Riparte la rassegna de "Il Tempo Ritrovato": il 28 febbraio attesa l’autrice belga Amélie Nothomb

Riparte la rassegna de "Il Tempo Ritrovato": il 28 febbraio attesa l’autrice belga Amélie Nothomb
Amélie Nothomb

Ricomincia Il Tempo Ritrovato, la rassegna invernale collegata a ScrittuRa festival diretta da Matteo Cavezzali, che si svolgerà alla Biblioteca Classense di Ravenna e che avrà ospiti di rilievo nazionale e internazionale tra cui l’autrice belga di culto Amélie Nothomb, per la prima volta a Ravenna, e poi Michela Murgia, Carlo Lucarelli, Ascanio Celestini, Pierluigi Battista e molti altri. 

Il primo incontro sarà martedì 22 gennaio alle 18 con Roberto Cotroneo che presenterà “Niente di personale” (La nave di Teseo), un atto d’accusa stringente e radicale al nostro presente, la fotografia di quello che siamo diventati. Dentro una storia d’amore, un ritratto impietoso (e appassionato) dell’Italia e di Roma. Si proseguirà mercoledì 30 gennaio alle 18 con il vice-direttore del Corriere della Sera Antonio Polito “Prove tecniche di resurrezione. Come riprendersi la propria vita” (Marsilio), che partendo da un itinerario personale giungerà a una proposta estesa a tutti: avviare un percorso di «perdita» per riconquistare se stessi.

Mercoledì 6 febbraio Pierluigi Battista che parlerà de “Il senso di colpa del dottor Zivago” (Nave di Teseo). L’editorialista del Corriere racconta la vita da romanzo di Boris Pasternak, una storia avvincente di donne e poeti, spie e carteggi segreti, in cui si intrecciano pericolosamente letteratura e passione.

Domenica 10 febbraio al Pala Congressi alle 17 Ascanio Celestini e Giovanni Albanese presenteranno “L’armata dei senzatetto” (Contrasto). Quest'armata di senzatetto non è gradita. È proprio gente inutile per una comunità moderna e produttiva che vuole migliorarsi e se non fosse per la tolleranza che è indispensabile in una società civile quella accozzaglia starebbe già tutta in qualche discarica o peggio.

Mercoledì 13 febbraio tornerà Carlo Lucarelli con “Peccato mortale” (Einaudi) il ritorno del Commissario De Luca.

Mercoledì 20 febbraio Giovanni Dozzina presenterà “E Baboucar guidava la fila” (minimum fax) una favola senza morale, che affronta il tema delle migrazioni scegliendo di raccontare quello che viene dopo le traversate, la normalità inafferrabile di una vita dignitosa che segue ogni approdo e tutto quello che questa normalità contiene: le paure, i desideri, la rabbia, le nostalgie, riuscendo a ottenere alla fine quella particolare risonanza poetica che hanno soltanto le cose vere.

Giovedì 28 febbraio alle 10.30 sarà la volta della attesissima Amélie Nothomb. Scrittrice belga, figlia di un ambasciatore membro di una delle famiglie più in vista del suo paese ha trascorso l'infanzia in Giappone, per poi trasferirsi in Cina al seguito del padre diplomatico.

I suoi libri hanno ormai conquistato milioni di lettori e fans appassionati. L’esordio a soli ventitré anni con Igiene dell’assassino, cui ha fatto seguito, ogni anno, un romanzo accolto con identico successo. Il più recente è “I nomi epiceni” (Voland).

Mercoledì 6 marzo Teresa Ciabatti presneterà “Matrigna” (Solferino). Con la sua voce scomoda e irresistibile, Teresa Ciabatti ci immerge nel racconto di un mistero, con un romanzo sui ruoli che non si finisce mai di attribuire: padre, madre, fratello, sorella.

Lunedì 11 marzo Michela Murgia parla di “Noi siamo tempesta. Storie senza eroe che hanno cambiato il mondo” (Salani) racconto corale di formazione per bambine e bambini contro ogni conformismo.

L’appuntamento con Lerizia Muratori previsto per il 16 gennaio è stato invece annullato. Tutti gli incontri si svogono alla biblioteca Classense alle 18, salvo dove specificato diversamente. Gli appuntamenti sono tutti a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

La rassegna Il Tempo Ritrovato è organizzata dalla Associazione Onnivoro grazie al contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna, alla Regione Emilia-Romagna e alla Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna, con la collaborazione dell’Istituzione Biblioteca Classense. Osteria del Tempo Perso e della Libreria Dante di Longo. ScrittuRa festival si svolgerà come di consueto dal 13 al 26 maggio tra Ravenna e Lugo.

Il programma completo su: www.iltemporitrovatoravenna.it.

09/01/2019

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
A quando il più grande giornalista in Italia Marco Travaglio???
09/01/2019 - Ezio
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.