Treno Verde 2030: tappa di tre giorni a Ravenna per la campagna di Legambiente

Treno Verde 2030: tappa di tre giorni a Ravenna per la campagna di Legambiente

Dal 15 al 17 marzo. Mercoledì 14 anteprima con biciclettata, giovedì 15 alle 11.30, taglio del nastro

Energia pulita, reti elettriche “intelligenti”, efficienza e mobilità sostenibile per un Paese proiettato verso un futuro 100% rinnovabile che si prepara alla fine dell’era fossile. È quello che sta disegnando da sud a nord della Penisola il viaggio del Treno Verde, la campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, realizzata con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, giunta alla 30esima edizione.

Dal 15 al 17 marzo sarà a Ravenna, per chiedere all’Europa obiettivi più stringenti e sfidanti nel Pacchetto Energia e Clima 2030, ancora in fase di discussione, e all’Italia di svolgere un ruolo da leader sul clima, con politiche più ambiziose, per dare maggiore concretezza e solidità al cambiamento già in atto per traghettare il nostro Paese verso la totale decarbonizzazione del proprio sistema energetico.

A bordo del Treno Verde la mostra didattica e interattiva permetterà di toccare con mano le sfide che abbiamo di fronte da qui al 2030, per segnare la fine dell’era delle fonti fossili e per dare una risposta efficace alla drammaticità dei mutamenti climatici. Sarà aperta dalle ore 8.30 alle 14 per le classi scolastiche prenotate e dalle 16 alle 19 di venerdì e sabato per tutti i cittadini.

Anche a Ravenna, al centro della giornata inaugurale, ci saranno le esperienze virtuose locali, protagoniste della transizione energetica verso un modello democratico e sostenibile, che Legambiente premierà come “I RinnovABILI”: amministrazioni comunali, aziende, cittadini, associazioni, start up che hanno scommesso su nuovi modelli energetici attraverso rinnovabili, efficienza, nuove forme di mobilità sostenibile e che fanno a meno di petrolio, gas e carbone.

L’appuntamento è giovedì 15 marzo alle 11.30 presso il binario 2 tronco della stazione di Ravenna: parteciperanno Edoardo Zanchini, Vice-presidente di Legambiente Onlus, Lorenzo Frattini, Presidente Legambiente Emilia-Romagna, Claudio Mattarozzi, Presidente di Legambiente Ravenna, Gianandrea Baroncini, Assessore all'Ambiente del Comune di Ravenna, Palma Costi, Assessore al Piano Energetico Regione Emilia-Romagna, Franco Stivali, della struttura Innovazione, Direzione Centrale Innovazione e Sistemi Informatici del Gruppo FS, Davide Diversi, Direttore regionale trasporti Trenitalia e Michele Biaggio, responsabile Gestione area nord Ecopneus.

A seguire, a bordo della IV carrozza, sarà organizzata una degustazione di cibi di qualità prodotti con energia 100% rinnovabile autoprodotta, provenienti dal territorio emiliano romagnolo.

Con l’arrivo del Treno Verde, Legambiente presenterà inoltre l’edizione regionale di Comuni Rinnovabili, realizzato grazie al contributo di Enel Green Power, il rapporto che da 12 anni fotografa lo sviluppo delle fonti rinnovabili nei territori italiani. L’appuntamento è il pomeriggio sempre del 15 marzo, a partire dalle 14, presso la sala P. Paolo D’Attorre (via Ponte Marino, 2) nell’ambito del convegno “Attuare la transizione energetica: politiche, strumenti e buone pratiche”.

La novità che quest’anno sta accompagnando il convoglio di Legambiente è Civico 5.0, un monitoraggio scientifico incentrato sui temi dell’efficientamento energetico in edilizia e della sharing economy condominiale. In occasione della tappa del Treno Verde saranno mostrati i risultati della analisi termografiche e i dati sui consumi elettrici raccolti dai tecnici di Legambiente che sono entrati nei condomini e nelle case delle famiglie di Ravenna. Il monitoraggio scientifico servirà a dimostrare, con un’analisi a campione delle abitazioni, come e quanto sia possibile intervenire portando vantaggi immediati in termini ambientali, economici e di qualità di vita.

Grazie ad AzzeroCO2, Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane quest’anno compenseranno le emissioni di CO2 del tragitto del Treno Verde piantumando alberi in aree e parchi italiani.

Cittadini e studenti come sempre, potranno salire a bordo del Treno Verde per visitare la mostra didattica e interattiva, allestita all’interno delle quattro carrozze.

Nella prima carrozza, si parlerà dei cambiamenti climatici e degli effetti dell’utilizzo delle fonti fossili e di come, al contrario, sia possibile la produzione integrata e distribuita da fonti pulite, dal sole al mare, dal vento all’energia del sottosuolo.

Nella seconda carrozza sarà invece possibile toccare con mano l’importanza dell’efficienza energetica e il mondo della mobilità sostenibile ed elettrica.

La terza carrozzaEcopneus per il clima” sarà dedicata interamente al consorzio in prima linea nel recupero e riciclo dei pneumatici fuori uso: sarà approfondito il rapporto tra l’energia e il riciclo, mettendo così in luce lo strettissimo legame che esiste tra energia, materiali e nuove tecnologie.

Infine, nella quarta carrozza, dove come ogni anno saranno ospitate conferenze, dibattiti e laboratori, si svolgerà la presentazione dei monitoraggi energetici dei condomini di “Civico 5.0” e sarà possibile degustare cibi di qualità prodotti con energia 100% rinnovabile autoprodotta e provenienti dal territorio emiliano romagnolo.


Il programma completo del Treno Verde a Ravenna:


ASPETTANDO IL TRENO VERDE

Mercoledì 14 marzo

ORE 8 - Pedalata con partenza dal Park Bici Staz.Coop San Vitale, per promuovere il progetto “PasseggiAmo Ravenna”, utilizzando il mezzo più sostenibile per eccellenza: la bici! Conteremo le bici presenti nelle aree del Centro Storico/Ztl, utilizzate dagli studenti nei percorsi Casa-Scuola e dai cittadini nel percorso Casa-Lavoro.


Giovedì 15 marzo


Binario 2 tronco stazione Fs


Dalle ore 8.30 alle 14 – A scuola di energia: le classi salgono a bordo del Treno Verde


Ore 11.30 - Inaugurazione della tappa e premiazione delle buone pratiche energetiche dell’Emilia-Romagna.
Partecipano: Edoardo Zanchini (Vice Pres. Legambiente Onlus), Lorenzo Frattini (Pres. Legambiente Emilia-Romagna), Claudio Mattarozzi (Pres. Legambiente Ravenna), Gianandrea Baroncini (Ass. Ambiente Comune di Ravenna), Palma Costi (Ass. Piano Energetico Regione Emilia-Romagna), Franco Stivali (Struttura Innovazione, Direzione Centrale Innovazione e Sistemi Informatici Gruppo FS), Davide Diversi (Direttore regionale trasporti Trenitalia), Michele Biaggio (Resp. Gestione area nord Ecopneus).


Sala P. Paolo D’Attorre, via Ponte Marino, 2

Ore 14 - Incontro: “Comuni Rinnovabili dell’Emilia-Romagna”
Presentazione del dossier “Comuni Rinnovabili Emilia Romagna”. Un’analisi delle statistiche energetiche dei Comuni della nostra regione ed una vetrina delle buone pratiche su energie verdi e risparmio energetico attuate da Enti ed aziende. Sarà l’occasione anche per fare il punto sull’attuazione del Patto dei Sindaci.

Introduce e coordina – Lorenzo Frattini (Pres. Legambiente Emilia-Romagna)
I dati delle rinnovabili in Emilia Romagna – Edoardo Zanchini (Vice Pres. Legambiente Onlus)
Lo stato del Patto dei Sindaci – Stefano Mazzetti (Delegato Ambiente Anci Emilia-Romagna)

Buone pratiche di rinnovabili e risparmio energetico:
Riqualificazione energetica del patrimonio scolastico – Andrea Succi (AD Anthea S.r.l.)
Esperienze virtuose nella Sanità – Enrico Sabatini (Direttore UO Progettazione e sviluppo edilizio AUSL Romagna)
Progetti di rinnovabili e risparmio energetico – Iren Rinnovabili (Marco Bastoni e Roberto Lugli)
Politiche per la riqualificazione energetica dei condomini – Francesco Tutino (Comune di Bologna)

Dibattito. Intervengono: Palma Costi (Assessore Regionale Piano Energetico), Michele de Pascale (Sindaco di Ravenna), Mirto Bassoli (Segreteria CGIL Emilia-Romagna), Filippo Cardia (Responsabile Unità territoriale Bologna di Enel Green Power); Edoardo Zanchini (Vice Pres. Legambiente Onlus);
Ore 17.15 Conclusioni


Binario 2 tronco stazione Fs

Dalle 16 alle 19 – a bordo del Treno Verde

Apertura al pubblico della mostra (ingresso libero).


Venerdì 16 marzo


Dalle ore 8.30 alle 14 – A scuola di energia: le classi salgono a bordo del Treno Verde

Ore 17.30 – quarta carrozza del Treno Verde

Incontro: “Analisi sullo sviluppo del GNL in Italia”
Confronto sulle possibili alternative ai grandi impianti di stoccaggio del Gas Naturale Liquefatto, legati alla strategia energetica nazionale.
Intervengono: Andrea Poggio (Resp. mobilità sostenibile e stili di vita Legambiente Onlus), Pierluigi Gritti (Direttore della Divisione Impianti e Small Scale LNG di SIAD S.p.a.), Gianandrea Baroncini* (Ass. Ambiente Comune di Ravenna), Rappresentante Start Romagna*
*in attesa di conferma

Dalle 16 alle 19 – a bordo del Treno Verde

Apertura al pubblico della mostra (ingresso libero).

Sabato 17 marzo

Dalle ore 8.30 alle 14 – A scuola di energia: le classi salgono a bordo del Treno Verde

Ore 11.30 – quarta carrozza del Treno Verde

Presentazione dei monitoraggi energetici dei condomini di “Civico 5.0”

Innovazione ambientale, efficientamento energetico in edilizia, condivisione e sharing economy, ma anche agevolazioni fiscali e vantaggi ambientali: un altro modo di vivere il condominio.

Dalle 16 alle 19 – a bordo del Treno Verde

Apertura al pubblico della mostra (ingresso libero).

13/03/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Il treno ovviamente sara´mosso da pannelli fotovoltaici
13/03/2018 - Artemio
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.