Mei 2018. Torna il Festival della musica indipendente con Mezzosangue, Ketama126 e tanti altri

Mei 2018. Torna il Festival della musica indipendente con Mezzosangue, Ketama126 e tanti altri
Il rapper Mezzosangue

Al Mei 2018, che quest’anno si svolgerà il 28, 29 e 30 settembre a Faenza, la musica rap, trap e hip hop sarà protagonista con importanti anteprime e riconoscimenti. In anteprima nazionale, infatti, sarà presentato a Faenza il primo libro sul rapper Liberato scritto dal giornalista Gianni Valentino, di prossima uscita per la casa editrice Arcana nella collana “Cantautori del Duemila”. Il contenuto del libro, che sarà disponibile in tutte le librerie in autunno, sarà anticipato dal suo autore insieme a Giordano Sangiorgi, patron del Mei, e Fabrizio Galassi, direttore del Premio PIVI, sabato 29 settembre alle ore 17.50 al Caffè Molinella di Piazza Nenni e domenica 30 settembre alle ore 15.00 durante la celebrazione del Premio PIVI che si terrà al Cinema Sarti.

Il “Premio Hip Hop MEI”, giunto alla sua decima edizione e che negli scorsi anni ha scoperto artisti come Amir, Nesli, Ghemon, Scienz, Ghali e Claver Gold, quest’anno va ex aequo a Ketama126 e Chadia Rodriguez. Ketama126, rapper e produttore romano membro della crew protagonista della nuova scena rap della capitale, la Love Gang – CXXVI, riceverà il riconoscimento per il miglior album con "Rehab", mentre Chadia Rodriguez, artista italiana classe '98 di origini marocchina e spagnola, sarà premiato come miglior singolo per "Dale".

Il “Premio Hip Hop Mei Speciale”, invece, va al rapper romano Mezzosangue, che ha da poco pubblicato l’album “Tree – Roots & Crown” che per tre settimane top ten della classifica dei dischi più venduti in Italia e ha registrato oltre 10 milioni di streaming complessivi. I premi saranno consegnati sabato 29 settembre alle ore 20.00 sul Palco Centrale del MEI. Annunciati anche i tre finalisti del Mei Superstage, il contest organizzato da Rumore di Fondo e Mei, in collaborazione con Incisioni e Rete dei Festival. Gli artisti selezionati, che si sfideranno sul palco di Piazza del Mercato il 29 settembre, sono: Valeria Crescenzi, cantautrice e flautista di Terni; Deadline-Induced Panic, gruppo elettro – rock romano composto da Elisa Mariotti, Francesco Marchini, Davide Rufo e Anna Muscatello; Riccardo Gileno, cantautore triestino.

Ad arricchire il programma del Mei 2018 si aggiunge la presentazione del nuovo progetto discografico di Edoardo De Angelis. Il cantautore romano aprirà l’edizione 2018 del MEI presentando live in acustico, presso il MIC - Museo Internazionale della Ceramiche il 28 settembre alle ore 20.00, il suo ultimo album “nuoveCanzoni”, composto da 11 brani inediti che rinnovano lo sguardo poetico e il taglio attento ai sentimenti, ma anche alle situazioni sociali del nostro tempo. Lo stesso giorno sempre al MIC - Museo Internazionale delle Ceramiche alle ore 21.30, si terrà il “Festival di Anatomia Femminile” dedicato al cantautorato femminile, a cura di Michele Monina. Questo il cast: Elisa Erin Bonomo, Beatrice Campisi, Cassandra Raffaele, Chiara Giacobbe, Dalise, Deborah Bontempi, Eleviole, Elyza Jeph, Giulia Mei, Giulia Ventisette, Irene Ghiotto, Ivana Gatti, Maddalena Conni, Marat, Marquica, Miriam Ricordi, Paola Donzella, Priscilla Bei, Silvia Oddi e Valentina Amandolese. Infine, prosegue fino al 20 settembre il contest “Non sono solo canzonette” che il MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti dedica alle canzoni di Edoardo Bennato.

Una giuria, presieduta dallo stesso cantautore partenopeo, assegnerà i premi, consegnati durante la rassegna del MEI 2018. I brani dovranno pervenire entro il 20 settembre al seguente indirizzo mail mei@materialimusicali.it. Questi i grandi nomi premiati al MEI2018 già annunciati nei giorni scorsi: ZEN CIRCUS (“Premio PIMI 2018” riservato all’artista indipendente dell’anno), LACUNA COIL (Premio Speciale MEI per i loro 20 anni di carriera), MAURO ERMANNO GIOVANARDI (“Premio PIMI Extra Progetti Esclusivi” per l’album LA MIA GENERAZIONE), COLAPESCE (Premio PIVI – Miglior Videoclip Indipendente per “Maometto a Milano”), COLOMBRE (Premio Miglior Artista Giovane Indipendente dell’anno), GIO EVAN (Premio Artista Eclettico dell’Anno), RITMO TRIBALE (Premio Speciale MEI per i 30 anni dal loro primo disco autoprodotto), il regista DARIO BALLANTINI e PICCOLI ANIMALI SENZA ESPRESSIONE (“Premio Speciale PIVI 2018” riservato al miglior videoclip indipendente dell’anno).

Parteciperanno alla rassegna anche: La Municipal (vincitori del Concerto del Primo Maggio 2018 di Roma), I Figli Dell’Officina (vincitori del Concerto del Primo Maggio 2018 di Taranto) e La Stanza Di Greta (Targa Tenco). Gli altri nomi confermati sono: Roberto Angelini & Rodrigo D’Erasmo in omaggio a Nick Drake; Pierpaolo Capovilla; Kutso e Bussoletti che presenteranno il nuovo album; Rezophonic, che si esibiranno con i Lacuna Coil per i loro 20 anni di carriera; Celeb Car Crash; Ylenia Lucisano; Renato Caruso; Thema; Peligro; Giuseppina Torre; Zoas; Il Generatore di Tensione; Psicantria; Pierpaolo Capovilla e il Maestro Paki Zennaro con lo spettacolo meta-teatrale “Interiezioni”, all’interno della giornata interamente dedicata ai 40 anni della Legge Basaglia.

Saranno presenti inoltre i Seawards, che presenteranno il nuovo album prodotto artisticamente da Zibba ed esecutivamente da Materiali Musicali, grazie al sostegno di Sillumina del Mibact e di Siae. Il MEI è la più importante manifestazione dedicata alla scena musicale indipendente italiana che chiude la stagione dei festival estivi. Un evento che da quasi 25 anni è punto d’incontro naturale tra le realtà che hanno fatto la storia della Musica italiana degli ultimi decenni.

Fin dalla prima storica edizione, la manifestazione, fondata e diretta da Giordano Sangiorgi, è stata la piattaforma di lancio della nuova scena indipendente italiana con artisti che sono diventati pilastri della musica in Italia (tra gli altri Afterhours, Bluvertigo, Marlene Kuntz, CSI, Pitura Freska, Baustelle, Caparezza, Negramaro, Perturbazione, Marta sui Tubi, Offlaga Disco Pax) e ha premiato emergenti oggi considerati punte di diamante della nuova scena artistica del nostro Paese (come ad esempio, Ermal Meta, Lo Stato Sociale, Ghali, Canova, Calcutta, Zibba, Mirkoeilcane, Le Luci della Centrale Elettrica, Motta, Colapesce, Cosmo). 

                                                                                        
                                                          Chadia Rodriguez




Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.