Qualità dell’aria: superati negli ultimi giorni livelli massimi di Pm10. Scattano nuove limitazioni

Qualità dell’aria: superati negli ultimi giorni livelli massimi di Pm10. Scattano nuove limitazioni

Il Comune di Ravenna fa sapere che sulla base dei risultati odierni del bollettino Liberiamolaria (http://bit.ly/bollettinoaria) che mettono in evidenza il superamento dei limiti massimi di polveri sottili in tutti i comuni dell’Emilia-Romagna con popolazione superiore ai trentamila abitanti nei tre giorni consecutivi e precedenti a oggi, da domani, venerdì 7 dicembre, a Ravenna e in tutta l’Emilia Romagna, oltre alle misure di limitazione della circolazione già in vigore dal lunedì al venerdì, scatteranno ulteriori limitazioni. 

Tali misure saranno in vigore fino a lunedì 10 dicembre compreso. Lo stesso lunedì 10 sarà emesso il nuovo bollettino della qualità dell’aria, che darà indicazioni per i giorni successivi.

Le ulteriori limitazioni sono:

• estensione del divieto di transito anche ai veicoli diesel euro 4 (oltre a quelli precedenti l’euro 4, ai veicoli a benzina precedenti l’euro 2 e ai ciclomotori e motocicli precedenti l’euro1, per i quali vige già il divieto)

• il divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli

• il potenziamento dei controlli sui veicoli circolanti in base alle limitazioni della circolazione in vigore

• il divieto di uso (in presenza di impianto alternativo) di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa con classe di prestazione emissiva inferiore alle 4 stelle

• l’abbassamento del riscaldamento fino ad un massimo di 19°C (+ 2 di tolleranza) nelle case, negli uffici, nelle attività ricreative, di culto, commerciali e sportive e 17°C (+ 2 di tolleranza) nei luoghi che ospitano attività produttive e artigianali (sono esclusi ospedali ed edifici assimilabili, scuole e edifici assimilabili)

• il divieto di combustione all’aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d’artificio ecc...)

• il divieto di spandimento di liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili.

 

06/12/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
E intanto vengono sostituiti treni con delle belle corriere ( presumo ) a gasolio, magari euro 0. Evviva la coerenza.
06/12/2018 - Davide
È incredibile, io che ho un auto euro 4 e non sto parlando di uno scassone inquinante come i più brillanti la definirebbero ma di un auto del 2010 non posso girare, mentre il polo chimico può fare e scaricare nell aria ogni schifezza... ma andate a quel paese va...
06/12/2018 - Carlo
a mio avviso vedendo le auto in circolazione mi sembra che siamo molto di più le auto euro 4 ,5 6, ibride,euro 7 e oltre e ciò nonostante la qualità dell aria peggiora. Qualcosa non quadra o è il mio ragionamento che non quadra. Bisognerebbe limitarne l uso e l abuso.
06/12/2018 - eddaie
Ma dove si possono verificare questi dati? Ma un poveretto se non va su internet e non cerca l'informazione e non legge i giornali , da dove apprende la notizia? Io non capisco in fondo non ha fatto eccessivamente freddo. Bo
06/12/2018 - Massimo Rossi
Posso girare a cavallo? Naturalmente devo stare attento che l'animale usi tecniche ecosostenibili per le sue necessita'.
06/12/2018 - tagio
gli industriali sono intoccabili!!!!!
06/12/2018 - maria
... E l' articolo successivo a questo è intitolato : "Festività natalizie a Ravenna: dal 10 dicembre al 5 gennaio parcheggi gratuiti dopo le 16"... Paese di matti.
07/12/2018 - EnricoM
Ma Sindaco, togliete le fermate del treno a Godo, instaurate delle corse di corriere sostitutive x gli studenti di Godo, in partenza solo alle 14,45(!!!!) ed impedite ai genitori con auto non moderne di andare a prendere i figli da scuola?????? Cosa volete fare? Cercare il lazzaretto degli abitanti di Godo? Pagano le tasse come i ravennati anche loro!!!!!
07/12/2018 - Alessandra
Partendo dal presupposto che non sono le auto le colpevoli dei PM10 (anzi i moderni motori abbattono i particolati in particelle più fini molto più dannose), c'è da dire che in città girano cani e porci con veicoli al limite della decenza. E i controlli dove sono? In centro a fare le multine come mi è capitato di vedere qualche gg fa: 6 agenti per un veicolo in zona ZTL. Non ci sono parole. La prevenzione si fà in strada non in ufficio!
07/12/2018 - cris
anch'io trovo scandaloso che si proibisca a auto di 8/10 anni di circolare, non sono certo i diesel euro4 il problema quando abbiamo navi che arrivano in porto che inquinano quanto una settimana intera di traffico, il polo chimico che di notte fa quello che gli pare e le ciminiere funzionano a pieno regime, poi però ci chiediamo cosa sia quella polverina nera che ricopre le auto....
07/12/2018 - Hypersthene
ma dai......abbassare il riscaldamento a 19 gradi......e chi controlla, passa il sindaco casa per casa??? andate a vedere a quanto sono puntati i termostati negli uffici pubblici, tipo viale Farini....molto oltre i 20 gradi
07/12/2018 - mirko
e io che giro sempre in bicicletta e quindi non ho contribuito ad inquinare... e un giorno a caso che piove ho bisogno di prendere l'auto per accompagnare altri perché io so fare anche ad andare in bici con l'ombrello e l'auto è un po' datata.. perché non ho i soldi per cambiarla.... devo morire.?!...
07/12/2018 - gg
Credo che le limitazioni, ancorché poco utili, andrebbero fatte rispettare. Ma qualcuno ha visto pattuglie fare questi controlli?
07/12/2018 - Graziano
quando una città ha solo 3 strade per attraversarla questo succede- quando una città fa circolare vedi via De Gasperi etc etc autobus corriere etc etc - la barzelletta è che dovremmo credere che queste sono le soluzioni-
07/12/2018 - leo
pensa te, anche il barbecue inquina...non credo stia acceso tutto il giorno...perchè queste misure dell'aria non le fanno di notte al polo chimico? mah...mistero...
07/12/2018 - rb
No fatemi capire.. invece di potenziare il servizio pubblico lo dimezzate con orari impossibili.. poi mi venite a rugare per la macchina euro 4, per il riscaldamento ecc.. ma fatemi il piacere. ci sono autobus per la zona industriale imprendibili.. passano 5 minuti prima dell'orario del lavoro e 5 minuti dopo che si è finito. ma qualcuno che fa un giro c'è?Vergognatevi anche solo di parlare
07/12/2018 - Tania
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.