VOLLEY / Consar è il nuovo main sponsor del Porto Robur Costa

VOLLEY / Consar è il nuovo main sponsor del Porto Robur Costa
Una foto della conferenza stampa

Stamattina,  lunedì 6 luglio, nella sede del Comune di Ravenna la Porto Robur Costa ha annunciato che il Gruppo Consar sarà il nuovo main sponsor della squadra maschile di Superlega per i prossimi tre anni. Una notizia molto attesa e rilasciata in un clima di grande emozione e partecipazione. Per la stagione 2018/2019 il nome ufficiale della squadra sarà quindi Consar Ravenna. Erano presenti anche il sindaco Michele de Pascale e l’assessore allo sport Roberto Fagnani.

GLI INTERVENTI

Nel moderare gli interventi di questa mattina, il direttore generale Marco Bonitta, ha sottolineato i valori di impegno, amicizia e territorialità, sottolineando che Consar “è uno di noi”.

• Ad aprire la presentazione ufficiale, le parole del Sindaco Michele de Pascale: “Oggi è veramente una giornata molto importante per tutta la nostra comunità, la pallavolo è uno degli elementi fondamentali dell’identità della città. Voglio ringraziare il volley ravennate che ha saputo negli anni ripartire e crescere, divenendo un grande esempio per tutto lo sport italiano. Sportivi professionisti, cittadini imprenditori, si sono uniti per un forte progetto comune, quello di tenere alto il nome di Ravenna e nel contempo di offrire ai ragazzi e alle ragazze, ai bambini e alle bambine, modelli positivi a cui ispirarsi in una società e in un momento storico in cui non è sempre facile trovarli. Il mio secondo ringraziamento va a Consar che si è fatto avanti con amore e coraggio, facendosi portatore di quei valori cooperativi proprio della nostra comunità e di cui andiamo fieri, in un momento in cui la città e la società avevano bisogno di una mano decisa. In particolare ringrazio il presidente Veniero Rosetti, che ha saputo in questi anni condurre il Consar con orgoglio, energia e tenacia, gli stessi elementi che sono certo saranno la cifra anche di questa sponsorizzazione. La storia del volley e la storia del Consar sono due pagine meravigliose della nostra città che oggi si uniscono e che faranno ancora tanta strada insieme”.

• L’Assessore allo Sport, Roberto Fagnani, ha posto l’accento sulla collaborazione che da sempre lega Ravenna, la sua storia, la sua economia, con la tradizione sportiva, che tanto ha portato alla crescita della città stessa. L’Assessore ha ringraziato inoltre la Porto Robur Costa per aver sempre risposto presente a tutte le iniziative benefiche e di promozione cittadina alle quali, anche Consar, è sempre stata vicina. • Il presidente della società, Luca Casadio, ha raccontato come la collaborazione con Consar sia nata prima di tutto dall’incontro di persone di nobili e generose, sintomo di quel legame più profondo del mero investimento economico, che resta comunque di considerevole portata, dato l’impegno di Consar a sponsorizzare la squadra per il prossimo triennio. Il tutto è nato proprio da questa empatia, dal legame per il territorio e per la “passione pallavolo” che lentamente ha contagiato anche Consar.

• Infine, Veniero Rosetti, presidente di Consar, ha spiegato cosa abbia spinto il gruppo ad impegnarsi, scommettendo sulla prima squadra di volley maschile della città. Il senso di appartenenza e di attaccamento al territorio è stato il motore di questo progetto e Consar ha voluto ridare allo sport l’importanza che merita, quella di un’attività nobile, un esempio per i giovani. Il mondo dell’autotrasporto e quello della pallavolo sono in apparenza molto distanti, ma ciò che ha legato le due realtà è l’attenzione per le persone, per la crescita di una comunità, che bene ha spiegato il presidente Rosetti: “Non sono le cose a fare le persone, ma le persone a fare le cose”. A testimonianza del grande coinvolgimento, era presente anche il coach Gianluca Graziosi, che attende con grande entusiasmo l’inizio della preparazione del suo team.

IL GRUPPO CONSAR

Il gruppo Consar è un'azienda di trasporto merci in conto terzi, costituitasi nel 1960, che opera oggi in tutti i segmenti della logistica. Il consorzio di autotrasportatori, con la sua lunga storia di servizi e trasporti, ha da sempre rappresentato una realtà importante, contribuendo fortemente allo sviluppo del territorio di Ravenna e di tutta la Romagna. La mission aziendale si traduce nei tentativi di affrontare in tempo reale le dinamiche della logistica e della movimentazione merci in continua evoluzione, proponendo ogni volta soluzioni su misura. Questa lunga tradizione dell'attività si sposa perfettamente con i valori di eccellenza del territorio ravennate, valori che si riflettono nella cultura sociale, nel lavoro e nello sport. È proprio questo il filo conduttore che ha portato Consar a scegliere di investire nel progetto di crescita di Porto Robur Costa:  "La nostra è una terra che ha saputo domare ogni genere di sfide, per sviluppare il benessere dell'economia e delle famiglie. Il progresso tecnologico ha permesso alle generazioni passate di conquistare benefici insperati e promuovere un progetto sportivo di così alto profilo come quello della Porto Robur Costa, significa dare prospettiva a quei valori di tradizione e di cultura, con la speranza di rappresentare un esempio e un punto di riferimento".

06/08/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Complimenti ai "camionisti" del Consar....dovreste essere un esempio per tanti !!
06/08/2018 - Pablo
Ringrazio di cuore Veniero Rosetti presidente del Consar per la generosa sponsorizzazione triennale. È una decisione consequenziale alla consolidata vicinanza al volley maschile ravennate del presidente del Consar che dura da anni. La migliorata tranquillità economica consentirà alla squadra più prestigiosa di Ravenna di guardare al futuro con maggiore serenità e, quindi, di potere raggiungere risultati sportivi in linea con la gloriosa tradizione del volley ravennate. Ancora grazie a Veniero Rosetti e al Consar e a tutti coloro che hanno reso possibile questa sponsorizzazione. Eugenio Costa
06/08/2018 - Eugenio Costa
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.