Olimpia Teodora sconfigge Uralotchka Sverdlosk: 30 anni fa la conquista della Coppa dei Campioni

Olimpia Teodora sconfigge Uralotchka Sverdlosk: 30 anni fa la conquista della Coppa dei Campioni
Foto di repertorio della conquista della seconda coppa (fonte Corriere Romagna)

Il 14 febbraio 1988 a Salonicco l’Olimpia Teodora di Sergio Guerra conquistò la Coppa dei Campioni di pallavolo femminile sconfiggendo in finale per 3-1 l’Uralotchka Sverdlosk di Nikolai Karpol: un’impresa vera e propria, indimenticabile, che si perde nei ricordi di 30 anni fa ma che va celebrata per la porta che ha aperto verso un’altra dimensione della pallavolo femminile italiana.

Per rinfrescare la memoria e dare la giusta dimensione a quella vittoria: il muro di Berlino esisteva anche nella pallavolo femminile, la Coppa dei Campioni (ancora riservata alle sole squadre campioni nazionali) era finita 20 volte in Unione Sovietica (ancora si chiamava così), 3 in Bulgaria, 2 in Cecoslovacchia, una in Ungheria e Germania Est, sino a quell’anno mai nessun sestetto della pallavolo “occidentale” aveva vinto il titolo europeo; la Teodora aveva una centrale alta 174 centimetri ed un’altezza media di 1.79 e 4 ragazze del sestetto nate e cresciute a Ravenna, era reduce da 4 medaglie d’argento consecutive ed ogni anno aveva fatto un ulteriore piccolo passo verso la cima.

I tempi erano maturi ed infatti accadde l’incredibile.

In semifinale Benelli (poi premiata miglior giocatrice della finale) e compagne recuperarono contro le grandi tedesche orientali della Dinamo Berlino di Kohler in una partita al cardiopalma: si giocava ancora col cambio palla, i set si vincevano ai 15, senza tie-break e senza libero (era proprio un’altra pallavolo…) e sul 2-2 le ravennati si trovarono sotto 8-14, sembravano spacciate.

Eppure vinsero 3-2, arrivarono in finale contro le strafavorite dell’Uralotchka Sverdlosk del trio delle meraviglie Kirillova-Ogienko-Smirnova (che pochi mesi dopo avrebbero vinto l’oro olimpico di Seul) ed anche in quell’occasione seppero rimontare e vincere in 4 set nella “partita del secolo” della pallavolo femminile ravennate.

In campo Benelli palleggiatrice con la peruviana Gina Torrealva opposta, la grande francese Lesage e Prati schiacciatrici, Zambelli e Bernardi al centro; in panchina le giovani Bertini, Mele, Fanara e le sorelle Saporiti, al fianco di Sergio Guerra il vice De Pol ed il diesse Malatesta, coordinati come sempre dalla presidentessa Alfa Garavini.

Fu un risultato straordinario per la nostra pallavolo ed un momento di grande trepidazione ed orgoglio per tutta la città di Ravenna, che accolse trionfante le ragazze al ritorno al Pala Costa (intitolato a quell’Angelo Costa considerato a ragione uno dei grandi padri della nostra pallavolo).
Quella vittoria aprì poi la strada ai tanti successi della pallavolo femminile italiana negli anni che seguirono.


Il tabellino di quella storica finale (Salonicco 14.2.1988):


Olimpia Teodora Ravenna – Uralotchka Sverdlosk 3-1 (7-15, 15-10, 15-9, 15-11)
Teodora: Benelli 1+6 , Bernardi 7+15, Lesage 12+19, Torrealva 6+11, Zambelli 9+10, Prati 2+8; ne Mele, Bertini, Fanara, C.Saporiti, D.Saporiti. All. Guerra
Uralotchka: Kirillova-Parkhomtchuk 9+8, Oghienko 5+21, Volkova 8+11, Nikulina 1+3, Korytova 4+6, Smirnova 6+16; Tolmacheva 4+7; ne Cesnokova, Batukhtina, Kunisheva. All. Karpol
Arbitri: Aloro (Francia) e Dimopoulos (Grecia)
Spettatori: 3.500,
Durata set: 25’-19’-25’-22’ (tot. 91’)
Battute sbagliate: Teodora 7, Uralotchcka 7


Per informazioni: masotti.mauro@gmail.com

14/02/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Mi ricordo la radiocronaca di una radio di Ravenna.
14/02/2018 - ALDO
che momenti favolosi!!!!!!francesca
14/02/2018 - francesca
Ricordo ancora, emozionato come allora, la musica di Momenti gloria in onore delle magnifiche ragazze e del loro indimenticabile Sergio Guerra. Sempre forza mitica Olimpia Teodora.
14/02/2018 - Gianni
Che ricordi! Che emozioni! Da quando l'Olimpia non c'è più non guardo più la pallavolo. Ero e rimango un tifoso dell'Olimpia. Tutto il resto é noia.
14/02/2018 - balluc
Benelli di banda...Prati...palla per terra, la Teodora è Campione d'Europa! Brividi...
14/02/2018 - Filippo
Se non erro, in semifinale, l'8-14 era il parziale del 4'set, sul 2-1 per le tedesche. La Teodora rimontò vincendo il 4' ed il 5' set.
14/02/2018 - Matteo
Anche io ricordo la telecronaca in radio, se non sbaglio era Radio Sound. Che emozione !!! e che bei ricordi...
15/02/2018 - Barbara
No Matteo, la rimonta fu proprio nel quinto set
15/02/2018 - Filippo
Il cronista alla radio era Maurizio Chiarucci? Ma che fine avrà fatto?
15/02/2018 - Sandro
No Sandro, il cronista era Mauro Masotti
15/02/2018 - Filippo
Eccola! Da riascoltare come alllora... la radiocronaca delle parti finali della partita... Mauro Masotti che urla a squarciagola nei microfoni di Radio Sound!!! https://www.youtube.com/watch?v=FjGDRfnIUTM
17/02/2018 - Tax19
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.