LA POSTA DEI LETTORI / Avevo solo un faro dell'auto rotto, ma mi sono sentito quasi un delinquente

Venerdì sono uscito dal lavoro e mi sono accorto di avere la lampadina bruciata sull'auto, nella parte anteriore sinistra. Sono andato dall'elettrauto che ormai in chiusura mi ha detto di ripassare la mattina seguente (cioè il sabato mattina alle 8). Nel tornare a casa mi ha fermato la Polizia Municipale ma lo ha fatto in modo molto plateale, con tanto di lampeggianti e abbaglianti. Mi sono sentito quasi un delinquente.

Dopo la verifica dei documenti mi fanno ri/notare che il mio faro è guasto. Io gli avevo fatto presente che già sapevo e già mi ero adoperato per risolvere. Ma con fare un po' da sceriffo il vigile mi ha detto che a lui non interessava nulla di quel che stavo dicendo e che come responsabile del veicolo ero tenuto a mettere in regola l'automezzo. Nonostante ciò, dopo avermi stampato un verbale da 59,50 euro mi ha lasciato comunque in strada con l'auto a dir suo pericolossisima.

Sabato mattina mi son presentato con tanto di luce funzionante e fattura della sostituzione per parlare al comandante, perché oltre ad essermi sentito un criminale, ero stato privato della parola: qualsiasi cosa potessi diro o fare, ai vigili sembrava importante solo farmi quei 59euro di multa.

Io sono d'accordo che la legge va rispettata e fatta rispettare, ma non siamo nel far west e il cittadino (italiano/e non) con tutte le sue cose in regola deve essere ascoltato o per lo meno aiutato con un dialogo... ad esempio poteva benissimo consigliarmi di accendere i fendinebbia per rendere il veicolo piu visibile... arrivare a casa in sicurezza e l'indomani sostituire la lampadine ed eventualmente presentarmi in caserma con tanto di fattura per accertarsi che io avessi svolto la cosa. Ma non l'ha fatto.

 

Lettera firmata

12/02/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Carissimo, visto che non ti hanno fatto parlare, il 4 marzo ricordati di mettercini una croce sopra
12/02/2018 - marco
Mi dispiace per te amico, hai solamente beccato una persona che non ha avuto la flessibilità di pensiero che dovrebbe essere normale avere soprattutto per un rappresentate delle forze dell'ordine. Cosa ti ha detto il comandante?
12/02/2018 - Marco
Non commento perché va a finire che la municipale mi denuncia Però, leggendo l'articolo, il fare da sceriffo e comprtamenti al limite dell'arroganza li ho notati in diverse occasioni....
12/02/2018 - Filo
Dal punto di vista legale hanno ragione ma: - i modi sono sempre più palesemente arroganti e presupponenti - se girassero un pò sulle strade, ci sarebbero dei veicoli da radiare dalla circolazione soprattutto in zona mare...e ho detto tutto!
12/02/2018 - cris
Classico esempio di servizio per il cittadino. Proprio un bel servizio. Sono solidale con il multato. Brucerebbe parecchio anche a me.
12/02/2018 - Andrea
Lo sappiamo già che quello che conta è l'incasso. Date un'occhiata ai giardini Speyer se si vede qualcuno a pattugliare dopo la mezzanotte.
12/02/2018 - Giovanni lo scettico
i cittadini onesti sono visti come delle vacche da mungere, finché ci sarà una sola goccia di latte ci mungeranno, comprendo che vi siano delle leggi e un codice della strada da rispettare, ma circolano tante di quelle autovetture scassate senza assicurazione ne revisione.....
12/02/2018 - Hypersthene
Adoro leggere questi post su pravdaonline..sono educativi
12/02/2018 - Artemio
E ci risiamo... la legge è la legge. Punto! E non c'è nemmeno bisogno di rimarcare il fatto che avere una sola luce accesa è pericoloso. In più di una occasione ho scampato un incidente. Paghi la sua multa e non si lamenti, perché non ne ha alcun diritto.
12/02/2018 - Emanuele
Esperienza analoga, pur se in contesto diverso. Transito da Via Santucci, e noto che all'incrocio con via Monterotondo c'è stato un grosso incidente. Avendo diverse volte segnalato via mail a comune e polizia stradale che quell'incrocio ha segnaletica poco visibile, accosto poco oltre, scendo, e gentilmente mi avvicino ad uno dei poliziotti (che in quel momento sta consultando il proprio cellulare), facendogli presente che ci son già stati diversi incidenti, e che ho invano segnalato la cosa. Questo mi guarda, come fossi un cretino, e con tono arrogante mi dice "E quindi? Secondo lei che cosa dobbiamo fare?". Mi sono voltato e me ne sono andato. Si vuole la partecipazione attiva dei cittadini, ma quando ci si sforza, si viene trattati a pesci in faccia?
12/02/2018 - Simone
Serve a fare cassa!! È poi si vedono in giro delle vetture che a mio parere andrebbero rottamate!!
12/02/2018 - Accio
in effetti un pò di comprensione verso un cittadino che delinquente non è ci sarebbe potuta essere.
12/02/2018 - maria teresa
Sono curioso di sapere se e' riuscito a parlare con il comandante cosa le ha detto. Grazie
12/02/2018 - Gualtiero
forti con i deboli e squagliati con i forti .....
12/02/2018 - mario
Lei è il primo, credo, che viene multato perché ha un faro che non funziona, ne circolano a centinaia di auto con un fanale spento, è stato sfortunato.
12/02/2018 - R.
Solita arroganza di certe persone che indossano la divisa e per cui si credono onnipotenti ..Nn tutti x fortuna SN cosi ma certi skizzati dovrebbero licenziarli in tronco
12/02/2018 - Claudio
Che commento e' il primo? Chi vince manda a casa gli attuali vigili e ne assume di nuovi i quali saranno buoni con gli italiani e cattivi con gli stranieri????? Cmq se tutte le volte che viene applicata la legge dobbiamo scrivere una lettera pubblica...... Un tempo certi comportamenti erano la norma, ora fanno scalpore......
12/02/2018 - elio62
Se tu avessi avuto la lampada da sostituire con te (cosa che devi sempre avere) gli dicevi che te la cambiassero loro perchè tu non sei in grado (cosa che è nei tuoi diritti) e ti avrebbero mandato via senza multa.
12/02/2018 - Umberto
Hai sbagliato strategia. Io ho le lampadine di riserva in auto. Una volta fermato : Grazie agente , è non lo sapevo di avere una lampadina bruciata. Nel frattempo prendi la scatola con le lampadine. Mi scusi non sono molto bravo, agente , mi può dare una mano a montarla ... Sicuramente ti avrebbero fatto andare a casa senza multa.
12/02/2018 - Giorgio
vorrei augurare a Emanuele di aver l'ebrezza di trovarsi con una lampadina non funzionante durante il tragitto lavoro casa e trovarsi con una pattuglia come purtroppo ha incontrato il nostro concittadino .Sicuramente Emanuele avrebbe parcheggiato il suo veicolo in zona sicura e sarebbe andato a casa a piedi......forse
12/02/2018 - MIRCO SANZANI
un classico...sono sempre gli altri a sbagliare e da sanzionare, dopo , quando capita a noi...!!!
12/02/2018 - alberto
Accendere i fendinebbia??? ma stiamo scherzando?
12/02/2018 - michele
Purtroppo ho notato anch'io che la cortesia e la gentilezza non è più una caratteristica ricercata nei nostri vigili urbani, anni addietro era tutta un'altra cosa! Purtroppo ormai non serve più avere le lampade di riserva in auto...a volte nelle auto moderne per cambiarle occorre una laurea in ingegneria meccanica!
12/02/2018 - Ruggero
Carissimo amico, hai tutta la mia comprensione. Purtroppo quel giorno hai incontrato un soggetto della PM che ha mostrato tanta arroganza, e abuso di potere. Per un faro rotto poteva chiudere un occhio. Mi auguro che non siano tutti così i vigili, e in altre occasioni mostrino buonsenso, almeno per cose di lieve entità. Lo so', un cittadino ci rimane male di fronte a prepotenza e supponenza ancor di più se a perpetrarle e' uno in divisa. Mai deve venir meno il rispetto da ambo le parti.
12/02/2018 - Giancarlo
Mah, io faccio così: appena si fulmina una lampadina (tengo mio nonno sul cofano a controllare i fari anteriori e mia nonna nel baule per quelli posteriori) , inchiodo in mezzo alla strada, sostituisco, e via.
13/02/2018 - Andrea
Comunque anche loro vanno in giro con le luci non funzionanti!! A loro chi fa la multa per una lampadina? Ma vergognatevi!!! Quando si vedono catorci che girano!! Altro che lampadina!!!
13/02/2018 - Biscia
Da fastidio, lo so. Soprattutto a chi cerca di stare alle regole;ma se ogni giorno incontro mezzi con fari spenti o solo con luce di posizione funzionante è perché al zelante (o arrogante) vigile che fa il suo lavoro si alternano tanti o forse troppi suoi colleghi "cecati" che chiudono 1 o addirittura 2 occhi. Se tutti tenessero gli occhi aperti, tutti sapremmo che siamo in multa a muoversi con una luce spenta. Ora è obbligatorio avere le lampade di riserva in auto, è un suo diritto farsi aiutare a cambiarle, mi dice che la sua auto dispone di fendinebbia (che teneva spenti nonostante si fosse accorto di un faro non funzionante) e quindi cosa pretendeva??? Per me il vigile ha fatto bene. E mi dica, se a causa di questa disfunzione avesse provocato un incidente, avrebbe alzato la mano e denunciato che la colpa era la sua a causa del faro rotto?
13/02/2018 - Rubens
Giusta la multa, sbagliato l'atteggiamento delle forze dell'ordine
13/02/2018 - GIULIA
Devo dire però che certa arroganza la ho riscontrata solo con i vigili e vigilesse urbani , con polizia e carabinieri invece si riesce a dialogare
13/02/2018 - Gianni
E' successo anche a me con la polizia stradale, e nonostante avessi subito ammesso la colpa e giustamente di essere sanzionato per l'errore commesso; mi hanno trattato come un delinquente con perquisizione dell'auto, verifica della macchina in ogni sua parte, ma il brutto l'arroganza usata!! e nonostante il mio invito a smettere di usare toni arroganti e poco educati, la risposta ricevuta è stata: questo è il mio modo di parlare!!.... la mi arisposta al seguito visto il suo ostentare, Ti Auguro che i tuoi figli un giorno ti possano dire le stesse parole come le dici tu a me... Sono cittadino Italiano, 42 anni, romagnolo da generazioni, e padre di 2 figli... detto questo, che vadano tutti i giorni agli Speier a fare pattuglia, meno i fenomeni con chi paga tasse e vive dignitosamente... VERGOGNA
13/02/2018 - ricky
Caro lettore: tutto viene fatto per il tuo bene quindi paga e taci !!
13/02/2018 - susy
@Emanuele: è molto triste leggere il suo commento perchè chi ha scritto l'articolo non lamentava tanto di dover pagare la multa ma dell'atteggiamento tenuto dal vigile...bisognerebbe sforzarsi di comprendere ciò che si legge.
13/02/2018 - P.S.
c'è l'infrazione? SI devono applicare le regole? SI abbiamno gia finito
13/02/2018 - mauro
Giuste o sbagliate ci sono regole vanno rispettate basta lamentarsi sempre ti hanno beccato paga .l soliti commenti fuori tema i vigili applicano il codice della strada solamente, la tua sfiga che hai trovato un vigile intransigente ligio al dovere
13/02/2018 - mario
Mirco e tanti che scrivono qui... tutti anarchici. Mai andati all'estero? Perchè oltrepassato il confine praticamente nessuno ha luci fulminate e da noi una buona percentuale sì? Fatevi domande e datevi risposte... Se capita a me non impegno certo del tempo per scrivere su queste pagine ed andare a parlare col comandante, perché me ne vergognerei.
13/02/2018 - Emanuele
Il commento di Giulia è perfetto
13/02/2018 - Emanuele
Sig. Emanuele, Mauro e Giulia, scrivo in quanto abito all 'estero - Regno Unito - qui infatti non guardano in faccia a nessuno - hai sbagliato paghi - in ogni tipo situazione, però E' SEMPRE COSI'. Il problema sta nell'istruttoria Italiana, in quanto la legge non viene sempre applicata, o meglio viene applicata in maniere differenti. Gli agenti rappresentano la Legge, ed è loro dovere far rispettare quanto è scritto, dovrebbero agire come automi, ma questo non accade quasi mai, dipende sempre molto dalle circostanze, dal meteo o se la mattina il caffè non è bruciato. Sig. Giorgio lei un grande!
13/02/2018 - ANNAGIULIA
@Emanuele.- il Suo commento non fa una piega se solo tutte le pattuglie multassero quelli non in regola con le luci, e sono centinaia.- Ma purtroppo significa mettersi a controllare in orari serali, quando è piu comodo stare in ufficio oppure a multare (come me) quelli di Largo Firenze.- a proposito: avevo incaricato un amico di Ravenna di dare una controllatina alle auto in divieto di sosta nelle sere di Teatro.- Mi ha detto..mai piu visto multe, anche in situazioni critiche di sosta selvaggia.- Quindi, come il lettore, siamo stati "sfigati".- Ma Lei, Emanuele, spero giri in bici con luci funzionanti e sopratutto vada al cinema e a Teatro in bici (con fari funzionanti) altrimenti, lo giuro, qualche infrazione la fara pure Lei.- Ma sia sincero..Le frecce le mette sempre ???e se gira in bici, la manina per girare la mette sempre ???
13/02/2018 - bilancia
Cortesemente, non diffondiamo informazioni FALSE. Ad oggi, in Italia, non c'è nessun obbligo di avere con sé lampade di riserva. Gli unici equipaggiamenti obbligatori sono il triangolo ed il gilet ad alta visibilità. Diverso il discorso in altri paesi d'Europa (ad esempio in Francia è necessario avere con sé l'alcool test...), ma da noi l'obbligo di lampade di riserva non c'è. Quanto al resto dei commenti, noto molta supponenza. Mi pare che chi ha scritto non stia dicendo che la sanzione "non è giusta", ma che l'atteggiamento delle forze dell'ordine sia stato immotivatamente rigido e scostante. La cosa stride se consideriamo tutto ciò che quotidianamente accade a Ravenna, e il tasso di rilascio in libertà di chi - ad esempio - è sorpreso a delinquere.
13/02/2018 - Simone
Bilancia, commetto anche io infrazioni, ma pago la multa in silenzio perché so che ho torto. Punto.
13/02/2018 - Emanuele
Vorrei rispondere a tutti il capo dei vigili è stato molto cordiale e alla fine della chiacchierata siamo arrivati al punto che la legge va rispettata però un po' più di rispetto verso i cittadini non guasta Vorrei anche dire a chi mi dice paga e taci che io non contesto la multa ma il fatto di non avere potuto esprimere la mia opinione che se era così pericoloso girare con il faro spento perché mi hai multato e rispedito per la strada ? E se succedeva l incidente e qualcuno si faceva male mi viene da dire che per loro erano più importante i miei soldi che la salute dei cittadini
13/02/2018 - F2
Nel dubbio più autovelox in provincia e passa la paura. Lo so che è gratuito, ma tanto oramai la "sicurezza" del cittadino si misura in quante potenziali multe gli possono venir fatte sulla strada. In merito a quello che ho letto sono assolutamente d'accordo con chi dice che è necessario un po più di rispetto, ma da entrambe le parti.
14/02/2018 - 25annichecombattonell'anonimato
Di sera ci sono fari di auto vecchie con lampadine bianco-azzurre fuori norma che quasi accecano, ma nessun vigile le vede.
14/02/2018 - maria
Bisognerebbe poter verificare anche il comportamento del guidatore , l'approccio che ha avuto con il vigile urbano ....sembra un po' strano che ti facciano subito la multa...a volte siamo noi guidatori che siamo un tantino maleducati.... Noto però che ci sono forze dell'ordine molto professionali. Forse certi vigili urbani dovrebbero essere maggiormente "formati" e penso specialmente alla gentilezza che a volte manca. Quindi tu fai l'infrazione e gentilmente vieni però multato. Ma dopo non lamentarti, non puoi avere la botte piena e la moglie ubriaca
18/02/2018 - Bici
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.