Natale a Ravenna. Assessore Costantini: Offerto un calendario di eventi lungo e denso di opportunità

Natale a Ravenna. Assessore Costantini: Offerto un calendario di eventi lungo e denso di opportunità
L'assessore al Turismo, Giacomo Costantini (foto d'archivio)

Positivi anche i commenti ricevuti da alcuni albergatori ravennati

Il periodo di Festività natalizie volge quasi al termine. Gli eventi culturali, artistici e musicali promossi dal Comune di Ravenna durante questi giorni di festa hanno ricevuto grande apprezzamento da molti cittadini e dai turisti in visita alla città, come ha dichiarato lo stesso sindaco Michele de Pascale in un commento rilasciato sulla sua pagina Facebook, dove si è detto pienamente soddisfatto di questo risultato che rappresenta "il raggiungimento di uno degli obiettivi di mandato". 

Anche l'assessore al Turismo, Giacomo Costantini, sentito telefonicamente, reputa estramente positivo il risultato ottenuto dall'offerta turistica proposta quest'anno ed individua nel calendario lungo e denso di opportunità il punto di forza di questo programma "che ha garantito - spiega - una varietà di iniziative sia di intrattenimento che di approfondimento, tutto in un contesto cittadino bello, vivibile e animato. Inoltre il Mar con la mostra, Classis e aver sfruttato al meglio siti di enorme pregio come San Vitale e il Teatro Alighieri."

"Le visite guidate sempre più richieste. A questo aggiungiamo la rete commerciale, artigianale della città che è molto apprezzata dai turisti dove spicca ora un’offerta enogastronomica varia e di buon livello sia nei prodotti che nei locali. Durante il messaggio di buon anno - afferma Costantini - ho azzardato sintetizzare così: Ravenna di anima e luce."

E alla domanda se si è registrato un aumento nel numero dei visitatori a Ravenna rispetto allo scorso anno, l'assessore al Turismo risponde di non disporre ancora di dati certi, ma che "le sensazioni sono positive ed i primi feedback dicono di sì: alcuni imprenditori coi quali mi confronto spesso, oltre a confermare questo mi hanno detto che in  alcuni casi gli ospiti hanno persino deciso di prolungare la permanenza, per godere al meglio dell’offerta della città. Questo è un bellissimo segnale. Tra l’altro - aggiunge - hanno lavorato bene anche alcuni Hotel dei lidi."

Molto apprezzate le proiezioni di videomapping a San Vitale, che hanno richiamato tante persone anche da fuori città e riuscita la Festa di Capodanno non più concentrata in un’unica piazza, ma in tre spazi aperti, come anche la promozione di una mostra al Mar nel periodo natalizio. Anche il concerto del 1° gennaio all’Alighieri è stata una piacevole sorpresa, come sosteniene lo stesso assessore definendolo "una bella scommessa che ha permesso di andare oltre alla proposta della sola notte di capodanno."

                                 
                                                   Lo spettacolo di videomapping a San Vitale

"Questi sulla stessa logica del videomapping col quale avevamo cercato di offrire continuità di eventi anche dopo il 31. L’obiettivo è stato e sarà: essere scelti per almeno un pernotto, anche da chi ha preferito per i giorni precedenti Ferrara, Cervia, Comacchio o Rimini. Questo è il significato concreto di Visit Romagna: cooperare per essere più competitivi ognuno con la sua caratteristica. Noi vogliamo - continua Costantini - che chi programma un viaggio in questa parte d'Italia non possa fare a meno di far tappa a Ravenna, ancora più vero se la principale motivazione di viaggio è culturale."

"Per quanto riguarda l'utilizzo di altri possibili spazi e location per le prossime iniziative, ritengo che dobbiamo sempre puntare a migliore quello che già è stato utilizzato, inoltre Palazzo Rasponi e Classis hanno sicuramente ottime potenzialità. I ringraziamenti ricevuti da turisti e cittadini - dichiara  - sono stati tanti (alcuni hanno scritto persino in posta privata su FB) e rappresentano un importante riconoscimento che va a tutti i cittadini attori di questa proposta: dagli operatori alle guide, dal personale impegnato nei siti culturali o nei teatri, a chi concretamente ha organizzato gli eventi. Mi piacerebbe citare testualmente parte della email arrivata al mio assessorato da una famiglia emiliana accompagnata da amici friulani: “Ognuno di noi ha passato momenti davvero indimenticabili a partire dalla proiezione serale a San Vitale, al gruppo gospel che ha animato la Piazza, al magico e fantastico concerto nel meraviglioso teatro Dante Alighieri alla visita a San Vitale e ad una gustosissima piadina. Ho trascorso altri capodanni in città del nord ma quello di ieri sera è stato un capodanno all' insegna della gioia, della musica ma anche di messaggi profondi e di alleluia pieni di speranza. Complimenti alle attività commerciali, all' accoglienza che abbiamo ricevuto ad un tutto che ha funzionato molto bene.  […] Complimenti per il bellissimo teatro e per voler valorizzare le tante ricchezze della vostra città.”

                                  
                                        I festeggiamenti di Capodanno in piazza del Popolo a Ravenna

"Certamente le linee guida sulle quali dobbiamo continuare a lavorare sono tre: innovazione, percorsi ed esperienze. Questo sta funzionato per la città e sono certo funzionerà anche per la Ravenna Riviera. Non basta raccontare che abbiamo 8 siti patrimonio dell’Unesco: un turista straniero che sceglie l’Italia rispetto ad altre nazioni  lo fa  anche perché mette in conto di poter godere di un grande patrimonio culturale, paesaggistico ed enogastronomico. Quindi - afferma l'assessore - il valore aggiunto è nel come aumentiamo l'esperienza della semplice visita ridisegnando percorsi, sfruttando la tecnologia, sperimentando l'utilizzo di spazi, spettacolarizzando il patrimonio e favorendo l'interazione, sempre col dovuto rispetto."

"Così come quando proponiamo la nostra offerta balneare non possiamo pensare che la proposta spiaggia, pernotto, relax sia più sufficiente. Partiamo dalle nostre risorse ambientali, culturali, creative, organizzative e trasformiamole in esperienze che i nostri ospiti possono fare. Tutto questo con ascoltando costante dei mercati e delle persone prima e dopo averle ospitate, migliorando sempre ma dando anche continuità alla proposta.  La continuità permette di perfezionare e profilare la promozione, migliorare la distribuzione dei "prodotti turistici" e la commercializzazione delle esperienze. Il coinvolgendo ed il ruolo attivo del privato in tutte queste fasi è fondamentale: da maestri dell’accoglienza - conclude Costantini - dobbiamo diventare anche maestri dell’esperienza, ricordandoci che noi italiani nel mondo siamo imitati per il nostro lifestyle e amati per la nostra creatività".

Anche i commenti giunti da alcuni albergatori ravennati sono buoni. "Sicuramente il dato è positivo - commenta Filippo Donati dell'Hotel Diana - . Queste festività natalizie hanno fatto registrare un incremento nel numero di turisti che hanno scelto Ravenna come meta delle proprie vacanze, soprattutto turisti italiani, famiglie provenienti dal nord Italia (Piemonte, Lombardia, Liguria) interessate a visitare i monumeti ravennati. I mosaici restano il nostro core businnes".

Della stessa opinione è anche Maurizio Bucci, dell'Hotel Mosaico: "I numeri sono migliori degli anni passati. La città d'arte è stata scelta soprattutto dagli italiani, solo il 20% proveniva dall'estero. Quello delle città d'arte è un trend che cresce e Ravenna ha beneficiato di ciò".

                                             
                                       Concerto gospel del 1° gennaio al Teatro Alighieri di Ravenna

Per Donati ottimo riscontro hanno ottenuto gli eventi organizzati in città: "Il centro storico così animato ha sorpreso i visitatori. Il video mapping è piaciuto tantissimo, sicuramente perchè le proiezioni su San Vitale sono risultate molto suggestive, riuscendo a creare un'atmosfera unica. Anche i concerti di blues in Piazza del Popolo hanno riscosso entusiasmo, così come il Concerto del 1° gennaio. La città è piaciuta, è apparsa pulita ed ordinata. I commenti dei turisti sono stati positivi: è stata molto apprezzata l'enogastronomia, anche per il rapporto qualità-prezzo. Insomma il bilancio è positivo, confermato anche dall'aumento del pernottamento medio. Sicuramente il fatto di essere una destinazione turistica collegata ad altre città ha funzionato." 

Secondo Donati i turisti sono stati attirati dal patrimonio storico artistico ravennate e una volta qui sono rimasti positivamente impressionati per le numerose iniziative programmate, che in parte non conoscevano. "C'è stato chi ha chiesto di prolungare la permanenza, restando una notte in più. Vi è però un aspetto importante su cui bisognerà riflettere - sottoliena Donati -.  Il turista è rimasto stupito perchè non si aspettava di trovare tutte queste iniziative. Questo vuol dire che non erano state comunicate bene. È stata sicuramente positiva la promozione di Ravenna fatta attraverso i canali Tv, che quest' anno hanno dato ampio spazio ai mosaici e ai nostri monumenti unici al mondo, pero' si deve riuscire a proporre meglio gli eventi" . 

Per Maurizio Bucci, titolare dell'Hotel Mosaico, del Mariani e del Salone dei Mosaici, il giudizio sugli eventi organizzati in città è soddisfacente. "I concerti gospel hanno attirato il grande pubblico, quello che fa numero. Negli anni passati Ravennna aveva proposto un'offerta culturale a sé stante, che non aveva funzionato. Quest'anno è sicuramente andata meglio. E i risultati si sono visti".

Secondo l'imprenditore è stata positiva l'azione promozionale più incisiva fatta nei mesi passati, che è riuscita ad intercettare quel turismo culturale interessato alle città d'arte, trend in aumento in tutta Italia: "Città come Firenze e Venezia sono cresciute in maniera superiore rispetto a Ravenna - conclude Bucci -. Se avessimo avuto dei dati in calo sarebbe stato preoccupante. Ravenna ha un patrimonio d'arte talmente alto che basta investire un po' in promozione per ottenere dei risultati".

05/01/2019

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
ho accompagnato amici turisti che si sono fermati una notte in hotel.- Sono rimasti entusiasti della citta'.- aiutati anche da un meraviglioso sole !!! Positivo anche l'apertura dell'ufficio turistico in p,zza s,francesco, il vin brulè offerto dall' ADVS.- Magari quello che è mancato (ma è un optional..se ci fosse un gazebo per turisti in Piazza del Popolo per "aiutare" i turisti (tipo i ragazzi in giallo d'estate) potrebbe essere l'eccellenza. moltissimi mi chiedevano informazioni.- Tutto bellissimo, comunque, anche per noi Ravennati.-
05/01/2019 - bilancia
Ottimo lavoro. Continuate così e non abbiate paura dei soliti noti che, per far vedere che ancora esistono, scrivono cose soltanto per denigrare il vostro lavoro. Li vorrei vendere al vostro posto per capire e ammirare le loro proposte! Ridicoli! Ci sono città che spendono più del doppio per eventi!!!!! Avanti così ragazzi! Continuate a dare identità a questa città. Bravi!!!
05/01/2019 - Furio
questa volta tutto ha funzionato e Ravenna ha fatto una gran bella figura.bastava fare un giro in centro per vedere (tanta) gente soddisfatta. sicuramente si può migliorare la promozione ma discutere i costi (oltretutto sono risorse della tassa di soggiorno)mi sembra peggio che miope. i bastian contrari farebbero meglio ad aspettare un'altra occasione per contestare, che probabilmente non mancherà, che negare l'evidenza
07/01/2019 - filippo
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.