L'azzurra Sara Panetoni non demorde: "Inizio difficile con Club Italia ma vedo segnali positivi"

L'azzurra Sara Panetoni non demorde: "Inizio difficile con Club Italia ma vedo segnali positivi"
Sara Panetoni in azione

Intervista alla pallavolista Sara Panetoni, libero di grido del Club Italia alle prese con un inizio di stagione tutt'altro che semplice

La bagnacavallese Sara Panetoni, classe 2000, ha mosso i primi passi nella pallavolo con la Fulgur Pallavolo Bagnacavallo in tenera età, esordendo successivamente in B2 con l’Olimpia Teodora Ravenna nel 2014. La ravennate, forte di talento, grinta e determinazione, ha continuato la sua progressione entrando nelle file dell’Olimpa Cmc in B1 dove si è ritagliata il ruolo di libero. Tappa successiva per Sara è stato il campionato di A2 con la Conad Olimpia Teodora, impiegata come titolare in seconda linea. 

“Rinviato” di un anno il passaggio in A1 con il Club Italia, progetto tecnico d’eccellenza della Fipav sito a Milano e creato nel 1998, Sara vanta un titolo di campionessa mondiale under 18 ed uno europeo under 19, rispettivamente conquistati in Argentina a Rosario e in Albania a Tirana. E' proprio in quest'ultima competizione che la Panetoni ha ricevuto anche il premio di miglior libero del torneo, un successo che ha confermato ulteriormente le qualità della romagnola.

 

L'INTERVISTA

Sara, a distanza di qualche mese, cosa ti ha lasciato il successo colto a Tirana con la nazionale under 19?
"Sono passati due mesi ma continuo a sentirla come una grande soddisfazione. Lo è stata e lo sarà sempre, che porterò sempre dentro con me. Penso che questo valga anche per tutte le ragazze della squadra. Quest'esperienza mi ha fatto crescere molto e ci ha fatto legare molto durante l'estate, anche grazie all'europeo. Essersi ritrovate nel Club Italia è stata la conferma di quanto buono fatto e continuerà a farci evolvere come giocatrici ed a maturare come ragazze".

Essere premiata come miglior libero della competizione ti ha aperto delle porte?
"Con la nazionale under 19 è stata una doppia soddisfazione che, oltretutto, non mi aspettavo. Quando mi hanno chiamato a ritirare il premio sono stata molto felice e lo sono tutt'ora".

L'avvio con il club Italia è stato molto duro. Vedi segnali incoraggianti all'orizzonte?
"Sì purtroppo abbiamo perso diverse partite. Tuttavia, a partire dalla partita di domenica scorsa, abbiamo dimostrato un miglioramento sul fronte del gioco e come squadra, ragion per cui siamo positive. Certamente c'è ancora molto lavoro da compiere".

Quali sono i tuoi principali impegni attualmente?
"Oltre all'attività agonistica vado a scuola, sono in quinta liceo".

Quanto è difficile coniugare studio e lavoro?
"Non è facile, ma sono abituata. Negli ultimi anni, giocando a livelli abbastanza alti, ho imparato ad organizzarmi con molto impegno e sacrificio per portare avanti entrambe le cose, ottenendo il massimo profitto in entrambe le dimensioni.

Immagino non sia stato semplice ambientarsi in una squadra nuova con talenti provenienti da tutto il Paese.
"Fortunatamente ci conoscevamo già e abbiamo impiegato poco tempo a fare gruppo, anche se c'era qualche ragazza che non era ancora inserita per questioni anagrafiche. Mi trovo molto bene con la mia compagna di stanza Sara Fahr, con Alessia Populini, con Marina Lubian, ma in generale vado d'accordo con tutte, soprattutto per una questione caratteriale".

Prossimi obiettivi?
"Senza dubbio i mondiali under 19 in Messico nel 2019, quando il campionato sarà finito. Al momento non è ancora chiaro quando si terranno esattamente, ma sono già molto determinata per ben figurare".

Alessandro Bucci

04/12/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
In bocca al lupo Sara!
06/12/2018 - Pio
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

...Commenta anche tu!

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.