Un mosaico di Nedo Del Bene per il progetto Dis-Ordine a Port’Aurea

Un mosaico di Nedo Del Bene per il progetto Dis-Ordine a Port’Aurea
Da sinistra Marco Del Bene, Nedo Del Bene, Giuliano Babini, Daniela Caravita e Elena Pagani

Un appuntamento rilevante quello di oggi per l’Associazione Culturale Dis-Ordine dei Cavalieri della Malta e di tutti i colori ex-allievi e insegnanti delle Scuole d’Arte di Ravenna e Provincia con un laboratorio allestito provvisoriamente alla Residenza Galla Placidia di Ravenna per Nedo Del Bene. Nedo, aiutato dal figlio Marco Presidente dell’Associazione Italia-Giappone a Ravenna e docente di Storia del Giappone a La Sapienza, offre il suo contributo artistico al progetto Dis-Ordine a Port’Aurea con un’opera da lui progettata che propone fedelmente il momento in cui Dante, nella sua Commedia, raggiunge il Paradiso e vede un punto luminosissimo attorno al quale si muovono nove cerchi concentrici, i cori angelici.

«…un punto vidi che raggiava lume
acuto sì, che ’l viso ch’elli affoca
chiuder conviensi per lo forte acume;

e quale stella par quinci più poca,
parrebbe luna, locata con esso
come stella con stella si collòca.»
Divina Commedia, Paradiso, Canto XXVIII

Nedo interagisce con simpatia con i presenti e sceglie con determinazione tra i materiali proposti da Daniela Caravita, Elena Pagani e dal Vice Presidente del Dis-Ordine professor Giuliano Babini, una tessera d’oro per rappresentare il centro divino della composizione, una gamma tra il rosso vivo e il rosso bizantino per i nove cerchi angelici e uno smalto vetroso bianco lunare per la stella su fondo altrettanto bianco, ma marmoreo.

Nedo Del Bene nasce a San Sepolcro nel 1925, si dedica alla pittura e al mosaico fin dagli Anni ’50 dopo la formazione artistica presso i corsi dell’Accademia di Firenze e a quelli di pittura e mosaico a Ravenna, con Teodoro Orselli e Renato Signorini. Dopo un breve, ma intenso, soggiorno in Francia ritorna a Ravenna e concretizza l’esperienza della grande Ecole de Paris in una fervida attività musiva e pittorica con oltre settanta mostre collettive e personali in Italia, in Europa e in Giappone.

La partecipazione dell’artista al progetto Dis-Ordine a Port’Aurea è un segno importante, testimonianza di una lunga storia legata al mosaico ravennate ricca di opere mai abbastanza ricordate come la trasposizione in mosaico dell’opera Le tre Fiere (1965) di Pier Luigi Borghi, che ora apre la rassegna dei mosaici danteschi esposti al Tamo, i mosaici della Libreria Rohen a Copenaghen (1962), il mosaico della facciata (1996) e i 13 pannelli del ciclo della Via Crucis della Chiesa parrocchiale di San Vittore a Ravenna (1978), il mosaico della scuola Mario Montanari di Ravenna (1971) e quello per la Scuola Media Statale Enrico Toti di Roma (1975) o ancora l’imponente mosaico dell’atrio del Cinema Capitol, la sua prima grande opera realizzata nel 1962, oggi recuperato dal Gruppo Mosaicisti di Marco Santi.

Realizza inoltre gli affreschi e i dipinti della Chiesa parrocchiale di Marina di Ravenna (1981) oltre che una lunga serie di dipinti per alcuni luoghi significativi di Ravenna: Sede UIL (1989), Sede dei Portuali (199x), Sala grande della Cooperativa Culturale CMC (1994), Casa Protetta Garibaldi (1995).  Attivo come illustratore, sue opere originali compaiono in copertine, manifesti e persino in etichette di vini. Assai noti I suoi lavori che illustrano I sonetti di Olindo Guerrini, in parte raccolti nel volume Il palazzo ci dicono merlato, Anastasis, 1992. Anche realizzato nel 1997 una serie di illustrazioni per la mostra Il vero volto di Pinocchio, ospitata anche presso il Museo del Parco di Pinocchio a Collodi.

Per questa occasione si ringraziano i familiari dell’artista, la Direttrice e il personale della Residenza Galla Placidia. Il progetto generale Dis-Ordine a Port’Aurea, avviato in accordo con la Direttrice della Casa Circondariale di Ravenna dottoressa Carmela De Lorenzo, grazie all’idea del fotoreporter Giampiero Corelli e sviluppato in collaborazione con LandShapes di Paolo Gueltrini, si avvale della collaborazione e del sostegno di Ministero della Difesa, Comune di Ravenna, Regione Emilia Romagna, Orsoni Venezia, Siderurgica Ravennate, CMC e GAMA Castelli.

Per informazioni: http://dis-ordine.it/dis-ordine-a-portaurea/

25/02/2018


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.