Parchi giochi ravennati. Chiusa gara per rimetterli a nuovo, in estate arrivano scivoli e altalene

Parchi giochi ravennati. Chiusa gara per rimetterli a nuovo, in estate arrivano scivoli e altalene
La desolazione del parco Gugu in via Augusta Rasponi, borgo San Biagio

La primavera è arrivata e con essa la voglia di stare all’aperto. E cosa c’è di meglio, soprattutto per i bambini, che un pomeriggio al parco giochi? Già, i giochi del parco. Ma quali giochi? E in quali condizioni? Molti parchi di Ravenna non sono proprio in splendida forma, per essere gentili. Giochi vecchi e malandati, quando ci sono. Molte attrezzature mancanti e pavimentazioni antiurto talmente sconnesse, che quasi sarebbe meglio non ci fossero. Almeno non si rischierebbe di inciamparvi.

Il Comune molti mesi fa, eravamo a fine settembre 2017, aveva promesso oltre 370mila euro per ripristinarli: la delibera approvata dal Consiglio, prevedeva l’installazione di ben 96 nuovi giochi tra altalene, scivoli, strutture da arrampicata e manutenzione per quelli ancora funzionanti. A 7 mesi di distanza ci siamo chiesti che fine abbiano fatto quelle buone intenzioni. Anzi, l’abbiamo chiesto all’assessore Gianandrea Baroncini, competente per delega al verde pubblico. La sua risposta e quelle del dirigente dell’assessorato, fanno ben sperare per una, se non rapida, almeno certa soluzione.

Parco "Gugu": l'area piastrellata su cui sorgeva uno dei due scivoli del parco. Entrambi sono stati rimossi perchè rotti


“Al momento posso dire che abbiamo espletato tutte le procedure necessarie e concluso la gara – dice Baroncini -. I lavori sono sostanzialmente stati assegnati e sono in corso le ultime verifiche sulle ditte vincitrici, come prevede la legge. Si tratta di un bando di gara piuttosto impegnativo, 370mila euro non sono spicci, ed ha richiesto tempi tecnici piuttosto lunghi. Tra l’altro, in corso di gara sono anche cambiate le normative relative, che ora prevedono l’utilizzo solo di giochi in materiale riciclato, dunque le operazioni si sono allungate anche per questo”.

Parco "Fagiolo": sull'area piastrellata, ora malmessa, sorgeva una struttura d'arrampicata

Il dirigente dell’assessorato responsabile della gara, informa che il bando è stato suddiviso in quattro lotti e sono tre le ditte risultate vincitrici. A breve sarà possibile anche fornirne i nomi, non appena siano completati gli ultimi accertamenti in corso. Dal momento dell’aggiudicazione ufficiale, le ditte appaltatrici hanno 90 giorni di tempo per completare i lavori e dunque sembra legittimo pensare che per metà-fine estate (luglio-agosto) i parchi di Ravenna possano ritrovare il loro splendore. Restiamo in attesa.

Claudia Folli

16/04/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
è poi ci sono parchi come quello della Rocca, dove è stata fatta una raccolta fondi in crowdfunding, andata a buon fine, ma a distanza di oltre un anno non si è visto ancora un solo gioco rimesso a nuovo, che sia il caso di indagare dove sono finiti questi soldi????
16/04/2018 - Hypersthene
Iniziativa e seguito lodevoli, vi chiedo se sia stato previsto qualche gioco nella zona di via Antica Milizia, dove ci sono tanti nuovi plessi con tante coppie giovani con prole.., grazie anticipatamente per la risposta.
16/04/2018 - Un residente
Il piccolo parco vicino al civico 40 di via San Mama lasciato in abbandono e spesso frequentato da personaggi loschi
19/04/2018 - Gigi
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.