LA POSTA DEI LETTORI / Serve l'illuminazione lungo la pista ciclabile da Ravenna a Punta Marina

Vorrei incoraggiare il Sig. Sindaco ed il Comune a prendere in considerazione il fatto che sia arrivato il momento di illuminare la pista ciclabile che va da Ravenna a Punta Marina visto l'alto "traffico" di biciclette e pedoni che si riversa nel periodo estivo e non solo.

Penso sia cosa gradita a tutti, pensateci. Un ciclista di Ravenna.

Moreno

20/12/2018

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Posso confermare che viene usata anche nello ore buie sia da ciclisti che da chi và a correre.
20/12/2018 - Linda
Allora basta vietare di percorrerla di notte......
20/12/2018 - sipi
se si vuole incentivare l'uso delle biciclette sarebbe ora che le piste ciclabili vengano sistemate ed illuminate a dovere. c'è da dire comunque che anche i ciclisti devono provvedere ad illuminare la strada con due stracci di lucette almeno. io percorro quella pista ciclabile spessissimo e sicuramente non è illuminata ma la gente proprio non si vuol far vedere.
20/12/2018 - SGA
Ha ragione quel genio di #sipi, anzi, spegniamo tutti i lampioni di Ravenna e vietiamo alla gente di circolare dopo il tramonto, così risparmiamo anche nelle spese per le luci!
20/12/2018 - Riccardo
Gentilissimi Assessori lavori pubblici e Viabilità, nella pista ciclabile, è molto facile illuminarmi a costi bassissimi e anche guadagnarci, è sufficiente installare pali con luce led con piccolo pannello fotovoltaico quindi non necessitano di allacci alla rete elettrica, e come ho già visto in altre città hanno messo dei display sempre a led con pubblicità (quindi con introito) che va a coprire la spesa iniziale. Basta poco , solo della buona volontà
20/12/2018 - Domenico
Piò che andè a corar, ch'is vega a let...chi stroscianot....
20/12/2018 - pippo
oltre all'illuminazione serale... ne approfitto per far presente che necessita anche di un semaforo pedonale in prossimità di Punta Marina quando bisogna attraversare per immettersi nella ciclabile antistante al Conad... da anni lo faccio presente....l'attraversamento soprattutto d'estate è pericolosissimo...
21/12/2018 - alberto
A Bagnacavallo già da una decina di anni esiste una pista ciclabile lungo il Naviglio dove c'è un sistema di illuminazione con fotocellula : si accende solamente quando passa qualcuno in modo di non sprecare energia. Ce la possiamo fare anche noi a Ravenna...coraggio.
21/12/2018 - jack
La pista ciclabile che dalla città arriva al mare è un valore aggiunto meraviglioso... Per tutti residenti e turisti e renderla praticabile anche di notte sarebbe bellissimo ed incentivante. È una buona idea giusto proporlo e portarla avanti. Non facciamo sempre i bastian contrari come è successo con i circoli in città che propongono iniziative serali... La pista ciclabile non fa rumore!!! Ma fa bene alla salute.....
21/12/2018 - Colombo
Pista ciclabile quale? quella striscia che inizia al Pala De Andre' e finisce di colpo contromano prima della rotonda del Conad di Punta ? Siete degli inguaribili ottimisti a chiamarla "ciclabile Ravenna/Punta" ........ Dovreste essere ormai abituati ad Assessorati che fanno le "nozze con i fichi secchi" a Ravenna...... Le Amministrazioni serie (come dice Domenico) la illuminerebbero, la renderebbero percorribile a tutti anche con 45°C all'ombra e (con sponsorizzazioni) le darebbero continuita' fino al mare - ma devvero non sulla carta !
21/12/2018 - E_S_
salve. che ne dite se anche la pista ciclabile che da via dell'idrovora che va ai 2 parcheggi di via treste si potesse piantare qualche alberello per fare un po d'ombra ai ciclisti che durante l'estata in pieno sole non si possono fermare' magari con qualche panchina per sedersi un attimo,non chiedo una fontana sarebbe troppo. 5 anni fa qualche volotario misero una 50 piante lungo la pista ciclabile ma dopo poco tempo a qualquno davano fastidio chi sara stato? e stato un vero peccato. speriamo che si possa mettere di nuovo una serie di alberi . saluti gianni
21/12/2018 - GIANNI
L'impianto di illuminazione su questo tratto di pista ciclabile è auspicabile. La FIAB (Federazione Italiana Amici della Bici) di Ravenna fra le tante iniziative porta avanti questa richiesta da anni. Questo intervento renderebbe fruibile il percorso anche di notte consentendo a chi utilizza la bicicletta come veicolo prioritario di poter rientrare in città anche di sera in sicurezza con indubbio vantaggio per tutti. Ritiene, anche, condivisibile e di interesse la sopraccitata proposta del semaforo pedonale per l’attraversamento della strada. Auspica anche l’inizio dei lavori su Viale delle Americhe che completerebbe il percorso per raggiungere Marina di Ravenna in sicurezza senza dover attraversare l’abitato di Punta Marina. Nevio Senni FIAB-Ravenna
22/12/2018 - Nevio Senni
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.