LA POSTA DEI LETTORI / Tratto di strada pericoloso in via Leopardi a Ravenna

LA POSTA DEI LETTORI / Tratto di strada pericoloso in via Leopardi a Ravenna
Uno scatto in via Leopardi

Stavo percorrendo il tratto di strada via Leopardi, a Ravenna, con la vespa e mi sono trovato in un pezzo di strada con l'asfalto fresato. Fortunatamente, la mia velocità era minima e, riscontrando che il mezzo non riusciva a tenere la strada, mi sono dovuto aiutare mettendo i piedi a terra.

 

Ho segnalato nel sistema del Comune di Ravenna il pericolo di quella fresatura in quel tratto. La risposta che ho ottenuto è la seguente: "In merito alla segnalazione il manto stradale è stato fresato appositamente in quanto la strada risultava essere pericolosa in curva. Al sindaco e al prefetto voglio mettere in evidenza la pericolosità di questa strada sopratutto per i mezzi a due ruote ".

Angelo Di Felice

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
La fresatura dell'asfalto, soprattutto se non segnalata, è pericolosissima per i mezzi a due ruote, anche a bassa velocità. Ma che teste hanno ?
24/12/2018 - Col.Kurtz
confermo quanto riportato dall'autore della lettera, anch'io in moto a velocità ridotta ho rischiato di scivolare causa la fresatura, non si possono fare certi lavori, se il tipo di asfalto era scivoloso andava rifatto con uno di qualità più elevata per l'incolumità delle persone, con questi rimedi forse le auto scivolano meno, ma gli scooter e le moto rischiano...
24/12/2018 - Hypersthene
Angelo nella risposta che le ha dato il comune manca una parte, che ovviamente non esiste ma sarebbe sacrosanta: "abbiamo provveduto a sanzionare e chiedere rimborso al progettista e al tecnico del comune per aver creato e approvato una curva così pericolosa in una zona che ai tempi della lottizzazione era terra aperta" e aggiungo io che l'ingresso in rotonda poteva essere concepito più dolce evitando così una curva così "pericolosa"! Buone feste a tutti
24/12/2018 - davide
Se fresare in quella maniera rende più sicura la guida in curva, perchè non si sono fresate tutte curve di Ravenna? Un comico, ai referenti del Comune, risponderebbe: A ME ME PARE NA STUNZATA!!! Andrea
24/12/2018 - Andrea
Sig. Angelo: quella curca era pericolosissima.- con l'asfalto viscido per nebbia e pioggia, anche andando ai 30, si sbandava pericolosamente.- Giustamente hanno fatto qualcosa, ma, come lei dice, forse sulle due ruote diventa ancora piu pericolosa.-
24/12/2018 - bilancia
....oh...forse non essendo bravo come molti di voi nelle polemiche avrò capacità ridotte, ma proprio non arrivo a capire come una superficie che viene irruvidita possa essere pericolosa x uno scooter...mah...
24/12/2018 - Marco
Senza forse, e i cosiddetti tecnici dovrebbero ben saperlo; quindi, o sono ignoranti, oppure sono criminali. In ogni caso, si vergognino.
24/12/2018 - Col.Kurtz
Confermo che il passaggio, sulla fresatura dell'asfalto, è molto pericoloso anche per chi viaggia in auto, poiché si tende ad evitarlo, spostando il transito sulla corsia opposta, CONTROMANO …. Provare a passare di lì …. per verificare !!! Lia
24/12/2018 - Lia
sono anni che quel tratto è così, è brutto anche transitare in auto. quando senti il rumore diverso delle gomme su quel tratto, la prima cosa che si fa è inchiodare, cosa che mette in grosso pericolo chi segue
24/12/2018 - alex
Poi ci chiediamo perché ci sono dei frontali in condizioni di buona visibilità.....Anch'io passo da lì quasi quotidianamente, ma fortunatamente andando verso via Monterorondo (sull'asfalto opportunamente fresato), per cui non rischio di incrociare Lia che allegramente gira contromano
24/12/2018 - Maurizio Ricci
La percorro quotidianamente in auto e in moto ma non ho mai avuto senzazione di insicurezza e pericolosità
25/12/2018 - Pedro
Con gli scooter, soprattutto a ruote piccole, la fresatura dell'asfalto è pericolosissima. Claudio
25/12/2018 - Claudio
Ok...la risposta di Lia è quanto mai “illuminante”... Il problema non è la fresatura, ma chi guida, per cui non c’è nulla da aggiungere.
25/12/2018 - Marco
Se rispettate il limite di velocità vedrete che ce la potete fare, se non ci riuscite state attenti perchè il pericolo siete voi....
25/12/2018 - jack
Non per cambiar discorso, ma per evidenziare la demenzialità di certe scelte sulla viabilità; vorrei ricordare a tutti la anacronistica e stupida segnaletuica sul tratto della via "Classicana", che va dallo svincolo con Via Romea Sud fino al raccordo con via Faentina, nei due sensi. Come tutti sapete si tratta di un tratto a doppia corsia per ogni senso di marcia e spartitraffico in new jersey. Ebbene il limite di velocità è segnalato a 50 km/ora; sfido chiunque a dirmi chi è che osserva tale limite, auto o mezzi pesanti che siano. Ironicamente vorrei invitare chi di dovere a installare alcuni autovelox nei due sensi e: o si bloccherebbe il traffico in maneira insostenibile o si sarebbe trovato un redditizio modo di rimpinguare la casse di Comune, Provincia e Regione. Buone feste a tutti.
25/12/2018 - Demo
Le auto lì sbandano e sbandavano perchè si tende ad accellerare dopo la rotonda mentre c'è una "contrcurva": diverse auto si sono schiantate nello stesso punto del muretto della casa in tratiettoria tanto che hanno dovuto togliere la cabina della telecom. Sia per auto che per moto non è una bella curva, soprattutto se non la si conosce.
25/12/2018 - marco
La soluzione della fresatura del manto stradale della curva di via Leopardi comporta la perdita di aderenza e di traiettoria per i motociclisti anche alle basse velocità. La mancanza di segnaletica aggrava la pericolosità della curva.
25/12/2018 - Alessandro G.
Passo spesso dal tratto incriminato e , quasi tutti, me compreso, tendono a spostarsi verso la sinistra per evitarlo. Non avrei mai immaginato che fosse stato lasciato cosi' apposta!! Mi permetto di dire che le giustificazioni degli addetti al lavoro siano semplicemente "una stronzata" . Credo che un piccolo atto di umiltà da parte loro sia dovuta e rimedino al piu' presto prima che qualcuno si faccia male!! Romolo Bruno
26/12/2018 - Bruno Romolo
È vero, c'è gente che sta in mezzo quando passa di lì.
26/12/2018 - maria
La "fresatura" dell'asfalto per migliorare l'aderenza é pratica diffusa. Su strade provinciali di Bologna certi tratti in curva vengono fresati prima dell'inverno e poi, a volte, riasfaltati in primavera.
26/12/2018 - marco
Io con la moto e con l'auto, da quando l'asfalto in quel tratto è "fresato", ho maggior aderenza. Con umidità a velocità nei limiti, in quella curva tendeva a sbandare anche l'auto con trazione integrale.
27/12/2018 - stefano
Non ho uno scooter e non so come sia per quel mezzo la tenuta di strada , ma per la macchina la fresatura è stata una miglioria , prima in quella curva era facile perdere aderenza . Non mi sogno mai di tagliare la curva.
27/12/2018 - luigi
Il problema è che l'auto la guida un 50% di gente che fa fatica a condurre una carriola, anche se mettessero una parabolica non andrebbe bene
28/12/2018 - D.
A prescindere dalle condizioni dell'asfalto, la vespa, con le ruote piccole che si ritrova, in quanto tenuta di strada,specialmente in curva, è pericolosa....!
28/12/2018 - slem
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.