Secondo me il signor Magnani non ha tutti i torti: quando c'è da sgomberare i parcheggiatori abusivi non si vede nessuno, ma quando c'è da incassare arrivano immediatamente.
08/02/2018 - Giovanni lo scettico
Mi è successo la stessa cosa in Piazzale Aldo Moro un paio di settimane fà. Da anni le persone hanno aggiunto 4 posteggi "aggiuntivi" visto che si passa comunque benissimo lo stesso con i veicoli. In più molti parcheggiano negli stalli dei camper poco distanti, e questo da quando hanno creato quel parcheggio in testata della Darsena (ovvero da alcuni anni) senza che fosse mai stata elevata nessuna contravvenzione. Ma giorni fà è stato fatto un raid di multe, che però non si è più ripetuto, visto che non sono state fatte più altre multe e le auto parcheggiano a tutt'oggi in divieto di sosta (e i vigili hanno gli uffici li affianco quindi passano da li tutti i giorni...). Qualcuno, magari della nostra Amministrazione, è in grado di spiegarmi con quale logica e/o metodo operano i nostri vigili?? Mi devo semplicemente ritenere lo sfi...to di turno?? Io ero certamente in torto per il codice della strada e ho pagato la mia multa, ma questo sistema non mi sembra molto corretto!
08/02/2018 - P.S.
La prima risposta che ha ricevuto nei post, caro Romano, è semplice e chiara. Poi può decidere di scrivere a Ravennanotizie dove potrebbe trovare persone come lei. Per fortuna, però, fino al quarto commento ciò non è accaduto (e mi auguro anche nei successivi commenti). Ed è già qualcosa di buono per la nostra città.
08/02/2018 - Emanuele
Allora e' per questo motivo che non vengono sanzionati i ciclisti, non lo si e' mai fatto........
08/02/2018 - elio62
Ma quale raid sempre a lamentarsi con quello che si vede in giro ( e io a piedi giro molto ) fanno ancora poche multe bravi vigili a teatro si va in bici o a piedi con l’ombrello
08/02/2018 - Cristian
Sig.Magnani anch'io frequento spesso l'Alighieri ma se trovo il parcheggio di Largo Firenze pieno parcheggio la macchina più lontana e... se piove apro l'ombrello !!
08/02/2018 - giampaolo
È' sicuramente giusto multare chi sbaglia però bisognerebbe anche dare la possibilità di trovare parcheggio. In centro a Ravenna i parcheggi sono scarsissimi. In compenso abbondano i parcheggiatori abusivi, ma nessun vigile interviene.
08/02/2018 - Cesa
Dannato NWO e maledetto Gruppo Bilderberg, vogliono condizionare il voto per sostituire chi parcheggia in divieto con automi che parcheggiano solo in questi "stalli". SVEGLIAAAAA!!!!111!!!1!
08/02/2018 - Federico
Sig. Romano credo che non abbia molto da criticare sull'accaduto in quanto i vigili urbani hanno fatto il loro dovere, a maggior ragione del fatto che dove ha parcheggiato lei ci sono solo pochi spazi dove è consentito parcheggiare gli altri spazi non sono parcheggi ma bensì spazi ben segnalati con segnaletica orizzontale che si trovano di fronte alle uscite di emergenza del teatro con tanto di cartelli di divieto e anche di rimozione forzata, direi che dopo tutto è stato fortunato che non le hanno rimosso l'auto con carro attrezzi. Questo dovrebbe servire da esempio a chi quotidianamente parcheggia di fronte alle uscite di emergenza del teatro e quindi i vigili fanno bene ad elevare sanzioni e nel caso anche a far rimuovere le auto in divieto.
08/02/2018 - Maurizio
Anche nel parcheggio interno di via Beatrice Alighieri ci sono continuamente auto parcheggiate fuori dagli "stalli" che creano non poche difficoltà a chi deve parcheggiare o a chi deve uscire dagli stalli.
08/02/2018 - Carla
sono d acccordo con il signor Magnani .l ho presa anche io per lo stesso motivo e l ho pagat. ma i vigili li voglio tutte le sere dell anno a fare multe tutte le sere . oppure spostiamo il teatro.............visto che non abbiamo parcheggi. Il piu dsponibile e vicino in quelle sere è quello di fronte al Mar .Gran bella zona per parcheggiare di sera e tornarci a mezzanotte.
08/02/2018 - MARINA MEDRI
Tra tutti questi signori ligi alle regole e pronti a criticare le azioni altrui, un contributo di solidarietà da parte mia al sig. Romano Magnani . Verissimo , la municipale come i nativi americani nei film western : sempre pronti alle imboscate.
08/02/2018 - Mario
mi scusi sig. Magnani, se le avessero fatto una multa ingiustamente avrebbe avuto tutta la mia solidarietà, essendo dalla parte del torto non capisco di che cosa si lamenti.....
08/02/2018 - mauro
Anch'io ieri sera sono stato multato: ho sbagliato e pago!! perche', chiedo a chi dice sopra...qualcuno (forse troppi) sbagliando, chiedono al Giudice di Pace di annullarla!!!!??? Quello che dice il sig. Magnani è giusto: sono anni, DICO ANNI che le sere di Teatro, si parcheggia un po' ovunque e la Municipale chiude un occhio.- solo che ieri sera quando sono arrivato con moglie e amici, c'era un po di maretta, perche' qualcuno stava discutendo con i soli abusivi, che si togliessero dalle scatole e lasciassero parcheggiare liberamente.- loro inveivano con parole incomprensibili ..ecco,,,,qualcuno di loro sicuramente, visto che hanno incassato poco, gli avranno telefonato,,ed ecco le multe!!!Abbiamo sbagliato e paghiamo....stasera sono nuovamente a Teatro e vado in bici...ma mi fermo fino alle 21 e vedo se i vigili circolano oppure no.- La mia lamentela è rivolta a quelli che dovrebbero girare non alle 21 ma dalle 24 in poi, per la NOSTRA sicurezza e per quella dei Cittadini Ravennati...
08/02/2018 - bilancia
Facciamo come gli abitanti di un certo posto a Roma (non i romani) che parcheggiano dove gli pare e se li "beccano" rispondono ,o è vero, ma dovevo ....,,purtroppo avevo una cosa veloce da fare.Sempre con la scusa pronta .Accompagnato sempre dal sorriso (con quale senso) ,per dire che siamo noi.
08/02/2018 - Felice
parcheggia dove non si può, poi, si lamenta del perchè gli han fatto la multa!!! certa gente, chi la capisce è bravo...
08/02/2018 - rb
anke per le feste dell'unita' si puo' parcheggiare ovunque:-))) in tutti i comuni della provincia idem!! niente multe!
08/02/2018 - albino
secondo me la colpa è del parcheggiatore abusivo,,,,io gli chiderei che si prenda le sue responsabilità
08/02/2018 - batti
Mi sembra di aver capito che il problema non sia per la multa,ma per le NON multe,se è vero che la legge è uguale per tutti,perché solo 5/6 individui vengono multati su 100 persone che commettono lo stesso identico reato? E perché i parcheggiatori/venditori abusivi sono liberi di delinquere continuamente senza problemi sotto gli occhi di tutti? Coerenza a far rispettare le legge! Poi non so se vi è capitato di girare a piedi per il centro dopo una certa ora, si fanno degli incontri molto piacevoli che vi raccomando...e nessuna divisa!! Per cui parcheggiare vicino penso sia anche una questione di sicurezza,non solo di comodità!
08/02/2018 - Andrea
Invece di ringraziare tutte le volte che non si e' pagata una sanzione perche' abituati forse da anni a parcheggiare fuori dagli stalli " perche' minacciava pioggia " " perche" in ritardo " perche' fanno male i piedi" ...... chi scuse ne ha scuse ne metta , si grida all'imboscata addirittura fomentata dai migranti Puo' solo scegliere di vergognarsi perche' beccato in difetto oppure di essere un lagnone .....
08/02/2018 - Simona
Chi sbaglia paga, giustissimo ! Ma dove li mettiamo i parcheggi selvaggi e il menefreghismo di chi lo permette?
08/02/2018 - susy
Gentile Simona, secondo lei quando faranno sgombrare i parcheggiatori abusivi, visto che si tratta di un'attività illecita?
08/02/2018 - Giovanni lo scettico
Non capisco tutti questi commenti inutili. Il sig. Magnani ha sbagliato e deve pagare.......Basta ! Chissà quante volte lui ed altri,per andare al teatro, avranno parcheggiato in spazi vietati andandogli sempre bene Per una volta che gli è andata male far tutta questa polemica mi sembra un atteggiamento esagerato. Godetevi gli spettacoli teatrali ,facendo anche qualche passo in più,per raggiungere il teatro, che vi fa soltanto bene alla salute......!
08/02/2018 - ettore
Sig. Magnani, il mio consiglio é : la prossima volta scriva soltanto dei parcheggiatori abusivi e ometta di parlare della situazione della multa. Avrá sicuramente piu consenso! Io ho capito il senso di quello che Lei dice. Oltre ad aver preso una multa (seppur giustamente) quando si devono far vedere per i parcheggi pieni di posteggiatori abusivi non si vedono. Ma appena c é da far un divieto di sosta son subito li! Le persone faticano ad arrivare a leggere tutto un articolo per dare senso al tutto. si fermano alle prime tre righe. Ora per il popolo Lei é colpevole di aver parlato della multa soprattutto, il resto del discorso non se lo fila nessuno! Che scocciatura leggere e ragionare! Cordiali saluti
08/02/2018 - marco
Mi sento di rispondere ad alcuni dei commenti "ridicoli" scritti, di chi dice di andare in bici o a piedi a Teatro.- @Cristian sopratutto...se Le interessa io faccio 25 Km per venire a Teatro nella Sua bella Ravenna, quindi cerco, COME HO SEMPRE FATTO, di parcheggiare piu vicino possibile, perche quando esco ho un 40 minuti in piu per arrivare a casa.- Voi Ravennati, arrivate in Piazza Garibaldi con l'auto e la multa ieri sera non l'hanno fatta...come mai??? Io l'ho scritto!!! l'ho pagata, non mi sono lamentato,. ho solo detto che ieri sera dopo aver fatto un battibecco con quei rompiscatole di parcheggiatori abusivi, ci siamo beccati la multa, cosa che da 10 . 15 anni non era MAI successo.- Se Lei viene nel Teatro della mia citta e fa 25km, credo che cerchi di parcheggiare il piu vicino possibile, perche' se guadagna 10 minuti al ritorno è tutto sonno guadagnato.- saluti Ravennati e siate voi ad andare a Teatro a piedi o in bici, non NOI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
08/02/2018 - bilancia
ADESSO E' TUTTO CHIARO: Lei e' stato punito per aver maltrattato i parcheggiatori abusivi!!:-)))))
08/02/2018 - afro
I vigili girano quando girano. Punto. E' capitato anche a me, due volte nella vita di cui una a Ravenna, di prendermi delle multe per aver parcheggiato dove non si poteva, senza essermi accorta (per motivi diversi) del mio errore. Riscontrato amaramente al mio ritorno. Ma non mi sono chiesta perché i vigili erano passati proprio di lì e proprio in quella fascia oraria. Se io commetto un'infrazione, so che mi può capitare di essere "beccata", a qualsiasi ora. E non me ne lamento per il fatto che a tanti altri non è successo.
08/02/2018 - Lara
@Marco a non aver capito il senso dell'articolo è lei. Il sig. Magnani scrive: "Minacciando pioggia, ho deciso di parcheggiarla di lato e dove da anni seppure normalmente occupata da una infinità di auto, non avevo mai visto multe". Se lei ne deduce che "appena c'è da fare un divieto di sosta son subito lì", penso che la sua comprensione del testo sia viziata da un'ideologia politica.
08/02/2018 - Lara
@ bilancia I commenti ridicoli li sta facendo lei. Se percorre 25 km per venire a Ravenna sono affari suoi. Come se io andassi a Roma,(estremizzando) e pretendessi di parcheggiare di fronte al Colosseo perchè ho fatto 450 km ! Questa è la tipica mentalità alla italiana,di anteporre sempre le proprie priorità in funzione delle esigenze individuali, creandosi le regole che più convengono. Sempre pronti a criticare gli altri che non le rispettano, mentre noi siamo sempre nel giusto....e se per caso sbagliamo, dobbiamo cercare delle giustificazione per ammetterlo !
09/02/2018 - ettore
Sig. bilancia ..... Se ho capito bene tanto più è distante da teatro tanto "ha diritto" alla prossimità del parcheggio (magari illegale).,,,,,,Frequento teatri in tutta la romagna da Riolo a Cervia (ben oltre 25km di distanza) ed ho sempre parcheggiato regolarmente senza preoccuparmi delle multe e "sprecato" minuti nel viaggio di ritorno. Quante bo..te tocca leggere !!
09/02/2018 - giampaolo
Hanno fatto bene a fare la multa. Dovrebbero farne di più (anche in Piazzale Aldo Moro, dove le auto passano lo stesso ma i furgoncini fanno più fatica. A maggior ragione adesso che a 50 mt. c'è un parcheggio in più). Se queste multe ci facessero diventare più rispettosi degli altri, anche parcheggiando solo dove si può, vivremmo tutti molto meglio.
09/02/2018 - Giulio
@Lara. Anche lei, come il sig.Magnani,ha perduto un ottima occasione per tacere.....!!
09/02/2018 - valio
Tanti commenti la maggior parte dei quali NON danno ragione allo scrivente sign. Magnani. Nella minoranza ce ne sono alcuni in cui appare chiaro che l'interesse personale (parcheggiare il più vicino possibile... sperando di farla franca) viene anteposto a quello della collettività (non parcheggiare in un posto dove è vietato o dove si può dar fastidio creando intralcio). Tutto quello che viene scritto riguardo l'operato della polizia municipale, i parcheggiatori abusivi, gli elettori, il voto è solamente una copertura da parte di chi vuole, purtroppo non a casa propria, fare come gli pare senza essere disturbato. Sono questi gli articoli che fanno venire allo scoperto una tipica mentalità tutta italiana che, fortunatamente, non riguarda tutti ma solamente alcuni... che però sono tanti.
09/02/2018 - Luca
Era ora che iniziassero a sanzionare chi parcheggia in questo modo. Per rispettare le regole io sono disposta a farmi un po' di strada a piedi posteggiando dove legalmente possibile e immagino che chiunque non abbia problemi di deambulazione tali da giiutificare un "pass diisabili" possa fare altrettanto. Solo mi piacerebbe che la municipale intervenisse celermente (e non dopo 2 ore) anche quando qualcuno chiama perchè un veicolo ostruisce il proprio passo carrabile.
09/02/2018 - Mary
@lara Mi scuso con lei per aver associato erroneamente il suo nome con il commento di bilancia al quale era rivolta la mia critica.
09/02/2018 - valio
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.