LA POSTA DEI LETTORI / Previsti interventi in via Baiona, per evitare queste continue tragedie?

LA POSTA DEI LETTORI / Previsti interventi in via Baiona, per evitare queste continue tragedie?
Via Baiona (fonte Google maps)

In qualità di operaio dello stabilimento della società Marcegaglia Carbon Steel Ravenna, e non oltre, rappresentante della sicurezza dei lavoratori mi rivolgo al sindaco, Michele de Pascale, al vice sindaco, Eugenio Fusignani e all'assessore ai lavori pubblici e viabilità, Roberto Giovanni Fagnani. Chiedo se nel progetto dei lavori che verranno eseguiti al porto di Ravenna e ai vari terminali, siano inclusi anche investimenti per la Baiona e accessi meno pericolosi ai terminali portuali esistenti nella stessa

Come già feci presente in altre occasioni, via Baiona è una strada pericolosa quanto molto trafficata da mezzi pesanti in tutte le ore della giornata, provenienti dai vari stabilimenti e terminali del porto che risiedono sulla Baiona; diversi lavoratori per recarsi a lavoro e ritornare a casa, utilizzano motocicli e biciclette. La strada buia e poco illuminata rende il tutto più rischioso e tendente a incidenti, come quello di ieri sera, che ha visto coinvolti i poveri marittimi di una nave bandiera cinese, che si era appena ancorata nel terminale Marcegaglia.

Un lavoratore andando verso Marcegaglia, non vedendoli, li ha investiti per questo si richiede una pulizia dei cigli della strada, perché a parte la viabilità e l'illuminazione occorrerebbe una pista ciclabile o marciapiedi, un mezzo per ridurre la velocità sia dei mezzi pesanti che delle auto ed evitare altri morti sul lavoro come quel povero marittimo che dalla Cina muore a Ravenna.

Quando si poteva benissimo evitare, nemmeno un anno fa sempre sulla Baiona, un maresciallo della capitaneria di porto che lavorava a Porto Corsini, mentre tornava a casa, ha perso la vita. Qualche anno fa un turista torinese con la sua moto mentre proveniva da Porto Corsini verso Ravenna ci ha perso la vita. Tutti i giorni quando si esce dallo stabilimento con i mezzi pesanti che sorpassano altri mezzi pesanti, si rischia di venir investiti: a lavorare ci si va per sopravvivere e non di certo per morire.

Questa strada è frequentata anche dai residenti e turisti di Porto Corsini, Marina romea b Casal borsetti. La strada è sprovvista di strisce pedonali per attraversare e arrivare alle fermate degli autobus, le due fermate del pullman sono in mezzo alla strada e manca l'isola di sosta delle fermate quindi i lavoratori sono sottoposti ad un rischio.

Esprimo condoglianze alla famiglia del povero marittimo e solidarietà al lavoratore che lo ha investito, sicuramente avrà un altro collega sulla sua coscienza.

Giuseppe Limantri
RSU - RLS
Usb Marcegaglia
Ravenna

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Tempo fa avevo letto che, come da anni si promette, sarebbe stata ampliata anche la strada che da Lido Adriano conduce a Porto Fuori....che sarebbe stata asfaltata via delle Americhe a Punta Marina (in condizioni pietose). L'estate è alle porte, il Sindaco in Comune e queste come altre realtà restano immutate. Occorre sempre aspettare l'evento mediatico per mettere in sicurezza, non dico stradine secondarie,ma almeno quelle di grande flusso? Mi permetto un'altra riflessione, mettere una pattuglia dove via canale molinetto da senso unico torna ad essere a doppio senso, (mi riferisco alla zona di Punta Ravenna) in maniera da scoraggiare i soliti furbetti che pensano di superare la fila che si forma in quel punto al rientro dai Lidi?
14/05/2018 - F.S.
Purtroppo la strada da sempre è stretta e senza banchina , come dice il sig. Limantri alle fermate autobus si sta sul ciglio della strada , il gruppo di marittimi al buio senza giubbottini catarifrangenti e in senso di marcia veicoli è il pericolo numero 1 su quel percorso ; per completare l'elenco di F.S. ci metterei pure viale delle Nazioni a Marina di Ravenna : asfalto impresentabile alla vigilia della stagione turistica < solo le righe blu-parcheggio > sfoggiano rinnovamento . Per non parlare poi della mancanza assoluta delle bocche di lupo che quando fa anche solo due gocce di pioggia ci si ritrova con la corsia di Dx ( dalla zona san pietrini alla ex colonia ) tutta allagata con avvallamenti che creano vere e proprie pozze d'acqua creando pericolo per pedoni e ciclisti ::: anche andando piano i mezzi sollevano- spruzzano getti d'acqua fastidiosi ::: chissà se i responsabili alle strade si fanno un giro ogni tanto o passano solo carte alle ditte in appalto . Antonio Zanzi
15/05/2018 - Antonio Zanzi
D'accordo con tutto. Però a proposito della morte del marittimo vorrei fare una domanda. Il comando Nave e quindi tutti i marinai una volta ottenuto lo "shore pass" è stato informato della pericolosità della strada e soprattutto hanno ricevuto info su come chiamare un Taxi, su come approvvigionarsi di una scheda sim per telefonare in territorio italiano e del fatto che sulle nostre strade i pedoni dovrebbero avere un giubbetto ad alta visibilità? Quanta responsabilità ha l'agenzia marittima e/o la capitaneria di porto in questo evento tragico?
15/05/2018 - Rubens
Quando verranno installati degli autovelox fissi in via Baiona??
18/05/2018 - Flavio
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.