CALCIO / Dopo le sconfitte con Pordenone e Virtus Verona, il Ravenna prova a ripartire da Vicenza

CALCIO / Dopo le sconfitte con Pordenone e Virtus Verona, il Ravenna prova a ripartire da Vicenza
Foschi e Montanari

Sarà un Ravenna FC arrabbiato, quello che domani sera, sabato 15 dicembre, (alle ore 20,45 diretta su Sportitalia) affronterà al Menti i biancorossi del Vicenza, dopo le ultime due sconfitte con Pordenone e Virtus Verona. Se tra i tifosi si celebrerà un’altra tappa di un gemellaggio ormai consolidato, l’agonismo in campo si farà sentire, in quanto lo stesso Vicenza vorrà riscattare l’inaspettato stop contro il Gubbio. 

Il Lanerossi Virtus Vicenza, che in classifica precede di un punto i giallorossi, sono ripartiti in estate dopo il fallimento della precedente società, grazie all’intervento di Renzo Rosso, ex patron del Bassano, che ha rilevato la proprietà e fuso le due squadre. Una fusione che si rispecchia nell’organico, che vede, infatti, un’ossatura formata da giocatori ex Virtus, il capitano Bizzotto, i centrocampisti Zonta e Bianchi, l’attaccante Razzitti su tutti. Un organico rinforzato dagli inserimenti di alcuni elementi di lusso per la categoria; non si può non citare Giacomelli, attuale capocannoniere del nostro girone, o Rachid Arma, ma anche Alessio Curcio o Andrea Mantovani. Una rosa dal nobilissimo DNA strutturata per ambire alla cadetteria. Partita sicuramente particolare per Tommy Maistrello in giallorosso nella scorsa stagione e, soprattutto, per il capitano Tommaso Lelj, vicentino DOC e tifoso del “Lane”. Mister Foschi, che dovrà assistere al match dagli spalti a causa della squalifica rimediata contro la Virtus Vecomp Verona, potrà nuovamente contare tra i pali su Giacomo Venturi che si è ristabilito dopo i problemi di Pordenone. Unico assente Maleh che sta continuando nelle terapie di recupero dall’infortunio che lo ha tenuto fuori causa nell’ultimo periodo.

La voglia di riscatto traspare anche dalle dichiarazione del tecnico giallorosso nella conferenza stampa pre partita: “I ragazzi sono arrabbiati perché si sono resi conto che la sconfitta di martedì è dipesa da noi ed hanno voglia di giocare il prima possibile per riscattarsi. Affrontiamo una squadra molto forte, che punta alla B, questo ci deve dare una grande motivazione, proprio perché non sarà semplice, ma noi non ci vogliamo fermare, anzi vogliamo tornare prima possibile a fare punti per raggiungere la quota teorica della salvezza alla quale mancano 17 punti. La prima tappa per fare questi punti è Vicenza e noi, appunto, dobbiamo sfruttare questa tappa per fare punti”

Direttore di gara: Giacomo Camplone (Pescara) Assistenti: Giulio Basile (Chieti), Thomas Ruggieri (Pescara)

I convocati: Portieri: 1 Spurio (’98), 22 Venturi (’92) Difensori: 2 Eluteri (’98), 4 Boccaccini (’93), 3 Barzaghi (’96), 5 Pellizzari (’97), 13 Lelj (’85), 14 Bresciani (’97), 16 Scatozza (’00), 15 Ronchi (’96), 23 Jidayi (’84) Centrocampisti: 8 Martorelli (’99), 10 Selleri (’86), 20 Sabba (’98), 21 Trovade (’98), 27 Papa (’90) Attaccanti: 7 Galuppini (’93), 9 Nocciolini (’89), 18 Raffini (’96), 19 Siani (’97), 11 Magrassi (’93)

14/12/2018


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.