Rem Conferenza del Mediterraneo 2018: si parla di transizione energetica sostenibile e di fake news

Rem Conferenza del Mediterraneo 2018: si parla di transizione energetica sostenibile e di fake news
Innocenzo Titone con Claudio Descalzi a OMC

Mercoledì 14 e giovedì 15 marzo, al Grand Hotel Mattei di Ravenna

L’innovazione tecnologica nell’industria energetica per governare il delicato equilibrio tra energia e ambiente e per contrastare le fake news. A confronto i più grandi player dell’industria digitale, le società energetiche, i contractors e il mondo accademico, a Ravenna, mercoledì 14 e giovedì 15 marzo, al Grand Hotel Mattei, a REM 2018 (Renewable Energy Mediterranean), la Conferenza del Mediterraneo dedicata all’energia rinnovabile, con il Patrocinio del Ministero del Ministero dello Sviluppo Economico, sul tema “Industria 4.0 – Verso una transizione energetica sostenibile”.

“La nuova rivoluzione industriale digitale - ha sottolineato Innocenzo Titone, Chairman di REM 2018 - è imprescindibile per assicurare il pieno svolgimento delle attività di vigilanza e di controllo della sicurezza anche ambientale, nel settore della ricerca e coltivazione di idrocarburi, verso la transizione energetica sostenibile. Un percorso in cui è decisiva la scelta di fare rete mettendo insieme più professionalità anche per contrastare le fake news e puntare sulla sicurezza come valore economico e ambientale nel rispetto del territorio e della salute”.

Rem 2018 sarà un’occasione unica per comprendere l’importanza del cambiamento nel settore energetico a partire dalla presentazione del Piano nazionale Industria 4.0 e delle opportunità alle aziende italiane. Una strada già avviata dalla DGS UNMIG del MISE che passa anche attraverso CLYPEA, il Network per la sicurezza offshore che coinvolge 14 enti tra centri di ricerca, università, Marina e Capitanerie di Porto.

“Si tratta – ha spiegato Franco Terlizzese, Direttore Generale per la sicurezza delle attività minerarie ed energetiche del Mise – di un nuovo sistema informativo integrato relativo al potenziale delle risorse rinnovabili offshore, al riuso ambientalmente compatibile delle piattaforme di produzione di idrocarburi, alle caratteristiche chimico fisiche del fondale e del sottofondo marino e delle sue alterazioni. Questo sistema assicura, a beneficio del settore energetico, la sinergia di informazioni ad alto contenuto specialistico provenienti da diversi settori tecnici e scientifici, rappresentando non solo uno strumento di analisi e di studio, ma soprattutto un mezzo di comunicazione trasparente di cui tutte le persone e gli enti interessati si possono servire. I dati del sistema informativo sono consultabili sul sito della DGS UNMIG nella sezione dedicata al Network”.

REM 2018 si articola in due giorni (qui trovate il programma dettagliato): nel primo saranno presentati gli incentivi del Mise e le ricadute economiche del Piano nazionale Industria 4.0, le esperienze dei big player e di alcune start up. Nel secondo, si punterà sul ruolo del mondo accademico, con l’Università di Bologna, il Politecnico di Milano e l’Università della Basilicata.

13/03/2018


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.