Arte. L'AIMC Portraits, un ritratto d'insieme dei protagonisti del mosaico contemporaneo

Arte. L'AIMC Portraits, un ritratto d'insieme dei protagonisti del mosaico contemporaneo
Rosetta Berardi con l'AIMC Portraits

L'AIMC Associazione Internazionale Mosaicisti Contemporanei fondata da Isotta Roncuzzi Fiorentini e Peter Fischer nel 1980 a Ravenna e oggi presieduta da Nikos Tolis di Atene - vice presidente la ravennate Rosetta Berardi - conta 251 membri attivi in 40 paesi di ogni continente e in maggioranza donne. Oggi ha un catalogo o annuario, il primo nella storia di AIMC, con notizie e opere dei soci, dei fondatori e dei soci onorari, uscito in questi giorni per le Edizioni del Girasole.  

L'AIMC Portraits sarà presentato al 16° Congresso AIMC che si terrà a Paray le Monial (Francia) in collaborazione con Mosaïque Magazine, M comme Mosaïque, Solosary nella settimana tra il 15 e il 21 ottobre 2018. Negli anni precedenti, i Congressi AIMC (che ormai hanno assunto una regolare cadenza biennale) si sono svolti a: Treviri (Germania 1984), Louvain (Belgio 1986), San Pietroburgo (Russia 1992), Kamakura (Giappone 1994), Alessandria (Egitto 1996), Ravenna (Italia 2000), Vitória (Brasile 2002), Melbourne (Australia 2004), Skopje (Macedonia 2006), Gaziantep (Turchia 2008), Atene (Grecia 2010), Athienou (Cipro 2012), Vienna (Austria 2014), Spilimbergo (Italia 2016).

Al 16° Congresso di Paray le Monial si incontreranno 130 studiosi e mosaicisti provenienti da 38 paesi: produrranno 32 relazioni e una mostra di 105 artisti mosaicisti per analizzare le nuove strade che l'antica tecnica sta oggi percorrendo. Negli ultimi anni il Comune di Ravenna era sempre stato presente a questi convegni AIMC, ma quest'anno non ci sarà. Cosicchè nessuno parlerà direttamente della Biennale del Mosaico Contemporaneo di Ravenna. "E questo è un peccato. Avevamo invitato il Comune, ma non abbiamo ricevuto risposta" commenta Rosetta Berardi, che si appresta alla trasferta di Francia. Sola testimonianza ravennate, il catalogo dell'ultima edizione (quella del 2017) appena pubblicato, che sarà portato in Francia ai convegnisti proprio dalla Berardi. 

D'altra parte, Rosetta Berardi, vice presidente dell'AIMC e curatrice dell'AIMC Portraits insieme ad Artemis Klitsi si dice "dispiaciuta del fatto che nell'ultima fase l'attenzione del nostro Comune verso l'AIMC sia diminuita". Al punto che AIMC - all'orgine della Biennale del Mosaico nel 2009 - "nell'ultima edizione è stata poco coinvolta" aggiunge. E dire che la sede legale di AIMC è al MAR il Museo d'Arte della città, e che questa Associazione "è l'unica associazione di mosaicisti contempopranei a livello mondiale, è stata fondata a Ravenna e ha sede proprio qui". Per Rosetta Berardi meriterebbe più considerazione. Come pure meriterebbe più attenzione il Parco della Pace, altro capitolo dolente.

AIMC per bocca del presidente Nikos Tolis e del vice presidente Rosetta Berardi ha sollevato da tempo il problema dello stato di degrado del Parco della Pace e della necessità di opere di restauro. Il Comune ha mostrato attenzione ma - dice Rosetta Berardi - finora non è stato fatto nulla di concreto. "Alcuni piccoli interventi di pulitura e sistemazione della segnaletica si potrebbero già fare. Mentre per il restauro delle opere, come la fontana di Claude Rahir, occorre un lavoro più impegnativo. In ogni caso - conclude la Berardi - i mosaicisti dell'AIMC sono disposti a collaborare gratuitamente a questo lavoro di recupero del parco."

 

AIMC PORTRAITS 2018

Curatrici: Rosetta Berardi and Artemis Klitsi

Collana: Le nuove icone

Genere: Catalogo d'Arte

Formato: cm. 25x20

Pagine: 480 a colori con 475 illustrazioni

Destinatari: Appassionati di Mosaico e di Arte

12/10/2018


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.