Lavori Pubblici. Viale Americhe sarà rifatta da metà ottobre, Via Zara e Via Trieste nel 2019

Lavori Pubblici. Viale Americhe sarà rifatta da metà ottobre, Via Zara e Via Trieste nel 2019
Roberto Fagnani

Scusate, voi del Comune quando farete i lavori in Viale delle Americhe? E quando metterete a posto Via Zara? Assessore Fagnani, che intende fare per il Ponte Cella? Queste e altre domande dei cittadini si rincorrono in questi giorni sul nostro giornale e non solo. Noi le abbiamo girate al diretto interessato, l'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Ravenna Roberto Fagnani, che ci ha risposto al telefono.

Viale delle Americhe a Punta Marina Terme. L'Assessore precisa che i lavori sono già stati aggiudicati in primavera e non sono stati eseguiti durante la stagione balneare per ovvie ragioni legate al turismo. Perciò, assicura, la strada sarà riasfaltata a partire dalla metà di ottobre. L'importo dei lavori è di 1 milione e 200 mila euro.

Via Zara a Marina di Ravenna. Non solo la riasfaltatura ma il progetto di riqualificazione completa della strada, con la soluzione del problema delle radici, è in corso ed è nel Piano degli investimenti 2019 - 2021. Sono stanziati 850.000 euro per il 2019. I lavori dunque si faranno entro l'anno prossimo.

Via Trieste da Ravenna al mare. Per il tratto di competenza del Comune di Ravenna - dalla città al ponte - i lavori di sistemazione si faranno nel 2019: sono già stanziati 850.000 euro. Per quanto riguarda il tratto dal ponte al mare, di competenza Anas, c'è l'impegno dell'azienda, ribadito recentemente a Ravenna, di realizzare prossimamente i lavori per un importo di 1 milione e 200 mila euro.

Questione del Ponte Cella. Per la partita del Ponte Cella con il divieto di svolta a sinistra verso la rotonda sulla Ravegnana - Adriatica, ci sono pareri favorevoli e contrari. L'assessore precisa che si sta ancora monitorando la situazione. A ottobre, quando tutte le attività economiche e scolastiche saranno a pieno regime, si tireranno le somme di questo esperimento e si deciderà se confermare il provvedimento o fare modifiche. L'assessore ricorda a tutti - in ogni caso - che d'accordo o no con un provvedimento, quando questo è in vigore tutti i cittadini sono tenuti a rispettarlo, così come devono rispettare le leggi e il codice della strada.

Questione dei ponti. Entro il 2018, infine, l'Assessore Fagnani ha confermato che saranno appaltati i lavori per la messa in sicurezza del Ponte di Savarna-Conventello per un importo di 2,8 milioni di euro e quelli per il Ponte Assi sulla Ravegnana per un importo di 800 mila euro.

11/09/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Purtroppo a Marina di Ravenna il problema non è solo Viale Zara, che versa in condizioni disperate (l'asfalto è rialzato anche più di 20 cm e crea rischi notevoli alla circolazione dei veicoli a motore e delle biciclette), il manto stradale di tutte le strade di Marina di Ravenna è usurato e crepato I rattoppi infiniti (peraltro realizzati alla membro di segugio) durano pochi giorni e sono quindi un inutile spreco di denaro. Servirebbe un rifacimento generalizzato di tutte le strade, soprattutto di quelle principali che portano più traffico (Via dei Mille, via IV Novembre, Viale Agamennone Vecchi, Viale Spalato) che, oltre ad essere piene di buche, avvallamenti e rattoppi vari, presentano il manto stradale completamente fratturato, rendendo il passaggio dei veicoli rumoroso a dismisura, oltre che pericoloso. La cittadinanza ringrazia.
11/09/2018 - NB
Tralasciando la questione ponti che quasi la totalità ha delle proclamate di varie natura e non solo i 2 citati nell'articolo a me piacerebbe sapere la grande opera di ingegneria del cabinato container di piazza Kennedy che tanto si era preso a cuore verrà rimosso, poi mi piacerebbe conoscere il nome e cognome della mente brillante che ha piantato i pini sul ciglio della strada di via Antica Milizia ..... un genio!!! un rischio alla vita percorrere quella strada.....Dimenticavo per quanto riguarda le opere di asfaltatura si intende la totalità della carreggiata oppure le solite toppe.......
11/09/2018 - marco74
Questione Ponte Cella....chiedo al geom. Fagnani, se quella telecamera che è stata installata all'incrocio è attiva oppure è stata messa cosi, da far paura.....perche' se è in funzione , credo che le multe saranno di numero elevatissimo, visto che dalle 18 in poi, alla domenica sopratutto, tutti girano a sinistra.-
11/09/2018 - bilancia
Vediamo se per una volta sarà realizzato quanto promesso (personalmente non ci credo nemmeno un po')
11/09/2018 - Tax19
A Marina di Ravenna la via Agamennone Vecchi nella parte adiacente al tragehetto fino all'incrocio con Viale dei Mille , il manto stradale e i marciapiedi in entrambi i lati sono in uno stato pietoso da molti anni . Un pessimo biglietto da visita per i turisti e non solo che scendono dal traghetto .
11/09/2018 - alby
Bisogna incalzare questo governo e il Presiente del Consiglio Conte ( non nominato dagli Italiani...) che sblocchino subito i fondi per le periferie prima che li utilizzi la Lega...
11/09/2018 - Me
Sicuramente prima delle elezioni europee ..
11/09/2018 - Maximilianus
boh
11/09/2018 - Rossi
@me, capisco che lei sia un fan sfegatato del PD, ma vorrei farle presente che siamo sotto amministrazione di sinistra da oltre 40 anni e che la manutenzione delle strade di Ravenna e provincia spettano a Comune e appunto Provincia, non andiamo a scomodare Salvini, Conte e Di Maio che sono stati messi li da marzo....le colpe dello stato di generale trascuratezza sono da additare alla sinistra
11/09/2018 - Hypersthene
E via Lanciani?
11/09/2018 - sipi
ecco perché ci vogliono decenni per realizzare le opere......esempio via Trieste, per il nuovo asfalto, primo tratto di competenza comitato darsena, secondo tratto competenza comune, terzo tratto competenza provincia, quarto tratto competenza anas, quinto tratto competenza comitato mare, ultimo tratto competenza area portuale..... ma per favore. BASTAììììììì
11/09/2018 - orpe
Assessore percorra in auto i 700 metri di via STRADONE da via Canale Molinetto a Vuale Europa poi ci dica come si è trovato. Una vergogna da paese del terzo, quarto mondo!!!!!!!
11/09/2018 - Franco
Me, nessun presidente del consiglio è mai stato eletto dagli italiani.
11/09/2018 - zan
Assessore venga a Punta Marina Terme in Via della Prora ed in via del Remo le sembrerà di essere sulla montagne russe.... Punta Marina è proprio dimenticata da tutti e da tutti gli interventi di manutenzione e cura... Per non parlare dei marciapiedi che mancano quasi in tutta la località... Ma le tasse comunali le pagano a Punta Marina??? Perché non c'è riscontro.....
11/09/2018 - Colombo
Ricordatevi che a Marina esiste una via che si chiama via Paolo Thaon De Revel ....è devasta la strada i cordoli e anche le proprieta private.
11/09/2018 - Andrea
A MARINA, come in tutte le vie l'unica soluzione è eliminare tutti i pini,
11/09/2018 - marcello
Ponte Cella. Se la soluzione per gli abitanti di Madonna dell'Albero diventa un problema per gli abitanti di Ponte Nuovo, la soluzione è sbagliata.
11/09/2018 - birimbobirambo
@Hypersthene. Capisco che sia deluso che questo governo non abbia fatto, da marzo, nulla di buono, nulla di ciò che ha promesso, ..( a parte il piano B di Conte e i 49 mlionii della Lega) rimane il fatto che i soldi per le periferie, quindi anche per la nostra città, li ha bloccati, questo lo ha fatto! E se dobbiamo cambiare in peggio, meglio rimanere così! Roma insegna... sono circondati dai topi , cinghiali e spazzatura solo per dire le ultime... CAMBIAMENTO ALLA GRANDE!
11/09/2018 - me
A Marina ci sono ancora alcune strade con i marciapiedi non asfaltati.
12/09/2018 - Antonio Brandi
Vorrei segnalare all'Assessore Fagnani anche le seguenti situazioni oltre il limite della decenza : - Via San Vitale, percorsa ogni giorno da centinaia di turisti, è perlomeno pericolosa; - Via Massimo d'Azeglio, dolpo Palazzo Rasponi delle Teste, sembra bombardata; - I controviali di via Maggiore sono pericolosi per bambini ed anziani a causa dell'asfalto sollevato dalle radici dei pini; - Via Ponte Marino, ha un aspetto di strada del terzo mondo.
12/09/2018 - Atalante61
Ponte Cella. Se la soluzione per gli abitanti di Madonna dell'Albero, San Bartolo, Santo Stefano, S.P. in Campiano, Carraie, Campiano, etc. diventa un problema per gli abitanti di Ponte nuovo, .. la soluzione è accettabile ..
12/09/2018 - Munez
Perchè avete riasfaltato viale Randi ? Non c'erano buche, nè avvallamenti, nè altri problemi. Non potevate asfaltare le altre strade messe peggio ?
12/09/2018 - alberto
Complimenti sig. Munez. L'importante è che ci sia la maggioranza, non che la soluzione sia giusta.
12/09/2018 - massimo martoni
Si, in effetti anch'io mi sono chiesto perché sia stato ri-asfaltato viale Randi...?? forse perché porta all'Ipercoop?? Poi, pechè ri-asfaltare in questi giorni viale Baracca?? la situazione era buona....ma dove avete gli occhi cari signori?? qual è la logica che seguite per decidere quali vie ri-sistemare??
12/09/2018 - Atalante61
La riasfaltatura di Viale Randi parla da sola , non era sicuramente necessaria . Per quanto riguarda il ponte alla fine di via Cella è semplicemente una variazione di buon senso , non è possibile incolonnare centinai da autovetture in un centro abitato perchè quelli di Madonna devono girare a sinistra.
12/09/2018 - 100%
Vogliamo parlare delle strade che portano, da ambo i lati, al ponte mobile? Vogliamo parlare di via delle industrie, dalla rotonda del ponte mobile fino al cimitero? Ora, per piacere, qualcuno potrebbe spiegarmi perchè è stato riasfaltato l'altro tratto di via delle industrie, quello che arriva alla rotonda della Romea? E qualcuno potrebbe spiegarmi perchè centinaia di lavoratori che si recano al petrolchimico e alle altre aziende del distretto, devono sfasciare macchine e scooter, neanche stessero facendo il Camel Trophy? Magari in viale Randi, viale Baracca e altre strade rifatte, abita qualcuno che aveva piacere di percorrere un biliardo, mentre noi poveri sfigati dobbiamo accontentarci di strade da terzo mondo......
12/09/2018 - Romagnolo71
E uno schifo ovunqueeee!!!!! Aivoglia teee!!!!
12/09/2018 - Bc
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.