Cinema. La giornalista Rai Laura Tangherlini presenta al Gulliver di Alfonsine "Matrimonio siriano"

Il trailer del film

Giovedì 6 dicembre, alle 21, il cinema Gulliver di Alfonsine ospiterà la giornalista e conduttrice di RaiNews24 Laura Tangherlini in occasione di un evento speciale a scopo benefico dedicato ai piccoli profughi siriani, bambini vittime di una guerra senza fine che non possono essere dimenticati e abbandonati a sé stessi.

La Tangherlini presenterà il suo film documentario “Matrimonio siriano”, reportage video patrocinato da Terres des Hommes che racconta il viaggio benefico e solidale di due neo-sposi nei campi profughi siriani in Turchia e in Libano per aiutare i bambini di questi campi e per dare loro voce e volto. Da questo viaggio di nozze molto particolare è nato anche un libro con la prefazione di Gianantonio Stella e l'introduzione di Corradino Mineo.

Nel corso della serata il pubblico del Gulliver avrà la possibilità di aderire al progetto benefico di Laura Tangherlini acquistando il cofanetto libro+dvd “Matrimonio siriano”, il cui ricavato dei diritti d'autore è destinato a iniziative solidali per il popolo siriano a cura di Terres des Hommes. L'evento è a cura di Arci Ravenna in collaborazione con INconTRAdonne di Alfonsine, Casa delle Donne di Ravenna, e Comune di Alfonsine.

Questi i premi vinti dal docufilm:

Premio Montale fuori di casa 2018
Premio Javier Valdez per il giornalismo di inchiesta 2018
Premio Caravella 2018 per l impegno civile e la solidarietà al Festival Giornalisti Mediterraneo
Miglior documentario breve allo statunitense Care awards film festival
Menzione di merito al Foggia International Film Festival (Motivazione: “per aver mostrato l'orrore della guerra attraverso gli occhi dei superstiti, dei bambini, dei più innocenti tra gli innocenti”)
Exceptional merit awards allo statunitense Docs Without Borders Film Festival

Sinossi:

“Matrimonio Siriano” è un matrimonio particolare... è il viaggio benefico di due neosposi, con lei (Laura Tangherlini, giornalista e conduttrice di Rainews24) innamorata della Siria e del suo popolo. È il reportage, da leggere, ascoltare, vedere, cantare, di un doppio viaggio benefico ai confini turco-siriano e libano-siriano. Immagini piene di colori che raccontano la realtà del dramma siriano attraverso le voci e le storie dei tanti profughi incontrati e aiutati dai due neosposi, che hanno voluto donare ai piccoli profughi, spesso orfani, tutta l'organizzazione del proprio matrimonio, i regali di nozze e qualche ora di svago. È un diario di viaggio e una triplice dichiarazione d'amore (per lo sposo, per la sposa, per i siriani), ma soprattutto rappresenta una nuova finestra di verità aperta su un mondo che i nostri media ci fanno ignorare.

Il racconto si snoda in un libro (con la prefazione di Gianantonio Stella e l'introduzione di Corradino Mineo) e un film documetario/reportage video che viene proiettato al Gulliver alla presenza dell'autrice e regista.

“Il progetto, ultima tappa di un percorso di sensibilizzazione che porto avanti da anni sul tema dei profughi siriani, prima da sola come scrittrice e giornalista e poi affiancata da mio marito come cantautore, vuole dare voce e volto alle tante persone incontrate nei due viaggi in Libano e Turchia a ridosso del nostro matrimonio - dice la giornalista -. In particolare, prima delle nozze abbiamo destinato dei soldi a un sostegno a distanza per Momen, piccolo profugo siriano orfano di padre che ora vive in Libano con la madre e due dei cinque fratelli, affetto da problemi comportamentali dovuti alla perdita del padre e al trauma della guerra. Il sostegno è volto a permettergli gli studi e ad aiutare anche i fratelli. Lo abbiamo conosciuto volando in Libano per trascorrere una giornata con lui".

"Appena sposati - continua - siamo saliti su un aereo ed abbiamo impiegato la gran parte dei nostri regali di nozze nell’acquisto ad Antakia di materiale di cancelleria, giocattoli, due rinfreschi con torta e 75 giacconi invernali che abbiamo personalmente portato a Reihanly ai piccoli siriani ospiti di un orfanotrofio e ad altri bimbi siriani accolti in un centro diurno della ong locale Kids for Paradise. Le nostre consegne di aiuti hanno rappresentato dunque anche dei momenti di svago per questi bambini, con colonna sonora due canzoni, scritte a quattro mani con mio marito.”

Ingresso film: UNICO € 5.

Durante la serata, incontro con Laura Tangherlini con possibilità di aderire al suo progetto benefico acquistando il cofanetto libro/dvd “Matrimonio siriano” il cui ricavato dei diritti d'autore è destinato a progetti solidali per il popolo siriano attraverso la ong Terres des Hommes.

Giornalista e conduttrice di Rainew24, studiosa di lingua e cultura araba, ha scritto tre libri sul dramma umanitario legato al conflitto siriano: “Siria in fuga” (Alberobello, Poiesis editrice, 2013), “Libano nel baratro della crisi siriana” (coautore Matteo Bressan, Alberobello, Poiesis editrice, 2014) e “Matrimonio siriano” (Infinito Edizioni 2017).


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.